Ospedali Riuniti - Asl To5

6.7

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso molto buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.




Distaccamenti di questo ospedale

Day Surgery del Distretto di Nichelino VIA DEBOUCHE' - Nichelino (TO)
Ospedale Maggiore VIA DE MARIA - Chieri (TO)
Ospedale San Lorenzo VIA OSPEDALE - Carmagnola (TO)
Ospedale Santa Croce PIAZZA AMEDEO FERDINANDO - Moncalieri (TO)

0 Recensioni (non influenzano il voto)

Specializzazione

6.7

Specializzazione in cifosi


La cifosi (dal greco κυφὸς cyphos «curvo») è una curvatura fisiologica dorsale della colonna vertebrale, con concavità anteriore intesa in senso antero-posteriore ed è pertanto visibile di profilo. Quando l'angolo della cifosi supera i 45° si parla di ipercifosi, dorso curvo o, nel linguaggio popolare, di gobba; ed è una condizione patologica. In questo caso rientra nella classificazione dei dismorfismi (o paramorfismi) o deformità sagittali del rachide. La curvatura concava verso l'interno delle regioni cervicale e lombare della colonna vertebrale è chiamata lordosi. Una cifosi patologica può derivare da malattie degenerative come l'artrite, da problemi dello sviluppo (più comunemente dalla sindrome di Scheuermann) dall'osteoporosi con frattura vertebrale da compressione o traumi. Un normale rachide toracico si estende per vertebre toraciche e dovrebbe avere una leggera angolazione cifotica che varia da 20° a 45°. Quando la curvatura della colonna vertebrale supera i 45° prende il nome di cifosi o "ipercifosi". La cifosi di Scheuermann è la forma più classica di ipercifosi ed è il risultato di vertebre a cuneo che si sviluppano durante l'adolescenza. La causa non è attualmente conosciuta e la condizione sembra essere multifattoriale e si riscontra più frequentemente nei maschi rispetto alle femmine. Sebbene la maggior parte dei casi di cifosi appaiono come lievi e richiedono solo un monitoraggio di routine, i casi più gravi possono essere fortemente debilitanti. Un alto grado di cifosi può causare dolore e disagio, difficoltà respiratorie e nella digestione, irregolarità cardiovascolari, compromissione neurologica e, nei casi più gravi, una qualità della vita significativamente ridotta. Queste ampie curvature, in genere, non rispondono bene al trattamento conservativo e quasi sempre è necessario ricorrere all'intervento chirurgico di fusione spinale, che può ripristinare correttamente il naturale angolo di curvatura. L'angolo di Cobb è il metodo più utilizzato per misurare la cifosi.


Perché questo voto?

La buona valutazione per la specializzazione in cifosi deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta pochi pazienti con questa patologia, tuttavia i reparti in cui li cura risultano essere buoni, con valutazione molto superiore alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 7.5 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

“No all’ospedale unico”: a Chieri una sottoscrizione per salvare il Maggiore

Una raccolta firme contro l’ospedale unico. E’ partita a Chieri, per volontà del gruppo di Forza Italia in Consiglio comunale, e ha raccolto in questi primi giorni oltre mille sottoscrizioni. Proseguirà fino a fine gennaio nei banchetti sotto l’Arco in via Vittorio Emanuele e al mercato del venerdì (in piazza Europa) e del sabato in piazza Dante.
La Stampa, 14 Gennaio 2016


Indirizzo

Ospedali Riuniti - Asl To5

via san domenico, 21 - chieri (TO)
Contatta l'ospedale