Ospedali Riuniti - ASL AT

7.4

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.



Distaccamenti di questo ospedale

Presidio Ospedaliero Cardinal Massaia CORSO DANTE - Asti (AT)
Presidio Ospedaliero Santo Spirito PIAZZA GARIBALDI GIUSEPPE - Nizza Monferrato (AT)

1 Recensioni (non influenzano il voto)

Ho notato la mancanza del rispetto del tempo altrui mi spiego : accesso diretto covid 19 orario dalle 14 alle 17 dal Lunedì a Venerdì ,venendo al dunque non abitando ad Asti ma bensì a 30km andata e ritorno son 60 perdendo diverse ore siamo dovuti tornare a casa senza vaccinazione ,notare siamo arrivati in ospedale alle 16 ,ci siamo sentiti dire se avanzavano delle dosi altrimenti si doveva ritornare un ''altro giorno ,scusate è questo sarebbe" l''accesso diretto" ma scherziamo ,almeno avessero avvisato invece nulla tanto il tempo delle persone non conta nulla quello che corri sei tu ,complimenti.
E pensare che hanno costruito una cattedrale nel deserto a Nizza Monferrato costato fin ora non so quanti milioni di euro la incompleto nuovo che sta marcendo in''attesa di non si sa che cosa mentre la gente deve correre avanti e indietro per niente molto bene .
Ho notato la mancanza del rispetto del tempo altrui mi spiego : accesso diretto covid 19 orario dalle 14 alle 17 dal Lunedì a Venerdì ,venendo al dunque non abitando ad Asti ma bensì a 30km andata e ritorno son 60 perdendo diverse ore siamo dovuti tornare a casa senza vaccinazione ,notare siamo arrivati in ospedale alle 16 ,ci siamo sentiti dire se avanzavano delle dosi altrimenti si doveva ritornare un ''altro giorno ,scusate è questo sarebbe" l''accesso diretto" ma scherziamo ,almeno avessero avvisato invece nulla tanto il tempo delle persone non conta nulla quello che corri sei tu ,complimenti.
E pensare che hanno costruito una cattedrale nel deserto a Nizza Monferrato costato fin ora non so quanti milioni di euro la incompleto nuovo che sta marcendo in''attesa di non si sa che cosa mentre la gente deve correre avanti e indietro per niente molto bene .
Riferito al reparto di MALATTIE INFETTIVE E TROPICALI

Specializzazione

7.4

Specializzazione in frenesia



Perché questo voto?

La ottima valutazione per la specializzazione in frenesia deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta un numero medio di pazienti con questa patologia, mentre i reparti in cui li cura risultano essere buoni, con valutazione molto superiore alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 6.9 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Ospedali Riuniti - ASL AT

via conte verde, 202 - asti (AT)
Contatta l'ospedale

I migliori ospedali nei dintorni per specializzazione in frenesia


L'innovazione di oggi,la salute di domani

Il podcast dedicato ai professionisti del mondo della salute

Le scoperte che trasformeranno il mondo della salute.
Scoperte che faranno parte davvero del nostro domani, selezionate da Thatmorning e raccontate da Daniela Faggion, che in ogni puntata dà voce alle eccellenze italiane in prima persona.