Casa di Cura Villa Grazia


Non possiamo dare un voto alle strutture private in quanto il Ministero della Salute non ne pubblica i dati di attività

7 Recensioni (non influenzano il voto)

Sono la signora Barilaro Francesca. Sono stata ricoverata nella casa di cura villa Grazia presso San Carlo canavese. Oggi sono giunte le mie dimissioni e volevo cogliere l occasione di ringraziare la dot. Sa Alberti che mi ha seguito con dedizione, la mia fisioterapista Isabella, la coordinatrice della palestra Rosa, le caposale Paola e Claudia, gli infermieri in particolare Skander che quando c''è lui c''è il sole, Monica, Grazia, Marcello, Simona, Fabio, Giovanni e il personale tutto. Consiglio invece alla infermiera Amina di svolgere questo lavoro con un po più di umanità e di ricordarsi che il suo lavoro è prima di tutto amore e dedizione e rispetto nei confronti delle persone in difficoltà che giungono nelle strutture sanitarie. Le parole dette con gentilezza e rispetto sono meglio di quelle dette con acidità. Il lavoro di infermiere è a mio avviso molto delicato e chi non è capace dovrebbe cambiare mestiere. No è giusto che per colpa di qualcuno si faccia brutta pubblicità nei confronti di una struttura intera e del. Personale che svolge questo lavoro con dedizione amore e rispetto verso chi soffre. Ottima struttura, pranzo e i locali.
Sono la signora Barilaro Francesca. Sono stata ricoverata nella casa di cura villa Grazia presso San Carlo canavese. Oggi sono giunte le mie dimissioni e volevo cogliere l occasione di ringraziare la dot. Sa Alberti che mi ha seguito con dedizione, la mia fisioterapista Isabella, la coordinatrice della palestra Rosa, le caposale Paola e Claudia, gli infermieri in particolare Skander che quando c''è lui c''è il sole, Monica, Grazia, Marcello, Simona, Fabio, Giovanni e il personale tutto. Consiglio invece alla infermiera Amina di svolgere questo lavoro con un po più di umanità e di ricordarsi che il suo lavoro è prima di tutto amore e dedizione e rispetto nei confronti delle persone in difficoltà che giungono nelle strutture sanitarie. Le parole dette con gentilezza e rispetto sono meglio di quelle dette con acidità. Il lavoro di infermiere è a mio avviso molto delicato e chi non è capace dovrebbe cambiare mestiere. No è giusto che per colpa di qualcuno si faccia brutta pubblicità nei confronti di una struttura intera e del. Personale che svolge questo lavoro con dedizione amore e rispetto verso chi soffre. Ottima struttura, pranzo e i locali.
Ero già stata in questa struttura 4 anni fa per la rieducazione post operatoria (protesi d''anca destra). Adesso sono stata operata dell''altra anca. Pur essendoci la possibilità di andare in strutture più vicine, ho chiesto esplicitamente di tornare a Villa Grazia perché mi ero trovata bene e anche perché la struttura è dotata di una attrezzatissima palestra.
Debbo dire che nel complesso il trattamento è persino migliorato: ottima l''assistenza medica e infermieristica, attente ed efficienti le fisioterapiste Nicolina e Valentina, che ringrazio vivamente, soddisfacente anche il cibo. Da evidenziare anche la bellezza del luogo, in mezzo al verde con un bellissimo parco in cui purtroppo, causa Covid, non abbiamo potuto passeggiare, ma che circonda tutta la struttura e che si può godere dai terrazzi delle camere.
Spero, ovviamente, di non dover ritornare, ma se così fosse richiederei di nuovo Villa Grazia.
Ero già stata in questa struttura 4 anni fa per la rieducazione post operatoria (protesi d''anca destra). Adesso sono stata operata dell''altra anca. Pur essendoci la possibilità di andare in strutture più vicine, ho chiesto esplicitamente di tornare a Villa Grazia perché mi ero trovata bene e anche perché la struttura è dotata di una attrezzatissima palestra.
Debbo dire che nel complesso il trattamento è persino migliorato: ottima l''assistenza medica e infermieristica, attente ed efficienti le fisioterapiste Nicolina e Valentina, che ringrazio vivamente, soddisfacente anche il cibo. Da evidenziare anche la bellezza del luogo, in mezzo al verde con un bellissimo parco in cui purtroppo, causa Covid, non abbiamo potuto passeggiare, ma che circonda tutta la struttura e che si può godere dai terrazzi delle camere.
Spero, ovviamente, di non dover ritornare, ma se così fosse richiederei di nuovo Villa Grazia.
Bella struttura, silenziosa e rilassante
Ringrazio di cuore innanzitutto la caposala Sig.ra Paola per l''accoglienza e la disponibilta'' appena arrivato
Ringrazio la Sig.ra Rosa responsabile e coordinatrice della palestra sempre pronta e disponibile, per la sua vicinanza a ognuno di noi. Ringrazio la Sig.ra Nicolina, la mia fisioterapista per la sua professionalita'', per aver creato un clima amichevole e piacevole, nonostante la fatica della terapia. Ringrazio la ditt.essa Belfiore che mi ha seguito, sempre presente e disponibile. Ringrazio diversi infermieri e OOS.
Sono tornato a casa soddisfatto e con una ripresa motoria importante.
Bella struttura, silenziosa e rilassante
Ringrazio di cuore innanzitutto la caposala Sig.ra Paola per l''accoglienza e la disponibilta'' appena arrivato
Ringrazio la Sig.ra Rosa responsabile e coordinatrice della palestra sempre pronta e disponibile, per la sua vicinanza a ognuno di noi. Ringrazio la Sig.ra Nicolina, la mia fisioterapista per la sua professionalita'', per aver creato un clima amichevole e piacevole, nonostante la fatica della terapia. Ringrazio la ditt.essa Belfiore che mi ha seguito, sempre presente e disponibile. Ringrazio diversi infermieri e OOS.
Sono tornato a casa soddisfatto e con una ripresa motoria importante.
Esperienza devastante!
Mamma non c''e'' piu''.
Dopo 15 giorni di degenza in questa struttura, fine luglio/agosto, dovuta a riabilitazione rottura femore con dimissioni dal CTO, vigile, collaborativa, etc, siamo andate, nonostante la disapprovazione della Dottoressa, a riprendercela. Ci hanno consegnato una larva. Dimagrita a dismisura, disidratata, senza un minimo di forza, piena di ecchimosi, nonostante fosse debolissima la imbragavano e le facevano fare la fisioterapia forzosa, non ci hanno consegnato le medicine per lei, salva vita, hanno perso il filo per ricaricare il cellulare, hanno perso alcuni capi d''abbigliamento, aveva un''infezione alle vie urinarie per incuria. Siamo riuscite grazie alla RSA Sant''Antonio da Padova di Vico Canavese, grazie alllo squisito personale, regalarle, purtroppo, una sola settimana di umanita'', rispetto ed affetto, ma era talmente debilitata che nonostante gli sforzi fatti da noi e dal personale non ce l''ha fatta.
A Villa Grazia sono dei vergognosi! Se non avete voglia o non potete occuparvi di persone anziane che hanno necessita'' di attenzione, affetto, cure ed attenzione, ditelo, o fate altro di lavoro.
Aggiungo la potevamo vedere un quarto d'' ora alla settimana in presenza di una OSS, cosi'' non poteva lamentarsi. FATE SCHIFO!!!
Per favore le Istituzioni che si occupano di vigilare, facciano le dovute verifiche.
Incassano una diaria notevole e non forniscono neanche l''acqua. L''abbiamo dovuta comprare noi, stipata in stanza senza frigo. Nel mese di luglio/agosto a quanti gradi la somministrano ai pazienti?
Avevamo lasciato degli spiccioli perche'' gli OSS potessero andare ad acquistare nel bar della struttura bevande fresche. Nulla nessuno e'' mai andato.
Lasciata completamente a se stessa, indebolita ogni giorno sempre di piu'', non riusciva piu'' a mangiare e bere da
sola, nessuno la aiutava, scattato il tempo, portavano via tutto.
Questo e'' il trattamento degli anziani a Villa Grazia.
Sia di memento a chi legge, non passate quello che io e mia sorella abbiamo e stiamo passando.


Esperienza devastante!
Mamma non c''e'' piu''.
Dopo 15 giorni di degenza in questa struttura, fine luglio/agosto, dovuta a riabilitazione rottura femore con dimissioni dal CTO, vigile, collaborativa, etc, siamo andate, nonostante la disapprovazione della Dottoressa, a riprendercela. Ci hanno consegnato una larva. Dimagrita a dismisura, disidratata, senza un minimo di forza, piena di ecchimosi, nonostante fosse debolissima la imbragavano e le facevano fare la fisioterapia forzosa, non ci hanno consegnato le medicine per lei, salva vita, hanno perso il filo per ricaricare il cellulare, hanno perso alcuni capi d''abbigliamento, aveva un''infezione alle vie urinarie per incuria. Siamo riuscite grazie alla RSA Sant''Antonio da Padova di Vico Canavese, grazie alllo squisito personale, regalarle, purtroppo, una sola settimana di umanita'', rispetto ed affetto, ma era talmente debilitata che nonostante gli sforzi fatti da noi e dal personale non ce l''ha fatta.
A Villa Grazia sono dei vergognosi! Se non avete voglia o non potete occuparvi di persone anziane che hanno necessita'' di attenzione, affetto, cure ed attenzione, ditelo, o fate altro di lavoro.
Aggiungo la potevamo vedere un quarto d'' ora alla settimana in presenza di una OSS, cosi'' non poteva lamentarsi. FATE SCHIFO!!!
Per favore le Istituzioni che si occupano di vigilare, facciano le dovute verifiche.
Incassano una diaria notevole e non forniscono neanche l''acqua. L''abbiamo dovuta comprare noi, stipata in stanza senza frigo. Nel mese di luglio/agosto a quanti gradi la somministrano ai pazienti?
Avevamo lasciato degli spiccioli perche'' gli OSS potessero andare ad acquistare nel bar della struttura bevande fresche. Nulla nessuno e'' mai andato.
Lasciata completamente a se stessa, indebolita ogni giorno sempre di piu'', non riusciva piu'' a mangiare e bere da
sola, nessuno la aiutava, scattato il tempo, portavano via tutto.
Questo e'' il trattamento degli anziani a Villa Grazia.
Sia di memento a chi legge, non passate quello che io e mia sorella abbiamo e stiamo passando.


Villa grazia san carlo canavese.
Clima gradevole, giardino incantevole per ritemprare i pazienti. Dopo i primi 10 giorni di zona grigia dove nonostante le precauzioni anti covid ho iniziato il mio percorso riabilitativo, sono stata trasferita in reparto riabilitativo che mi ha consentito di scendere in palestra. La fisioterapia si è rivelata molto positiva sia per la durata giornaliera che per la competenza e l''efficacia.
Buona l''assiduità e la gentilezza e la competenza di medici, infermieri professionali e oss.
Il cibo abbontante e di buon gusto.
Carne tenera e con adeguati intingoli ( lingua con salsa verde deliziosa). Voto complessivo 8
ENRICA MARIA BONZANO
Villa grazia san carlo canavese.
Clima gradevole, giardino incantevole per ritemprare i pazienti. Dopo i primi 10 giorni di zona grigia dove nonostante le precauzioni anti covid ho iniziato il mio percorso riabilitativo, sono stata trasferita in reparto riabilitativo che mi ha consentito di scendere in palestra. La fisioterapia si è rivelata molto positiva sia per la durata giornaliera che per la competenza e l''efficacia.
Buona l''assiduità e la gentilezza e la competenza di medici, infermieri professionali e oss.
Il cibo abbontante e di buon gusto.
Carne tenera e con adeguati intingoli ( lingua con salsa verde deliziosa). Voto complessivo 8
ENRICA MARIA BONZANO
Scrivo questa recensione affinché qualcuno possa cambiare le cose all''interno di questa struttura fatta di incompetenti che si trincerano dietro le limitazioni del covid per nascondere la loro imperizia e negligenza nell''assistenza ai malati. Mia madre è entrata in condizioni precarie dopo un ricovero al Mauriziano, ci hanno consentito di vederla dopo 15 giorni e dietro continue insistenze, non avessimo agito così non l''avremmo più rivista. Difficilissimo contattare il medico che l''ha presa in cura, informazioni sulla sua salute sempre vaghe ed approssimative, nessuna certezza sulle reali condizioni della paziente.
Alla richiesta di verificare di persona l''andamento delle cure ci è stato risposto che mia mamma non mangiava e non beveva da giorni e che non sapevano che cosa fare al riguardo. Decido di trasferirla in una clinica privata di Torino e al momento del trasferimento mi viene comunicato che non è più trasportabile perché in condizioni disperate. Morirà il giorno seguente in circostanze non chiare e con un peso corporeo corrispondente ad un terzo del suo peso reale.
L''unica persona che si salva in un ambiente simile è il direttore sanitario che dà la sensazione di sapere, di capire ma di non poter fare niente. State attenti ai vostri cari quando varcate la soglia di villa Grazia.
Scrivo questa recensione affinché qualcuno possa cambiare le cose all''interno di questa struttura fatta di incompetenti che si trincerano dietro le limitazioni del covid per nascondere la loro imperizia e negligenza nell''assistenza ai malati. Mia madre è entrata in condizioni precarie dopo un ricovero al Mauriziano, ci hanno consentito di vederla dopo 15 giorni e dietro continue insistenze, non avessimo agito così non l''avremmo più rivista. Difficilissimo contattare il medico che l''ha presa in cura, informazioni sulla sua salute sempre vaghe ed approssimative, nessuna certezza sulle reali condizioni della paziente.
Alla richiesta di verificare di persona l''andamento delle cure ci è stato risposto che mia mamma non mangiava e non beveva da giorni e che non sapevano che cosa fare al riguardo. Decido di trasferirla in una clinica privata di Torino e al momento del trasferimento mi viene comunicato che non è più trasportabile perché in condizioni disperate. Morirà il giorno seguente in circostanze non chiare e con un peso corporeo corrispondente ad un terzo del suo peso reale.
L''unica persona che si salva in un ambiente simile è il direttore sanitario che dà la sensazione di sapere, di capire ma di non poter fare niente. State attenti ai vostri cari quando varcate la soglia di villa Grazia.

Paziente e entrata con le sue gambe,lucida e autosufficente,in due mesi è stata ridotta ad una larva.
Legata e abbandonata su un carrozzina.pannolone permanente,senza che lei ne avesse bisogno,con relativa infezione .
Personale scarso,caposala rumena con sorriso falso e odio vero.
Dottoressa di una maleducazione senza confine.
Risultato paziente in fin di vita.
Per portarla via sono dovuti intervenire le forze dell''ordine,con relativo suggerimento (cosa che ho fatto) di presentre denuncia.
State lontani da questo posto per il bene dei vostri cari.

Paziente e entrata con le sue gambe,lucida e autosufficente,in due mesi è stata ridotta ad una larva.
Legata e abbandonata su un carrozzina.pannolone permanente,senza che lei ne avesse bisogno,con relativa infezione .
Personale scarso,caposala rumena con sorriso falso e odio vero.
Dottoressa di una maleducazione senza confine.
Risultato paziente in fin di vita.
Per portarla via sono dovuti intervenire le forze dell''ordine,con relativo suggerimento (cosa che ho fatto) di presentre denuncia.
State lontani da questo posto per il bene dei vostri cari.

Indirizzo

Casa di Cura Villa Grazia

strada poligono, 2 - san carlo canavese (TO)
Contatta l'ospedale