Ospedale Mauriziano Umberto I di Torino

8.6

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso molto buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in rialzo.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.



Andamento del voto

15 Recensioni (non influenzano il voto)

Mi chiamo Francesco Denigris ed in data 20 ottobre 2023 sono stato sottoposto ad intervento chirurgico di enucleazione prostatica con laser THULEP. L''intervento è stato effettuato dal Dottore Roberto Migliari, direttore della Scuola di Urologia dell''ospedale Mauriziano, di Torino, con una tecnica e strumentazione innovativa, rispetto a quella praticata in altri ospedali. Il personale paramedico è stato sempre cortese e sollecito in ogni atto. Gli anestesisti sono stati bravissimi nell''individuare il difficile punto per inoculare l''anestesia spinale, tenuto conto della presenza di altro intervento presente per stenosi e decompressione lombare, unitamente a un modo di fare molto sollecito, cordiale e rincuorante. Del Dottor Migliari poi che dire: è difficile trovare le parole giuste: infonde tanta fiducia con la sua certa professionalità. Breve è stato l''intervento, con l''esito rassicurante successivamente manifestato. La degenza è stata di 2 giorni, durante la quale ho manifestato lodevole espressioni di professionalità e correttezza a tutto il personale del reparto, professionalmente diretto. Oggi alla distanza di 2 mesi e mezzo posso affermare di aver scelto il meglio, a livello nazionale, per effettuare l''intervento di cui trattasi. Mi sento di esprimere i miei più profondi ringraziamenti. Francesco Denigris
Mi chiamo Francesco Denigris ed in data 20 ottobre 2023 sono stato sottoposto ad intervento chirurgico di enucleazione prostatica con laser THULEP. L''intervento è stato effettuato dal Dottore Roberto Migliari, direttore della Scuola di Urologia dell''ospedale Mauriziano, di Torino, con una tecnica e strumentazione innovativa, rispetto a quella praticata in altri ospedali. Il personale paramedico è stato sempre cortese e sollecito in ogni atto. Gli anestesisti sono stati bravissimi nell''individuare il difficile punto per inoculare l''anestesia spinale, tenuto conto della presenza di altro intervento presente per stenosi e decompressione lombare, unitamente a un modo di fare molto sollecito, cordiale e rincuorante. Del Dottor Migliari poi che dire: è difficile trovare le parole giuste: infonde tanta fiducia con la sua certa professionalità. Breve è stato l''intervento, con l''esito rassicurante successivamente manifestato. La degenza è stata di 2 giorni, durante la quale ho manifestato lodevole espressioni di professionalità e correttezza a tutto il personale del reparto, professionalmente diretto. Oggi alla distanza di 2 mesi e mezzo posso affermare di aver scelto il meglio, a livello nazionale, per effettuare l''intervento di cui trattasi. Mi sento di esprimere i miei più profondi ringraziamenti. Francesco Denigris
Riferito al reparto di UROLOGIA
A seguito di frattura multipla complessa al mio gomito destro frattura di tipo "frattura Monteggia" sono stato operato una prima volta al CTO di Torino. Poche settimane dopo il primo intervento sono sopraggiunte complicanze post-operatorie dovute a formazione di ossificazione che mi impedivano completamente la promo-supinazione del braccio. Pertanto sei mesi dopo sono ricorso al Dott.Blonna che mi ha ri-operato nel febbraio 2023 per eliminare l''ossificazione che mi impediva il movimento. Operazione riuscita perfettamente. Pertanto non posso che parlare benissimo del Dott.Blonna come medico di grande professionista, attento, gentile e di grande umanità.
Sono anche rimasto soddisfatto dell''assistenza ospedaliera del Mauriziano bravi e gentili!
Grazie!
A seguito di frattura multipla complessa al mio gomito destro frattura di tipo "frattura Monteggia" sono stato operato una prima volta al CTO di Torino. Poche settimane dopo il primo intervento sono sopraggiunte complicanze post-operatorie dovute a formazione di ossificazione che mi impedivano completamente la promo-supinazione del braccio. Pertanto sei mesi dopo sono ricorso al Dott.Blonna che mi ha ri-operato nel febbraio 2023 per eliminare l''ossificazione che mi impediva il movimento. Operazione riuscita perfettamente. Pertanto non posso che parlare benissimo del Dott.Blonna come medico di grande professionista, attento, gentile e di grande umanità.
Sono anche rimasto soddisfatto dell''assistenza ospedaliera del Mauriziano bravi e gentili!
Grazie!
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Nel reparto di Isteroscopia sono stati tutti molto accorti e comprensivi. Ho fatto un''isteroscopia operativa col dott. Perrini e veramente non ho sentito nulla. Ho scelto la sedazione col gas protossido, che fa il suo dovere rilassante, e non ho avuto dolore. Dopo l''operazione ho avuto giramenti di testa, vampate di calore e nausea, ma forse dovuti al gas. Nell''operazione sono stati veramente bravi (il dott. Perrini).
Nel reparto di Isteroscopia sono stati tutti molto accorti e comprensivi. Ho fatto un''isteroscopia operativa col dott. Perrini e veramente non ho sentito nulla. Ho scelto la sedazione col gas protossido, che fa il suo dovere rilassante, e non ho avuto dolore. Dopo l''operazione ho avuto giramenti di testa, vampate di calore e nausea, ma forse dovuti al gas. Nell''operazione sono stati veramente bravi (il dott. Perrini).
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Sono risultati negligenti e molto poco competenti! E non hanno i mezzi adatti ad assistere i bambini che nascono inaspettatamente con eventuali problemi o patologie.
Se i vostri bambini non avranno alcun problema durante il parto, al massimo ve la cavate solo con una brutta esperienza ospedaliera e poi a casa, ma se sorgono complicazioni qui scoppia la tragedia! Io ho avuto un parto naturale. Nessuna complicazione durante la gravidanza, apparentemente tutto nella norma, ma dopo il parto, a parte l''assistenza nulla nei miei confronti che avevo perso 600 cc di sangue ed ero a pezzi, la negligenza anche nei confronti di queste piccole creature è disarmante! Mio figlio fin dal primo momento non è mai riuscito ad espellere spontaneamente il meconio, non si attaccava al seno e vomitava verde. Fatto presente costantemente questa situazione alle infermiere ed ai medici di turno, mi si rispondeva costantemente che fosse TUTTO NORMALE! Dopo due giorni, mi si parla di dimissioni, ma a quel punto sottolineo che finché mio figlio non si nutre e fa cacca, espellendo innanzitutto il meconio ancora non espulso, non ci dimettiamo. A quel punto mio figlio viene portato al nido con fare scocciato e dopo pochi minuti mi viene riconsegnato facendomi credere che avesse fatto cacca spontaneamente mentre loro lo avevano solo "stimolato", mi avevano anche messo una bella "X" sulla tabella nella casella "cacca". In effetti il bambino subito dopo si attacca al seno e quindi felici e contenti veniamo dimessi, ma una volta a casa, durante la notte succede qualcosa. Il bambino riprende a non mangiare, strillava fin quando non comincia di nuovo a vomitare. Il giorno dopo quella notte infernale, stessa cosa, il bambino non mangia, con l''aggravante che improvvisamente inizia a rigettare dalla bocca una sostanza marrone (scopriremo successivamente che si trattava di sostanze fecali), controllo subito il pannolino e metabolizzo che non aveva ancora fatto altra cacca dalle dimissioni! Chiamo immediatamente il reparto di ostetricia raccontando il tutto. Lasciando stare la telefonata assolutamente imbarazzante, dopo poco mi ritrovo in sala d''attesa ad aspettare notizie del mio piccolo che invece viene portato al reparto intensivo. Dopo pochi minuti la così detta "dottoressa" esce dal reparto e mi dice: "Ma non ha visto che il bambino aveva la pancia gonfia? Mah? Comunque il bambino lo ricoveriamo, lei se vuole può decidere se essere ricoverata anche e restare qui in struttura, oppure tornare a casa, veda lei". Ovviamente mi son fatta nuovamente ricoverare, non riuscendo a rispondere nulla a quella dottoressa, ero shockata!
Mio figlio è nato con quella pancia ed eravamo stati dimessi solo il giorno prima da lei stessa. Giro anche io la stessa domanda: "Lei dottoressa non si era accorta di quella pancia?"
Comunque, rimaniamo lì un''altra notte e un''altra mezza giornata del giorno dopo, per poi essere trasferiti al Sant''Anna al reparto del T.I.N.O. dove mio figlio viene assistito per settimane dal personale del reparto e seguito dai chirurghi del Regina Margherita. Mio figlio viene preso in tempo...Ho scoperto che il vomito verde, "gentili" infermieri e dottori del Mauriziano del reparto di ostetricia, non è mai normale! E se non si fa cacca SPONTANEAMENTE non si può essere dimessi! Cosa mandate la gente a morire a casa così la colpa è loro? Avanti un altro! Solo successivamente ho scoperto che per "stimolazione", intendevano cioè infilare un lungo sondino nel retto per poi tirare il tutto con una siringa. Questo non è fare la cacca, ma tirarla artificialmente! Con quale criterio ci avete dimessi?
Alla fine al mio piccolo è stata diagnosticata una malattia rara al colon, quindi non avrebbe mai potuto fare cacca. Chissà la "X" sulla tabella da dove sarà uscita, avranno fatto un miracolo in estemporanea o meglio imbrogliano la gente a discapito della loro salute, in questo caso parliamo di appena nati. Adesso faccio parte di un''associazione specifica per la malattia di mio figlio ed ho scoperto che se non si interviene subito su questi bambini con questa malattia, dopo 5 giorni dalla nascita si può avere il decesso! Con il mio bambino erano passati già 3 giorni e mezzo...
AVREI DOVUTO DENUNCIARE L''OSPEDALE ED I MEDICI del reparto!
Ma sto combattendo la malattia di mio figlio e credo che questa battaglia mi basti già, ciò nonostante mi sono sentita in diritto di lasciare comunque questa recensione per avvertire i futuri genitori e denunciare, se così si può dire, in altro modo questa struttura.
Fate solo le scelte migliori per i vostri bambini!
NB. Mi hanno detto che in questi casi, di fronte a questi eventi assurdi e terrificanti i medici nonostante tutto cadono sempre in piedi, perché loro agiscono sempre in buona fede. Ma qui la buona fede è proprio lontana! Qui la negligenza è palese! La presa in giro è palese e l''incompetenza è allarmante! Cadono sempre in piedi...ma dovrebbero cadere in ginocchio e capire che hanno scelto di lavorare per salvare vite umane e no (con tutto rispetto per chi lo fa) di vendere banane al mercato, che se ne cade una pazienza, non fa nulla. Se non siete in grado di svolgere il vostro ruolo e/o non avete voglia, dimettetevi ed andate a vendere banane!
Sono risultati negligenti e molto poco competenti! E non hanno i mezzi adatti ad assistere i bambini che nascono inaspettatamente con eventuali problemi o patologie.
Se i vostri bambini non avranno alcun problema durante il parto, al massimo ve la cavate solo con una brutta esperienza ospedaliera e poi a casa, ma se sorgono complicazioni qui scoppia la tragedia! Io ho avuto un parto naturale. Nessuna complicazione durante la gravidanza, apparentemente tutto nella norma, ma dopo il parto, a parte l''assistenza nulla nei miei confronti che avevo perso 600 cc di sangue ed ero a pezzi, la negligenza anche nei confronti di queste piccole creature è disarmante! Mio figlio fin dal primo momento non è mai riuscito ad espellere spontaneamente il meconio, non si attaccava al seno e vomitava verde. Fatto presente costantemente questa situazione alle infermiere ed ai medici di turno, mi si rispondeva costantemente che fosse TUTTO NORMALE! Dopo due giorni, mi si parla di dimissioni, ma a quel punto sottolineo che finché mio figlio non si nutre e fa cacca, espellendo innanzitutto il meconio ancora non espulso, non ci dimettiamo. A quel punto mio figlio viene portato al nido con fare scocciato e dopo pochi minuti mi viene riconsegnato facendomi credere che avesse fatto cacca spontaneamente mentre loro lo avevano solo "stimolato", mi avevano anche messo una bella "X" sulla tabella nella casella "cacca". In effetti il bambino subito dopo si attacca al seno e quindi felici e contenti veniamo dimessi, ma una volta a casa, durante la notte succede qualcosa. Il bambino riprende a non mangiare, strillava fin quando non comincia di nuovo a vomitare. Il giorno dopo quella notte infernale, stessa cosa, il bambino non mangia, con l''aggravante che improvvisamente inizia a rigettare dalla bocca una sostanza marrone (scopriremo successivamente che si trattava di sostanze fecali), controllo subito il pannolino e metabolizzo che non aveva ancora fatto altra cacca dalle dimissioni! Chiamo immediatamente il reparto di ostetricia raccontando il tutto. Lasciando stare la telefonata assolutamente imbarazzante, dopo poco mi ritrovo in sala d''attesa ad aspettare notizie del mio piccolo che invece viene portato al reparto intensivo. Dopo pochi minuti la così detta "dottoressa" esce dal reparto e mi dice: "Ma non ha visto che il bambino aveva la pancia gonfia? Mah? Comunque il bambino lo ricoveriamo, lei se vuole può decidere se essere ricoverata anche e restare qui in struttura, oppure tornare a casa, veda lei". Ovviamente mi son fatta nuovamente ricoverare, non riuscendo a rispondere nulla a quella dottoressa, ero shockata!
Mio figlio è nato con quella pancia ed eravamo stati dimessi solo il giorno prima da lei stessa. Giro anche io la stessa domanda: "Lei dottoressa non si era accorta di quella pancia?"
Comunque, rimaniamo lì un''altra notte e un''altra mezza giornata del giorno dopo, per poi essere trasferiti al Sant''Anna al reparto del T.I.N.O. dove mio figlio viene assistito per settimane dal personale del reparto e seguito dai chirurghi del Regina Margherita. Mio figlio viene preso in tempo...Ho scoperto che il vomito verde, "gentili" infermieri e dottori del Mauriziano del reparto di ostetricia, non è mai normale! E se non si fa cacca SPONTANEAMENTE non si può essere dimessi! Cosa mandate la gente a morire a casa così la colpa è loro? Avanti un altro! Solo successivamente ho scoperto che per "stimolazione", intendevano cioè infilare un lungo sondino nel retto per poi tirare il tutto con una siringa. Questo non è fare la cacca, ma tirarla artificialmente! Con quale criterio ci avete dimessi?
Alla fine al mio piccolo è stata diagnosticata una malattia rara al colon, quindi non avrebbe mai potuto fare cacca. Chissà la "X" sulla tabella da dove sarà uscita, avranno fatto un miracolo in estemporanea o meglio imbrogliano la gente a discapito della loro salute, in questo caso parliamo di appena nati. Adesso faccio parte di un''associazione specifica per la malattia di mio figlio ed ho scoperto che se non si interviene subito su questi bambini con questa malattia, dopo 5 giorni dalla nascita si può avere il decesso! Con il mio bambino erano passati già 3 giorni e mezzo...
AVREI DOVUTO DENUNCIARE L''OSPEDALE ED I MEDICI del reparto!
Ma sto combattendo la malattia di mio figlio e credo che questa battaglia mi basti già, ciò nonostante mi sono sentita in diritto di lasciare comunque questa recensione per avvertire i futuri genitori e denunciare, se così si può dire, in altro modo questa struttura.
Fate solo le scelte migliori per i vostri bambini!
NB. Mi hanno detto che in questi casi, di fronte a questi eventi assurdi e terrificanti i medici nonostante tutto cadono sempre in piedi, perché loro agiscono sempre in buona fede. Ma qui la buona fede è proprio lontana! Qui la negligenza è palese! La presa in giro è palese e l''incompetenza è allarmante! Cadono sempre in piedi...ma dovrebbero cadere in ginocchio e capire che hanno scelto di lavorare per salvare vite umane e no (con tutto rispetto per chi lo fa) di vendere banane al mercato, che se ne cade una pazienza, non fa nulla. Se non siete in grado di svolgere il vostro ruolo e/o non avete voglia, dimettetevi ed andate a vendere banane!
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Buongiorno. Ho 56 anni e ho sempre avuto dei problemi vascolari alle gambe. Ultimamente si è presentato un grosso problema al piede sinistro,con una necrosi sotto il quinto metatarso e ulcere dorsali.mi sono rivolto al Professor Piazza Salvatore del reparto chirurgia vascolare .visto la gravità del problema il dottore mi ha subito detto che era necessario operare perché il rischio di infezione era alto e rischiavo l''amputazione del piede . L''intervento è andato tutto bene e ora mi stanno facendo delle medicazioni per la guarigione. Il Professor Piazza Salvatore e''un dottore molto gentile e disponibile come lo sono gli infermieri e tutto lo staff del reparto. Anche il personale della sala operatoria è veramente professionale in Tutto.Se avete problemi vascolari alle gambe vi Consiglio Vivamente di rivolgervi a loro che valutando il problema cercheranno in tutti i modi di poter fare il possibile per guarirvi.Grazie ancora di Cuore per tutto.
Buongiorno. Ho 56 anni e ho sempre avuto dei problemi vascolari alle gambe. Ultimamente si è presentato un grosso problema al piede sinistro,con una necrosi sotto il quinto metatarso e ulcere dorsali.mi sono rivolto al Professor Piazza Salvatore del reparto chirurgia vascolare .visto la gravità del problema il dottore mi ha subito detto che era necessario operare perché il rischio di infezione era alto e rischiavo l''amputazione del piede . L''intervento è andato tutto bene e ora mi stanno facendo delle medicazioni per la guarigione. Il Professor Piazza Salvatore e''un dottore molto gentile e disponibile come lo sono gli infermieri e tutto lo staff del reparto. Anche il personale della sala operatoria è veramente professionale in Tutto.Se avete problemi vascolari alle gambe vi Consiglio Vivamente di rivolgervi a loro che valutando il problema cercheranno in tutti i modi di poter fare il possibile per guarirvi.Grazie ancora di Cuore per tutto.
Riferito al reparto di CHIRURGIA VASCOLARE
Per un Dolore forte al piede, mio marito ha fatto numeroase vizite alla dottoressa Marta Saraco. Reputo un pessimo servizio în quanto non ha avuto nessuna riposta în quanto ha fatto 2 rmn, non e stata în grado a mettere nesssun diagnostico, în tantissimi mesi. La comunicazione con îl reparto e pessima. Quando ha la vizita aspeta tantissime ore per essere visitato e non communicano nessun esito, solo l ho richiamano per un alta vizita e non comcludono niente. Non hano detto se fra una risonanza e l altra, tempo Che ha fatto una cura con nerixia, Che ha provocat-o piu male Che bene, e la seconda risonanza non Hanna detto se ce qualche diferența. Doveva andare a curarsi I denti e îl stomatologi ha detto Che per i prossimi șei mesi non puo fare niente perche assunto questo medicinale. Adesso aspettiamo avere I documente del seconda rmn, Che non l hanno consegnato a mio marito, per poter andare a sentire un altro medico piu capace.
Per un Dolore forte al piede, mio marito ha fatto numeroase vizite alla dottoressa Marta Saraco. Reputo un pessimo servizio în quanto non ha avuto nessuna riposta în quanto ha fatto 2 rmn, non e stata în grado a mettere nesssun diagnostico, în tantissimi mesi. La comunicazione con îl reparto e pessima. Quando ha la vizita aspeta tantissime ore per essere visitato e non communicano nessun esito, solo l ho richiamano per un alta vizita e non comcludono niente. Non hano detto se fra una risonanza e l altra, tempo Che ha fatto una cura con nerixia, Che ha provocat-o piu male Che bene, e la seconda risonanza non Hanna detto se ce qualche diferența. Doveva andare a curarsi I denti e îl stomatologi ha detto Che per i prossimi șei mesi non puo fare niente perche assunto questo medicinale. Adesso aspettiamo avere I documente del seconda rmn, Che non l hanno consegnato a mio marito, per poter andare a sentire un altro medico piu capace.
Riferito al reparto di REUMATOLOGIA
Per un Dolore forte al piede, mio marito ha fatto numeroase vizite alla dottoressa Marta Saraco. Reputo un pessimo servizio în quanto non ha avuto nessuna riposta în quanto ha fatto 2 rmn, non e stata în grado a mettere nesssun diagnostico, în tantissimi mesi. La comunicazione con îl reparto e pessima. Quando ha la vizita aspeta tantissime ore per essere visitato e non communicano nessun esito, solo l ho richiamano per un alta vizita e non comcludono niente. Non hano detto se fra una risonanza e l altra, tempo Che ha fatto una cura con nerixia, Che ha provocat-o piu male Che bene, e la seconda risonanza non Hanna detto se ce qualche diferența. Doveva andare a curarsi I denti e îl stomatologi ha detto Che per i prossimi șei mesi non puo fare niente perche assunto questo medicinale. Adesso aspettiamo avere I documente del seconda rmn, Che non l hanno consegnato a mio marito, per poter andare a sentire un altro medico piu capace.
Per un Dolore forte al piede, mio marito ha fatto numeroase vizite alla dottoressa Marta Saraco. Reputo un pessimo servizio în quanto non ha avuto nessuna riposta în quanto ha fatto 2 rmn, non e stata în grado a mettere nesssun diagnostico, în tantissimi mesi. La comunicazione con îl reparto e pessima. Quando ha la vizita aspeta tantissime ore per essere visitato e non communicano nessun esito, solo l ho richiamano per un alta vizita e non comcludono niente. Non hano detto se fra una risonanza e l altra, tempo Che ha fatto una cura con nerixia, Che ha provocat-o piu male Che bene, e la seconda risonanza non Hanna detto se ce qualche diferența. Doveva andare a curarsi I denti e îl stomatologi ha detto Che per i prossimi șei mesi non puo fare niente perche assunto questo medicinale. Adesso aspettiamo avere I documente del seconda rmn, Che non l hanno consegnato a mio marito, per poter andare a sentire un altro medico piu capace.
Riferito al reparto di REUMATOLOGIA
Per un Dolore forte al piede, mio marito ha fatto numeroase vizite alla dottoressa Marta Saraco. Reputo un pessimo servizio în quanto non ha avuto nessuna riposta în quanto ha fatto 2 rmn, non e stata în grado a mettere nesssun diagnostico, în tantissimi mesi. La comunicazione con îl reparto e pessima. Quando ha la vizita aspeta tantissime ore per essere visitato e non communicano nessun esito, solo l ho richiamano per un alta vizita e non comcludono niente. Non hano detto se fra una risonanza e l altra, tempo Che ha fatto una cura con nerixia, Che ha provocat-o piu male Che bene, e la seconda risonanza non Hanna detto se ce qualche diferența. Doveva andare a curarsi I denti e îl stomatologi ha detto Che per i prossimi șei mesi non puo fare niente perche assunto questo medicinale. Adesso aspettiamo avere I documente del seconda rmn, Che non l hanno consegnato a mio marito, per poter andare a sentire un altro medico piu capace.
Per un Dolore forte al piede, mio marito ha fatto numeroase vizite alla dottoressa Marta Saraco. Reputo un pessimo servizio în quanto non ha avuto nessuna riposta în quanto ha fatto 2 rmn, non e stata în grado a mettere nesssun diagnostico, în tantissimi mesi. La comunicazione con îl reparto e pessima. Quando ha la vizita aspeta tantissime ore per essere visitato e non communicano nessun esito, solo l ho richiamano per un alta vizita e non comcludono niente. Non hano detto se fra una risonanza e l altra, tempo Che ha fatto una cura con nerixia, Che ha provocat-o piu male Che bene, e la seconda risonanza non Hanna detto se ce qualche diferența. Doveva andare a curarsi I denti e îl stomatologi ha detto Che per i prossimi șei mesi non puo fare niente perche assunto questo medicinale. Adesso aspettiamo avere I documente del seconda rmn, Che non l hanno consegnato a mio marito, per poter andare a sentire un altro medico piu capace.
Riferito al reparto di REUMATOLOGIA
Ormai quasi 5 anni fà, sono stato operato alla valvola mitrale (intervento di plastica valvolare ) dal prof. Del Ponte, l'' intervento è riuscito perfettamente, il prof è una persona splendida si in ambito lavorativo che umano, ma tutto il personale ospedaliero è stato impeccabile e professionale, non posso far altro che ringraziare tutti. (Personale medico, infermieristico, amministrativo, quello delle Sale Operatorie, del Reparto di Coronografia, gli anestesisti, le capo sala ecc, ecc voglio dire a tutti semplicemente grazie.
Ormai quasi 5 anni fà, sono stato operato alla valvola mitrale (intervento di plastica valvolare ) dal prof. Del Ponte, l'' intervento è riuscito perfettamente, il prof è una persona splendida si in ambito lavorativo che umano, ma tutto il personale ospedaliero è stato impeccabile e professionale, non posso far altro che ringraziare tutti. (Personale medico, infermieristico, amministrativo, quello delle Sale Operatorie, del Reparto di Coronografia, gli anestesisti, le capo sala ecc, ecc voglio dire a tutti semplicemente grazie.
Riferito al reparto di CARDIOCHIRURGIA
Il reparto al quale mi riferisco è ginecologia oncologica.
Ieri mi sono recata per il secondo ciclo di chemio terapia. Purtroppo ho avuto un problema allergico e di conseguenza uno shock anafilattico con tutti i problemi che ne sono conseguiti. Voglio ringraziare il personale infermieristico e medico ( oncologa e anestesista) di turno per la tempestività nell'' intervenire, per la professionalità, e per le cure amorevoli prestatami. Grazie ancora
Il reparto al quale mi riferisco è ginecologia oncologica.
Ieri mi sono recata per il secondo ciclo di chemio terapia. Purtroppo ho avuto un problema allergico e di conseguenza uno shock anafilattico con tutti i problemi che ne sono conseguiti. Voglio ringraziare il personale infermieristico e medico ( oncologa e anestesista) di turno per la tempestività nell'' intervenire, per la professionalità, e per le cure amorevoli prestatami. Grazie ancora
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Sono stata ricoverata presso il reparto di MEDICINA 2 B, al primo piano, per un periodo di circa tre settimane, nel luglio del 2021. Volevo far conoscere a più persone possibili, la grande pazienza e professionalità del personale sanitario tutto, che si applica nel suo lavoro con estrema dedizione. Ed anzi, il personale si è mostrato estremamente affettuoso e premuroso, verso ogni necessità mia e degli altri ricoverati. Considerato il periodo pandemico che rendeva molto rari i contatti con i familiari, il personale è riuscito ad instaurare con i pazienti e con la rispettiva famiglia, un ottimo rapporto di collaborazione e di precisa informazione. Sono lieta di averli conosciuti tutti indistintamente e li voglio ringraziare per tutto quello che hanno fatto per me e per gli altri ricoverati, che sicuramente, data l''eccellente professionalità dimostrata, continueranno a fare.
Sono stata ricoverata presso il reparto di MEDICINA 2 B, al primo piano, per un periodo di circa tre settimane, nel luglio del 2021. Volevo far conoscere a più persone possibili, la grande pazienza e professionalità del personale sanitario tutto, che si applica nel suo lavoro con estrema dedizione. Ed anzi, il personale si è mostrato estremamente affettuoso e premuroso, verso ogni necessità mia e degli altri ricoverati. Considerato il periodo pandemico che rendeva molto rari i contatti con i familiari, il personale è riuscito ad instaurare con i pazienti e con la rispettiva famiglia, un ottimo rapporto di collaborazione e di precisa informazione. Sono lieta di averli conosciuti tutti indistintamente e li voglio ringraziare per tutto quello che hanno fatto per me e per gli altri ricoverati, che sicuramente, data l''eccellente professionalità dimostrata, continueranno a fare.
Riferito al reparto di MEDICINA INTERNA
Ritorno al medioevo! Una pratica assurda se priva di anestesia. Il paziente va avvisato e scoraggiato non rassicurato x poi vederla soffrire.... anche da spettatori. MAI PIÙ!!! Rivolgetevi ad ospedali che la praticano con anestesia!!! Siamo nel 2021 dove anche il parto viene fatto con epidurale!!!
Ritorno al medioevo! Una pratica assurda se priva di anestesia. Il paziente va avvisato e scoraggiato non rassicurato x poi vederla soffrire.... anche da spettatori. MAI PIÙ!!! Rivolgetevi ad ospedali che la praticano con anestesia!!! Siamo nel 2021 dove anche il parto viene fatto con epidurale!!!
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Sono andata per esami del sangue..mi
Sono trovata bene
Sono andata per esami del sangue..mi
Sono trovata bene
Riferito al reparto di MALATTIE ENDOCRINE
Ottimo reparto, medici, infermieri/e e oss professionali e presenti.

A A

Ottimo reparto, medici, infermieri/e e oss professionali e presenti.
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
In data 10 febbraio 2018 sono stato sottoposto ad intervento di cataratta. Ringrazio il dott. Ossella è tutto il personale paramedico per la professionalità e simpatia dimostrate.
In data 10 febbraio 2018 sono stato sottoposto ad intervento di cataratta. Ringrazio il dott. Ossella è tutto il personale paramedico per la professionalità e simpatia dimostrate.
Riferito al reparto di OCULISTICA

Specializzazione

8.6

Specializzazione in angina instabile


Per Angina instabile si intende una sindrome caratterizzata dalla presenza di dolore toracico a riposo, che si pone, per gravità, fra l'angina stabile da un lato e l'infarto del miocardio dall'altro. Essa viene distinta dall'infarto del miocardio senza sopralivellamento del tratto ST per via di assenza o modesto aumento dei markers di necrosi miocardica.


Perché questo voto?

La ottima valutazione per la specializzazione in angina instabile deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta molti pazienti con questa patologia, inoltre i reparti in cui li cura risultano essere ottimi, con valutazione molto superiore alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 7.3 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Ospedale Mauriziano Umberto I di Torino

via ferdinando magellano, 1 - torino (TO)
Contatta l'ospedale

L'innovazione di oggi,la salute di domani

Il podcast dedicato ai professionisti del mondo della salute

Le scoperte che trasformeranno il mondo della salute.
Scoperte che faranno parte davvero del nostro domani, selezionate da Thatmorning e raccontate da Daniela Faggion, che in ogni puntata dà voce alle eccellenze italiane in prima persona.