Presidio Ospedaliero Giovan Battista Grassi

5.8

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso sotto la media e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

1 Recensioni (non influenzano il voto)

Storico del problema
La Sig Maria Agnese Sgriscia in data 5 Aprile 2022 ha effettuato un intervento in laparoscopia per un prolasso uterino.
Successivamente all''intervento, ovvero lo stesso 5 Aprile 2022, la paziente lamentava fortissimi dolori all''addome, dolore alla spalla destra e forte nausea.
In data 6 Aprile 2022 il personale medico ha effettuato una TAC (senza contrasto) da cui non è emerso nessun dato concreto circa la causa del grave post operatorio.
La situazione è peggiorata nei giorni successivi fino a che in data 9 Aprile 2022, il personale medico ha effettuato una TAC con contrasto.
Da questa è emerso che la perforazione dell''intestino, causata dall''intervento di laparoscopia, aveva causato una peritonite.
La paziente è stata operata d''urgenza lo stesso Sabato 9 Aprile 2022.
A seguito di questo intervento la paziente è stata portata nel reparto di ginecologia, contrariamente a quanto da me espresso, ovvero la richiesta di degenza in terapia intensiva per un''aritmia verificatasi durante l''intervento all''intestino.
Sempre Sabato 9 Aprile alle ore 23:30, la paziente è stata portata con urgenza in terapia intensiva a causa di una frequenza cardiaca pari a 150 e altri stati di grave malessere generale.
Oggi 11 Aprile la paziente è stata ricoverata presso il reparto di week surgery (Chirurgia e Ortopedia), senza nessun miglioramento riscontrato. Dicono che il cuore ora sta bene, ma come detto sopra, non so più a cosa credere.
Mi baso su ciò che vedo: la paziente non riesce a tenere gli occhi aperti e a parlare. Ovviamente non si muove.

NON consiglio la struttura
Storico del problema
La Sig Maria Agnese Sgriscia in data 5 Aprile 2022 ha effettuato un intervento in laparoscopia per un prolasso uterino.
Successivamente all''intervento, ovvero lo stesso 5 Aprile 2022, la paziente lamentava fortissimi dolori all''addome, dolore alla spalla destra e forte nausea.
In data 6 Aprile 2022 il personale medico ha effettuato una TAC (senza contrasto) da cui non è emerso nessun dato concreto circa la causa del grave post operatorio.
La situazione è peggiorata nei giorni successivi fino a che in data 9 Aprile 2022, il personale medico ha effettuato una TAC con contrasto.
Da questa è emerso che la perforazione dell''intestino, causata dall''intervento di laparoscopia, aveva causato una peritonite.
La paziente è stata operata d''urgenza lo stesso Sabato 9 Aprile 2022.
A seguito di questo intervento la paziente è stata portata nel reparto di ginecologia, contrariamente a quanto da me espresso, ovvero la richiesta di degenza in terapia intensiva per un''aritmia verificatasi durante l''intervento all''intestino.
Sempre Sabato 9 Aprile alle ore 23:30, la paziente è stata portata con urgenza in terapia intensiva a causa di una frequenza cardiaca pari a 150 e altri stati di grave malessere generale.
Oggi 11 Aprile la paziente è stata ricoverata presso il reparto di week surgery (Chirurgia e Ortopedia), senza nessun miglioramento riscontrato. Dicono che il cuore ora sta bene, ma come detto sopra, non so più a cosa credere.
Mi baso su ciò che vedo: la paziente non riesce a tenere gli occhi aperti e a parlare. Ovviamente non si muove.

NON consiglio la struttura
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Presidio Ospedaliero Giovan Battista Grassi

via gian carlo passeroni, 28 - roma (RM)
Contatta l'ospedale