Ospedale San Carlo di Nancy

6.3

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

20 Recensioni (non influenzano il voto)

Nel 2023 mia moglie è stata operata alla cataratta dalla dott.ssa Trinchi e sinceramente è uscita molto soddisfatta e per nulla dolorante confermando la professionalità e la sua delicatezza nell''operare .....quest''anno proprio in febbraio è stata sottoposta all''altro occhio ma per sua disgrazia le è capitato un medico per nulla affabile e per nulla delicato ,tanto che è uscita dolorante e completamente arrossato a differenza della Trinca.
Durante l''intervento le hanno somministrato 10 volte le gocce a differenza della Trinca solo 2 volte , poi continuava a pigiare forte verso l''interno dell''occhio con durezza e impazienza provocandole dolore .
La poca professionalità si evidenzia anche quando comincia ad accusare altri medici non in presenza .
spiace che questa volta sia andata cosi ...
un consiglio, FATEVI OPERARE DALLA DOTT.SSA TINCHI andrete sul sicuro.....!!
Nel 2023 mia moglie è stata operata alla cataratta dalla dott.ssa Trinchi e sinceramente è uscita molto soddisfatta e per nulla dolorante confermando la professionalità e la sua delicatezza nell''operare .....quest''anno proprio in febbraio è stata sottoposta all''altro occhio ma per sua disgrazia le è capitato un medico per nulla affabile e per nulla delicato ,tanto che è uscita dolorante e completamente arrossato a differenza della Trinca.
Durante l''intervento le hanno somministrato 10 volte le gocce a differenza della Trinca solo 2 volte , poi continuava a pigiare forte verso l''interno dell''occhio con durezza e impazienza provocandole dolore .
La poca professionalità si evidenzia anche quando comincia ad accusare altri medici non in presenza .
spiace che questa volta sia andata cosi ...
un consiglio, FATEVI OPERARE DALLA DOTT.SSA TINCHI andrete sul sicuro.....!!
Riferito al reparto di OCULISTICA
Struttura accogliente e ben organizzata; l’infermiera all’accoglienza nel reparto molto umana e professionale (purtroppo non ho chiesto il nome), in grado di sdrammatizzare eventuali situazioni di tensione per i pazienti. Già anni addietro avevo, purtroppo, dovuto servirmi dell’ospedale per esami e cure, anche in quelle occasioni mi sono trovato a mio agio.
Struttura accogliente e ben organizzata; l’infermiera all’accoglienza nel reparto molto umana e professionale (purtroppo non ho chiesto il nome), in grado di sdrammatizzare eventuali situazioni di tensione per i pazienti. Già anni addietro avevo, purtroppo, dovuto servirmi dell’ospedale per esami e cure, anche in quelle occasioni mi sono trovato a mio agio.
Riferito al reparto di MEDICINA INTERNA
Buonasera,ho usufruito di questa struttura dall''ago aspirato all''intervento chirurgico di tiroidectomia totale necessario alla risoluzione della patologia,posso solo dire che è un ospedale moderno,efficiente,pulito.Il vero fiore all''occhiello sono gli operatori tutti,giovani,simpatici disponibili e professionalmente validi.Il ringraziamento più grande va''alla Dottoressa Emanuela Traini,impeccabile,umanamente e professionalmente,una persona sicura che rassicura e ovviamente a tutto il personale di endocrinologia chirurgica,alla Dottoressa Carnassale,l''anestesista e tutte le persone che mi hanno accompagnato in questa mia esperienza dei quali non conosco i nomi,ma che porto nel cuore i loro volti e la loro dedizione,siete l''Italia vera quella che và raccontata,capace, laboriosa,energica,quella che quando ci si mette vince sempre,grazie di cuore Damiano
Buonasera,ho usufruito di questa struttura dall''ago aspirato all''intervento chirurgico di tiroidectomia totale necessario alla risoluzione della patologia,posso solo dire che è un ospedale moderno,efficiente,pulito.Il vero fiore all''occhiello sono gli operatori tutti,giovani,simpatici disponibili e professionalmente validi.Il ringraziamento più grande va''alla Dottoressa Emanuela Traini,impeccabile,umanamente e professionalmente,una persona sicura che rassicura e ovviamente a tutto il personale di endocrinologia chirurgica,alla Dottoressa Carnassale,l''anestesista e tutte le persone che mi hanno accompagnato in questa mia esperienza dei quali non conosco i nomi,ma che porto nel cuore i loro volti e la loro dedizione,siete l''Italia vera quella che và raccontata,capace, laboriosa,energica,quella che quando ci si mette vince sempre,grazie di cuore Damiano
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE
Sono stata curata al Pronto Soccorso per sbucciature alla gamba dal Dottor Stefano Karoschitz, con una procedura che ha consentito la rapida guarigione delle medesime. Ho trovato oltre che competenza gentilezza ed ascolto.
Sono stata curata al Pronto Soccorso per sbucciature alla gamba dal Dottor Stefano Karoschitz, con una procedura che ha consentito la rapida guarigione delle medesime. Ho trovato oltre che competenza gentilezza ed ascolto.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Sono stato operato dalla dottoressa Maria Trinchi presso l''ospedale San Carlo di Nancy a Roma circa 4 anni fa alla cataratta del mio occhio sx e devo dire che sono rimasto impressionato dalla professionalità dimostrata. Nulla viene lasciato al caso, dalla preospedalizzazione alle visite post intervento. L''intervento è stato eseguito con apparente semplicità. Non ho provato alcun dolore, solo un minimo fastidio quando sull''occhio veniva spruzzato del liquido, forse soluzione fisiologica, per sciacquare la parte. Un paio di anni fa, su mio consiglio, si è sottoposta alla stessa operazione mia sorella, sempre con la Dott.ssa Trinchi ed anche lei è rimasta sorpresa dalla sicurezza e professionalità dimostrate. Il 18/7/2023 è toccato al mio occhio destro e sempre con grande sicurezza e maestria la dottoressa, coadiuvata da Linda Nobili, mi ha fatto rivedere la luce. Preciso che lo stesso giorno dell''operazione si vede una leggera nebbia, ma già il giorno dopo si vede benissimo. A ragion veduta posso affermare che la dottoressa Maria Trinchi è una professionista con molta esperienza in ambito chirurgico con standard molto elevati e mi sento di consigliarla a chiunque abbia problemi agli occhi
Sono stato operato dalla dottoressa Maria Trinchi presso l''ospedale San Carlo di Nancy a Roma circa 4 anni fa alla cataratta del mio occhio sx e devo dire che sono rimasto impressionato dalla professionalità dimostrata. Nulla viene lasciato al caso, dalla preospedalizzazione alle visite post intervento. L''intervento è stato eseguito con apparente semplicità. Non ho provato alcun dolore, solo un minimo fastidio quando sull''occhio veniva spruzzato del liquido, forse soluzione fisiologica, per sciacquare la parte. Un paio di anni fa, su mio consiglio, si è sottoposta alla stessa operazione mia sorella, sempre con la Dott.ssa Trinchi ed anche lei è rimasta sorpresa dalla sicurezza e professionalità dimostrate. Il 18/7/2023 è toccato al mio occhio destro e sempre con grande sicurezza e maestria la dottoressa, coadiuvata da Linda Nobili, mi ha fatto rivedere la luce. Preciso che lo stesso giorno dell''operazione si vede una leggera nebbia, ma già il giorno dopo si vede benissimo. A ragion veduta posso affermare che la dottoressa Maria Trinchi è una professionista con molta esperienza in ambito chirurgico con standard molto elevati e mi sento di consigliarla a chiunque abbia problemi agli occhi
Riferito al reparto di OCULISTICA
Ho conosciuto il Dott Nicola Marotta al San Carlo di Nancy in visita ambulatoriale nel momento più acuto della mia sciatalgia L5/S1. Mi ero convinto di rivolgermi al neurochirurgo perché volevo liberarmi al più presto da quel dolore, e questo dottore mi era stato consigliato da un amico, mi sarei fatto operare anche un’ora dopo la visita. Ma il Dott Marotta in maniera molto professionale mi fa capire che l’intervento non è la regola ma solo l’estrema ratio. Era il 19 giugno mi da il suo numero di telefono e mi dice di tenerlo aggiornato, mi avrebbe seguito si, ma solo tramite messaggi. Lo tengo aggiornato con regolarità e sempre e solo per messaggi. Passano i giorni ma la cura farmacologica continua a non dare effetti, mi sottopongo anche ad un day-hospital per un intervento mini invasivo di infiltrazioni. Ho un leggero miglioramento, leggerissimo giorno dopo giorno, ma non svolto. Io continuo solo ad inviargli messaggi ma il Dottore oltre a rispondermi ogni volta e in modo sempre celere, nelle tre settimane successive sarà lui a chiamarmi per ben tre volte al telefono. Ai primi di luglio mi fissa l’intervento, sarà per il giorno 13 luglio, mi sembra una eternità. Mi opera lui, e mi fa seguire prima durante e dopo l’intervento dagli assistenti della sua equipe. Il Dottore è sempre presente tramite il calore, la competenza e la professionalità dei suoi assistenti. Ma ogni tanto nei due giorni di degenza post operatoria appare anche lui e passa anche solo per un saluto quando meno te lo aspetti. Il giorno prima delle mie dimissioni passa dopo le 20e30 al termine di una sua lunga e faticosa giornata, come traspare dal suo aspetto. La sua presenza e la sua umanità si coglie e si percepisce da piccoli indizi. La sua competenza e la sua professionalità dai brillanti risultati del suo lavoro.
Ho conosciuto il Dott Nicola Marotta al San Carlo di Nancy in visita ambulatoriale nel momento più acuto della mia sciatalgia L5/S1. Mi ero convinto di rivolgermi al neurochirurgo perché volevo liberarmi al più presto da quel dolore, e questo dottore mi era stato consigliato da un amico, mi sarei fatto operare anche un’ora dopo la visita. Ma il Dott Marotta in maniera molto professionale mi fa capire che l’intervento non è la regola ma solo l’estrema ratio. Era il 19 giugno mi da il suo numero di telefono e mi dice di tenerlo aggiornato, mi avrebbe seguito si, ma solo tramite messaggi. Lo tengo aggiornato con regolarità e sempre e solo per messaggi. Passano i giorni ma la cura farmacologica continua a non dare effetti, mi sottopongo anche ad un day-hospital per un intervento mini invasivo di infiltrazioni. Ho un leggero miglioramento, leggerissimo giorno dopo giorno, ma non svolto. Io continuo solo ad inviargli messaggi ma il Dottore oltre a rispondermi ogni volta e in modo sempre celere, nelle tre settimane successive sarà lui a chiamarmi per ben tre volte al telefono. Ai primi di luglio mi fissa l’intervento, sarà per il giorno 13 luglio, mi sembra una eternità. Mi opera lui, e mi fa seguire prima durante e dopo l’intervento dagli assistenti della sua equipe. Il Dottore è sempre presente tramite il calore, la competenza e la professionalità dei suoi assistenti. Ma ogni tanto nei due giorni di degenza post operatoria appare anche lui e passa anche solo per un saluto quando meno te lo aspetti. Il giorno prima delle mie dimissioni passa dopo le 20e30 al termine di una sua lunga e faticosa giornata, come traspare dal suo aspetto. La sua presenza e la sua umanità si coglie e si percepisce da piccoli indizi. La sua competenza e la sua professionalità dai brillanti risultati del suo lavoro.
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Ho avuto la fortuna di conoscere l''Ospedale San Carlo di Nancy, che consiglio vivamente, tramite il dott. Manlio Panasci'', persona affabile, che con chiarezza e competenza , mi ha esposto le varie problematiche a cui andavo incontro. Fin dalla prima visita, dopo aver provato varie terapie conservative, mi sono affidata alla sua esperienza e ottimi consigli, sottoponendomi il 19 aprile 2023, ad
intervento di protesi mininvasiva anteriore all''anca dx, con risultati eccellenti!!
Ringrazio, altresì, tutto il personale del reparto ortopedia, disponibile e sempre presente durante la mia degenza!!




Ho avuto la fortuna di conoscere l''Ospedale San Carlo di Nancy, che consiglio vivamente, tramite il dott. Manlio Panasci'', persona affabile, che con chiarezza e competenza , mi ha esposto le varie problematiche a cui andavo incontro. Fin dalla prima visita, dopo aver provato varie terapie conservative, mi sono affidata alla sua esperienza e ottimi consigli, sottoponendomi il 19 aprile 2023, ad
intervento di protesi mininvasiva anteriore all''anca dx, con risultati eccellenti!!
Ringrazio, altresì, tutto il personale del reparto ortopedia, disponibile e sempre presente durante la mia degenza!!




Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Sono stata operata dal dott. Nicola Marotta a giugno 2022. intervento perfettamente riuscito e ripresa velocissima.Ho avuto modo di apprezzare la competenza e professionalità del dott. Marotta accompagnate ad una squisita disponibilità ed umanità verso il paziente.
Sono stata operata dal dott. Nicola Marotta a giugno 2022. intervento perfettamente riuscito e ripresa velocissima.Ho avuto modo di apprezzare la competenza e professionalità del dott. Marotta accompagnate ad una squisita disponibilità ed umanità verso il paziente.
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Sono stata operata dalla dott.ssa Traini nel giugno 2021. La dott.ssa Traini ha grande compensa e umanità. Esperienza molto positiva.Ho apprezzato molto l''efficienza dell''intero reparto . Grazie a tutti in particolar modo alle dott.sse Traini e Carnassale
Sono stata operata dalla dott.ssa Traini nel giugno 2021. La dott.ssa Traini ha grande compensa e umanità. Esperienza molto positiva.Ho apprezzato molto l''efficienza dell''intero reparto . Grazie a tutti in particolar modo alle dott.sse Traini e Carnassale
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE
Sono stata operata in data 06 aprile 2022 dal dott. Albert Mako per una forma grave di incontinenza urinaria . l''intervento effettuato consiste in una bendarella per sorreggere l''uretra (Sling in termine medico).
Ad oggi non devo più mettere neanche un salvaslip, a breve dovrò effettuare visite approfondite a 3 mesi dall''intervento ma, confido in un futuro sempre più "asciutto".
Grazie grazie perchè non ho vissuto per 1 anno e non ho più condotto in tutto quel periodo una vita normale ora, non mi sembra vero poter uscire senza l''incubo di andare solo ed esclusivamente dove c''era un bagno , sono tornata alla mia vita.
Consiglio per chi ha problemi di incontinenza, non abbiate vergogna, rivolgetevi al vostro ginecologo e, invece di spendere soldi in assorbenti per l''incontinenza, spendeteli per la visita medica e, per cercare di risolverlo il problema.
Sono stata operata in data 06 aprile 2022 dal dott. Albert Mako per una forma grave di incontinenza urinaria . l''intervento effettuato consiste in una bendarella per sorreggere l''uretra (Sling in termine medico).
Ad oggi non devo più mettere neanche un salvaslip, a breve dovrò effettuare visite approfondite a 3 mesi dall''intervento ma, confido in un futuro sempre più "asciutto".
Grazie grazie perchè non ho vissuto per 1 anno e non ho più condotto in tutto quel periodo una vita normale ora, non mi sembra vero poter uscire senza l''incubo di andare solo ed esclusivamente dove c''era un bagno , sono tornata alla mia vita.
Consiglio per chi ha problemi di incontinenza, non abbiate vergogna, rivolgetevi al vostro ginecologo e, invece di spendere soldi in assorbenti per l''incontinenza, spendeteli per la visita medica e, per cercare di risolverlo il problema.
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Ho eseguito in data 25 marzo 2021 un intervento per un prolasso della vescica. Tale intervento è stato eseguito dal Prof. Sorrenti, ottimo chirurgo e staff eccezionale sia nella Sala Operatoria che nel reparto.
Consigliatissimo per qualsiasi problema ginecologico.
Ho eseguito in data 25 marzo 2021 un intervento per un prolasso della vescica. Tale intervento è stato eseguito dal Prof. Sorrenti, ottimo chirurgo e staff eccezionale sia nella Sala Operatoria che nel reparto.
Consigliatissimo per qualsiasi problema ginecologico.
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
ci risiamo pensavo che dopo 5 mesi qualcosa fosse cambiato , mia madre ricoverata x arto protesi ginocchi (il secondo) 68 aa trattata malissimo con assistenza infermiristica assente LEI sola in stanza ,pz diabetica ipertesa e con insufficenza renale cronica mai un glicotest mai una pressione, NIENTE ,MAI LAVATA IN 4GG DI DEGENZA NEMMENO PARTI INTIME E O IL VISO ACCOMPAGNATA AL BAGNO , tutti di fretta!!! che hanno da fare ???.Ha chiamato x essere assistita perche la frebo era fuori vena con annessa terapia antalgica, ma anche li si ssono fatti desiderare e molto scocciatai ,le hanno messo la fluido terapia al cambio guardia cioe quasi 2 h dopo .Ha insistito di essere lavata visto ancge il posizionamento del catatere vescicale,e un infermiera le ha risposto "si pulisca con le pezzette" e lei ha ribadito che non ce la faceva ma sopratutto non arrivava ,allora le ha bagnato e tovaglioli e lha sfregata nelle parti intim Ho dovuto chiare il reparto parlare con il caposala che si e accertato drl fatto TUTTO VERO!!! LUNEDI concirdato con il Dott MAROTTA (ORTOPEDICO CHE L HA OPERATA) me la sono portata via QUESTO E IL REPARTO ORTOPEDIA SAN CARLO DI NANCIE !!
ci risiamo pensavo che dopo 5 mesi qualcosa fosse cambiato , mia madre ricoverata x arto protesi ginocchi (il secondo) 68 aa trattata malissimo con assistenza infermiristica assente LEI sola in stanza ,pz diabetica ipertesa e con insufficenza renale cronica mai un glicotest mai una pressione, NIENTE ,MAI LAVATA IN 4GG DI DEGENZA NEMMENO PARTI INTIME E O IL VISO ACCOMPAGNATA AL BAGNO , tutti di fretta!!! che hanno da fare ???.Ha chiamato x essere assistita perche la frebo era fuori vena con annessa terapia antalgica, ma anche li si ssono fatti desiderare e molto scocciatai ,le hanno messo la fluido terapia al cambio guardia cioe quasi 2 h dopo .Ha insistito di essere lavata visto ancge il posizionamento del catatere vescicale,e un infermiera le ha risposto "si pulisca con le pezzette" e lei ha ribadito che non ce la faceva ma sopratutto non arrivava ,allora le ha bagnato e tovaglioli e lha sfregata nelle parti intim Ho dovuto chiare il reparto parlare con il caposala che si e accertato drl fatto TUTTO VERO!!! LUNEDI concirdato con il Dott MAROTTA (ORTOPEDICO CHE L HA OPERATA) me la sono portata via QUESTO E IL REPARTO ORTOPEDIA SAN CARLO DI NANCIE !!
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
E il secondo intervento che ho fatto tutto bene dal punto chirurgo ,dott Marotta ortopedico, ma come la prima volta ribadisco assistenza infermieristica PESSIMA. In 2 GG niente cure igieniche ,e non potevo arrivare in bagno e avevo un catetere vescicale,mai 1 glicemia e sono diabetica mai PA e sono ipertesa ....,che dire ,il dolore non controllato perché flebo fuori vena e riposizionata la terapia liquida e antidolorifica la sera dopo molte sollecitazioni... Sono uscita 1gg prima firmando la cartella non ne potevo più La stessa situazione di Ottobre al primo intervento
E il secondo intervento che ho fatto tutto bene dal punto chirurgo ,dott Marotta ortopedico, ma come la prima volta ribadisco assistenza infermieristica PESSIMA. In 2 GG niente cure igieniche ,e non potevo arrivare in bagno e avevo un catetere vescicale,mai 1 glicemia e sono diabetica mai PA e sono ipertesa ....,che dire ,il dolore non controllato perché flebo fuori vena e riposizionata la terapia liquida e antidolorifica la sera dopo molte sollecitazioni... Sono uscita 1gg prima firmando la cartella non ne potevo più La stessa situazione di Ottobre al primo intervento
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Desidero esprimere un pensiero di stima al personale del Pronto Soccorso dell''Ospedale San Carlo di Nancy in servizio il 31 marzo notte , Dott.ssa Rocchi, Infermieri Roberta Cialone , Francesca , Cristian, il radiologo Mauro che hanno saputo trasmettere accoglienza, fiducia , competenza professionale, consapevolezza che ogni persona ha bisogno di un''attenzione e di una cura sempre particolare. Io questo l''ho sentito e incoraggio ad operare con questo spirito!!! Faccio i migliori complimenti Manuela Miocchi
Desidero esprimere un pensiero di stima al personale del Pronto Soccorso dell''Ospedale San Carlo di Nancy in servizio il 31 marzo notte , Dott.ssa Rocchi, Infermieri Roberta Cialone , Francesca , Cristian, il radiologo Mauro che hanno saputo trasmettere accoglienza, fiducia , competenza professionale, consapevolezza che ogni persona ha bisogno di un''attenzione e di una cura sempre particolare. Io questo l''ho sentito e incoraggio ad operare con questo spirito!!! Faccio i migliori complimenti Manuela Miocchi
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Per mia sfortuna mi sono trovata ad essere visitato da quello che mi era stato indicato come un luminare della chirurgia, dottor Masoni, per un problema che mi procurava molto dolore. Non avevo mai visto tale mancanza di umanità in un medico prima d''ora; sono andato via per non essere toccato da questa persona che non ha avuto alcun riguardo per la mia sofferenza. Forse sarà stato anche lieto di avere un paziente in meno di cui occuparsi. Una pessima esperienza. Stendo un pietoso velo sull''esagerata parcella.
Per mia sfortuna mi sono trovata ad essere visitato da quello che mi era stato indicato come un luminare della chirurgia, dottor Masoni, per un problema che mi procurava molto dolore. Non avevo mai visto tale mancanza di umanità in un medico prima d''ora; sono andato via per non essere toccato da questa persona che non ha avuto alcun riguardo per la mia sofferenza. Forse sarà stato anche lieto di avere un paziente in meno di cui occuparsi. Una pessima esperienza. Stendo un pietoso velo sull''esagerata parcella.
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE
Stamattina sono arrivato in ospedale alle ore 8 per un prelievo e successivo esame del sangue. Sono ora le ore 10 e sono sempre in attesa del prelievo.....
Stamattina sono arrivato in ospedale alle ore 8 per un prelievo e successivo esame del sangue. Sono ora le ore 10 e sono sempre in attesa del prelievo.....
Riferito al reparto di MEDICINA INTERNA
Stamattina sono arrivato in ospedale alle ore 8 per un prelievo e successivo esame del sangue. Sono ora le ore 9,24 e sono sempre in attesa del prelievo.....
Stamattina sono arrivato in ospedale alle ore 8 per un prelievo e successivo esame del sangue. Sono ora le ore 9,24 e sono sempre in attesa del prelievo.....
Riferito al reparto di MEDICINA INTERNA
Mio marito è andato per un esame. Paghi la bellezza di 290 euro e non ti danno subito il referto. Attraversi Roma per andarlo a ritirare dopo una settimana e ti mandano via senza perché dovevi avvisare che andavi e non hanno preparato il cd. Tre viaggi per il mondiale. Assurdo
Mio marito è andato per un esame. Paghi la bellezza di 290 euro e non ti danno subito il referto. Attraversi Roma per andarlo a ritirare dopo una settimana e ti mandano via senza perché dovevi avvisare che andavi e non hanno preparato il cd. Tre viaggi per il mondiale. Assurdo
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE
Mia madre è stata ricoverata d’urgenza la sera del 26 marzo, portata con autoambulanza in quanto residente in casa di riposo.
Sono due giorni che non riesco ad avere notizie, ho potuto solo portare dei generi di necessità e null’altro, non riesco a parlare col reparto, pur avendo il mio numero, nessuno mi informa sulle condizione di mamma e in più, cosa estremamente VERGOGNOSA in questo periodo, il centralino non risponde MAI, provo continuamente, ma nulla.
Vi chiedo se vi sembra giusto un comportamento del genere, non esiste un’etica medica che impone di comunicare ai parenti le condizioni del congiunto, visto che è impossibile telefonare? Mi è stato anche detto, dall’unica persona con cui sono riuscita a parlare, non del centralino naturalmente, che posso provare ad andare e aspettare, se qualche infermiere esce dal reparto e “ provare a chiedere”. Ma dico, vogliamo scherzare?
Mia madre è stata ricoverata d’urgenza la sera del 26 marzo, portata con autoambulanza in quanto residente in casa di riposo.
Sono due giorni che non riesco ad avere notizie, ho potuto solo portare dei generi di necessità e null’altro, non riesco a parlare col reparto, pur avendo il mio numero, nessuno mi informa sulle condizione di mamma e in più, cosa estremamente VERGOGNOSA in questo periodo, il centralino non risponde MAI, provo continuamente, ma nulla.
Vi chiedo se vi sembra giusto un comportamento del genere, non esiste un’etica medica che impone di comunicare ai parenti le condizioni del congiunto, visto che è impossibile telefonare? Mi è stato anche detto, dall’unica persona con cui sono riuscita a parlare, non del centralino naturalmente, che posso provare ad andare e aspettare, se qualche infermiere esce dal reparto e “ provare a chiedere”. Ma dico, vogliamo scherzare?
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE
Mia madre di 92 e mezzo in barella per tre ore senza poter comunicare o sapere le condizioni. Alla richiesta di rassicurarla facendosi vedere la risposta secca è stata un rifiuto. Non so quanto siano efficienti in merito alle cure mediche perché in attesa ma all''accettazione triage pochissima cortesia e comprensione per una persona anziana. Dispiace costatare che nonostante le oggettive difficoltà di un pronto soccorso non sia contemplata un"attenzione psicologica verso una categoria così debole come quella degli anziani.
Mia madre di 92 e mezzo in barella per tre ore senza poter comunicare o sapere le condizioni. Alla richiesta di rassicurarla facendosi vedere la risposta secca è stata un rifiuto. Non so quanto siano efficienti in merito alle cure mediche perché in attesa ma all''accettazione triage pochissima cortesia e comprensione per una persona anziana. Dispiace costatare che nonostante le oggettive difficoltà di un pronto soccorso non sia contemplata un"attenzione psicologica verso una categoria così debole come quella degli anziani.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Ospedale San Carlo di Nancy

via aurelia, 275 - roma (RM)
Contatta l'ospedale

L'innovazione di oggi,la salute di domani

Il podcast dedicato ai professionisti del mondo della salute

Le scoperte che trasformeranno il mondo della salute.
Scoperte che faranno parte davvero del nostro domani, selezionate da Thatmorning e raccontate da Daniela Faggion, che in ogni puntata dà voce alle eccellenze italiane in prima persona.