Ospedale Santa Maria Goretti

6.2

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in ribasso.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.



Distaccamenti di questo ospedale

San Carlo VIA SAN BARTOLOMEO N. 1 - Sezze (LT)
Santa Maria Goretti VIA CANOVA - Latina (LT)

10 Recensioni (non influenzano il voto)

Dopo un incidente da caduta dall'' alto mi hanno portato all'' Ospedale Santa Maria Goretti di Latina anche se io abito in provincia di Roma.
Mi sono rotto piatto tibiale gamba sx , spalla sx, gomito sx, clavicola sx, costole, bacino.
Dopo essere stato trasferito dal reparto rianimazione a questo reparto é stato l'' infermo. Sono stato operato dal Dott. Scalzi che mi ha messo la gamba storta e dei mezzi di osteosintesi che uscivano fuori dal ginocchio, il Dott. Are mi ha messo dei fermi sul bacino spostastandolo e ruotandolo un modo che io non possa quasi più camminare, lo stesso mi ha operato al gomito sinistro bloccandolo così che io non possa più muovere il braccio , mia moglie si era raccomandata con lui dicendogli che sono un professionista della chitarra cosi ora non posdo neanche piu svolgere la mia professione. La spalla sx e la clavicola le hanno lasciate rotte scomposte in modo che la clavicola é uscita fuori dal torace e la spalla è bloccata.
Anche il cibo era terribile mangiavo solo per sopravvivere e quello che mangiavo oltre ad essere terribile mi creava problemi digestivi e intestinali. Somo stato fermo 2 mesi in questo reparto a letto pregando mia moglie di portarmi via ma i Dottori le dicevano che le operazione erano riuscite. Una volta in piedi sono tutto storto a causa loro con gamba storta, bacino storto e spalla e gomito bloccati. Questo reparto bisognerebbe chiuderlo , i dottori andrebbero licenziati, mi auguro che qualcuno se ne accorga presto.

Dopo un incidente da caduta dall'' alto mi hanno portato all'' Ospedale Santa Maria Goretti di Latina anche se io abito in provincia di Roma.
Mi sono rotto piatto tibiale gamba sx , spalla sx, gomito sx, clavicola sx, costole, bacino.
Dopo essere stato trasferito dal reparto rianimazione a questo reparto é stato l'' infermo. Sono stato operato dal Dott. Scalzi che mi ha messo la gamba storta e dei mezzi di osteosintesi che uscivano fuori dal ginocchio, il Dott. Are mi ha messo dei fermi sul bacino spostastandolo e ruotandolo un modo che io non possa quasi più camminare, lo stesso mi ha operato al gomito sinistro bloccandolo così che io non possa più muovere il braccio , mia moglie si era raccomandata con lui dicendogli che sono un professionista della chitarra cosi ora non posdo neanche piu svolgere la mia professione. La spalla sx e la clavicola le hanno lasciate rotte scomposte in modo che la clavicola é uscita fuori dal torace e la spalla è bloccata.
Anche il cibo era terribile mangiavo solo per sopravvivere e quello che mangiavo oltre ad essere terribile mi creava problemi digestivi e intestinali. Somo stato fermo 2 mesi in questo reparto a letto pregando mia moglie di portarmi via ma i Dottori le dicevano che le operazione erano riuscite. Una volta in piedi sono tutto storto a causa loro con gamba storta, bacino storto e spalla e gomito bloccati. Questo reparto bisognerebbe chiuderlo , i dottori andrebbero licenziati, mi auguro che qualcuno se ne accorga presto.

Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Mai vista una situazione tanto degradata in vita mia.


Mai vista una situazione tanto degradata in vita mia.


Riferito al reparto di EMATOLOGIA
Sconsiglio vivamente di recarsi in questa struttura se si sospetta una NEOPLASIA GINECOLOGICA. A differenza di quello che scrivono, non sono in grado di curarle o non vogliono prendersi responsabilità, e sarete costrette a cercarvi da sole un''altra struttura , perdendo del tempo preziosissimo per questa patologia. .E già proprio DA SOLE perché ,dopo aver riconosciuto i propri limiti , non è che provvedono loro a contattare un altro ospedale ...no no uscite con le vostre gambe, con la diagnosi in mano , tutti gli esami diagnostici fatti e andate alla ricerca di qualcuno che si prenda cura di voi. A quel punto però dovrete ripetere la Tac , la RM... perché quelle che avete in mano sono considerate ormai troppo vecchie.
Sconsiglio vivamente di recarsi in questa struttura se si sospetta una NEOPLASIA GINECOLOGICA. A differenza di quello che scrivono, non sono in grado di curarle o non vogliono prendersi responsabilità, e sarete costrette a cercarvi da sole un''altra struttura , perdendo del tempo preziosissimo per questa patologia. .E già proprio DA SOLE perché ,dopo aver riconosciuto i propri limiti , non è che provvedono loro a contattare un altro ospedale ...no no uscite con le vostre gambe, con la diagnosi in mano , tutti gli esami diagnostici fatti e andate alla ricerca di qualcuno che si prenda cura di voi. A quel punto però dovrete ripetere la Tac , la RM... perché quelle che avete in mano sono considerate ormai troppo vecchie.
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Accettazione alle ore 14 di un giorno della settimana ,per una debolezza dovuta da anemia,mi fanno un emocromo alle ore 16 ,con esito alle ore 19 comunicato a me alle ore 22 in attesa di una visita alle ore 02 di notte ancora mi ritrovo qui senza aver potuto mangiare,bere,e senza visite e diagnosi ,per fortuna che so di essere anemica ,perché se la mia debolezza fosse dovuta ad un emorragia ero già morta! pronto soccorso pessimo
Accettazione alle ore 14 di un giorno della settimana ,per una debolezza dovuta da anemia,mi fanno un emocromo alle ore 16 ,con esito alle ore 19 comunicato a me alle ore 22 in attesa di una visita alle ore 02 di notte ancora mi ritrovo qui senza aver potuto mangiare,bere,e senza visite e diagnosi ,per fortuna che so di essere anemica ,perché se la mia debolezza fosse dovuta ad un emorragia ero già morta! pronto soccorso pessimo
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
È stata ricoverata mia figlia per trauma cranico e non ho parole per ringraziare e descrivere la professionalità, gentilezza e dolcezza della Dottoressa Maria Teresa Sanseviero... ha davvero dei modi amorevoli nei confronti dei piccoli pazienti che a loro volta dimostrano fiducia nei suoi confronti!
È stata ricoverata mia figlia per trauma cranico e non ho parole per ringraziare e descrivere la professionalità, gentilezza e dolcezza della Dottoressa Maria Teresa Sanseviero... ha davvero dei modi amorevoli nei confronti dei piccoli pazienti che a loro volta dimostrano fiducia nei suoi confronti!
Riferito al reparto di PEDIATRIA
Ricoverato d''urgenza domenica 30 maggio 2021 alle ore 20.30 operato d''urgenza dal dott. ORLANDO GIUSEPPE che ringrazio di cuore per la sua professionalità semplicità e l''ottimo rapporto umano con i pazienti includendo ovviamente tutto lo staff operativo quella sera. Anestesista infermieri/è ecc ecc grazie a tutti loro che mi hanno permesso di restare ancora su questa meravigliosa terra donandomi altri anni di vita. A differenza di altre recensioni non tanto positive io le smentisco categoricamente e auguro a tutti loro una Lunga Vita GRAZIE GRAZIE GRAZIE
Ricoverato d''urgenza domenica 30 maggio 2021 alle ore 20.30 operato d''urgenza dal dott. ORLANDO GIUSEPPE che ringrazio di cuore per la sua professionalità semplicità e l''ottimo rapporto umano con i pazienti includendo ovviamente tutto lo staff operativo quella sera. Anestesista infermieri/è ecc ecc grazie a tutti loro che mi hanno permesso di restare ancora su questa meravigliosa terra donandomi altri anni di vita. A differenza di altre recensioni non tanto positive io le smentisco categoricamente e auguro a tutti loro una Lunga Vita GRAZIE GRAZIE GRAZIE
Riferito al reparto di CHIRURGIA VASCOLARE
Non conosco i reparti di questo ospedale .ma davvero pessimo il prontosoccorso,entrato alle 8.30 ho deciso di riportare mio padre in Rsa alle 17.00 SENZA che alcun medico fosse passato nonostante la sua gravità. mi chiedo solo perchè facciano questo lavoro e con quale serenità la sera riescono ad appoggiare la testa sul cuscino.
Davvero triste poi il personale .dico solo che mio padre dopo diversi litigi e dopo ben 3 ore sono riusci a cambiarlo lasciandolo senza alcun rispetto per la vita umana, devono davvero vergognarsi per non parlare dell''atteggiamento saccente ed arrogante che ha il personale dello stesso pronto soccorso.
Non conosco i reparti di questo ospedale .ma davvero pessimo il prontosoccorso,entrato alle 8.30 ho deciso di riportare mio padre in Rsa alle 17.00 SENZA che alcun medico fosse passato nonostante la sua gravità. mi chiedo solo perchè facciano questo lavoro e con quale serenità la sera riescono ad appoggiare la testa sul cuscino.
Davvero triste poi il personale .dico solo che mio padre dopo diversi litigi e dopo ben 3 ore sono riusci a cambiarlo lasciandolo senza alcun rispetto per la vita umana, devono davvero vergognarsi per non parlare dell''atteggiamento saccente ed arrogante che ha il personale dello stesso pronto soccorso.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Dolore urente OO. Visita al pronto soccorso il 17/11/2019.
Riscontrata professionalità e disponibilità, grazie ancora
Dolore urente OO. Visita al pronto soccorso il 17/11/2019.
Riscontrata professionalità e disponibilità, grazie ancora
Riferito al reparto di OCULISTICA
Mia madre è stata ricoverata per una tracheostomia per tumore alla laringe. I medici del reparto sono stati della massima professionalità. Il dott Pagliuca veramente attento, paziente e umano. Il problema, all''uscita dall''ospedale è la burocrazia. Aspettiamo da ormai 50 giorni un esame istologico. Non si sa quando potra'' iniziare la radioterapia. È tutto assurdo.
Mia madre è stata ricoverata per una tracheostomia per tumore alla laringe. I medici del reparto sono stati della massima professionalità. Il dott Pagliuca veramente attento, paziente e umano. Il problema, all''uscita dall''ospedale è la burocrazia. Aspettiamo da ormai 50 giorni un esame istologico. Non si sa quando potra'' iniziare la radioterapia. È tutto assurdo.
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA
Sono stato ricoverato in questo reparto per ben 40 giorni per un infezione alla colonna,e dal primo all'ultimo giorno la professionalità dell'equipe medica di altissimo livello e degli infermieri che collaborano con essa non è mai mancata.
Dottori che indistintamente trà loro esercitano la professione a livelli di eccellenza e sempre presenti in qualsiasi orario nel reparto pronti a qualunque emergenza e problematica al servizio del paziente,fanno sì che ci si senta tranquilli nell'affrontare la degenza !!!
Reparto tranquillo e pulito con la supervisione della caposala che si occupa di mantenere alti gli standard generali che ormai è diventato un optional per la maggior parte dei nosocomi in Italia.
Sono stato ricoverato in questo reparto per ben 40 giorni per un infezione alla colonna,e dal primo all'ultimo giorno la professionalità dell'equipe medica di altissimo livello e degli infermieri che collaborano con essa non è mai mancata.
Dottori che indistintamente trà loro esercitano la professione a livelli di eccellenza e sempre presenti in qualsiasi orario nel reparto pronti a qualunque emergenza e problematica al servizio del paziente,fanno sì che ci si senta tranquilli nell'affrontare la degenza !!!
Reparto tranquillo e pulito con la supervisione della caposala che si occupa di mantenere alti gli standard generali che ormai è diventato un optional per la maggior parte dei nosocomi in Italia.
Riferito al reparto di MALATTIE INFETTIVE E TROPICALI

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Ospedale Santa Maria Goretti

via canova - latina (LT)
Contatta l'ospedale

L'innovazione di oggi,la salute di domani

Il podcast dedicato ai professionisti del mondo della salute

Le scoperte che trasformeranno il mondo della salute.
Scoperte che faranno parte davvero del nostro domani, selezionate da Thatmorning e raccontate da Daniela Faggion, che in ogni puntata dà voce alle eccellenze italiane in prima persona.