ICOT

 
Non possiamo dare un voto alle strutture private in quanto il Ministero della Salute non ne pubblica i dati di attività

6 Recensioni (non influenzano il voto dell'ospedale)

Buon giorno. Vorrei ringraziare intero personale del ICOT di Latina per la loro professionalità, gentilezza e disponibilità. Ho fatto un Intervento alla colonna vertebrale tratto lombosacrale. Durante la mia degenza di soli 4 giorni ho trovato un assistenza di 10 e lode. Il neurochirurgo Professore Franco Carmine per qui mille volte grazie non basterebbe, ed intera equipe medica. Personalmente consiglio questa struttura a tutti coloro che avranno bisogno. Non serve andare a Roma, Bologna, Milano, abbiamo qui a Latina uno dei migliori centri ospedalieri e con personale qualificato. Grazie di tutto.
Purtroppo debbo concordare con quanto espresso dalla Signora Anna Ricci..sto vivendo la stessa situazione con mio marito.
Atto 2°, domenica: ore 7:30 mi sono recata in ospedale per far fare la colazione a mia madre dopo che per due giorni mi avevano assicurato che avrebbe provveduto il personale... e infatti per due giorni e'' rimasta a digiuno. Cattivo odore in stanza da lasciate senza fiato. Alla richiesta di cambiare il pannolone (non solo per mia madre ma di tutte le pazienti della stanza) mi e'' stato rosposto che presto sarebbero passati per tutti... ore 9:30 ancora sto aspettando. Sara'' pure un ospedale di eccellenza per quanto riguarda la chirurgia, questo non posso testimoniarlo perche fortunatamente non ne ho avuto bisogno, ma quanto riguarda ad assistenza in reparto e'' la cosa peggiore che abbia mai viso. Mi rendo conto che sto perdendo tempo, nessuno degli interessati leggera'' mai queste crtiche per migliorarsi e anche se lo faranno se ne fregheranno. L''importante e'' che funzioni bene il carissimo parcheggio a pagamento, la carissima tariffa per la TV, ecc.. Troppi interessi economici e zero interesse per i pazienti.
Mia madre di 87 anni e'' ricoverata da 3 giorni al rep. Traumatologia proveniente dal pronto soccorso con sospetta rottura femore e sospetta infezione con versamento nel ginocchio destro. Dopo tre giorni ancora non viene effettuata Tac e mia madre lasciata completamente a se stessa, fortunatamente ha l''assistenza di una badante che deve sollecitare continuamente per la medicazione delle piaghe da decupido o per farle cambiare il pannolone piuttosto che la sacca dell''urina. Personale maleducato e incompetente. Una persona di 87 anni con patologie di grave invalidita'' non ha diritto ad un dignitoso servizio? E'' una vergogna. Chiedero'' di parlare con il Direttore sanitario anche se so che non servira'' a nulla. Spero solamente che non succeda nulla a mia madre per la superficialita'' con cui viene trattato un paziente, altrimenti provvedero'' a presentare una denuncia.
Buonasera. ...
In data 23 maggio 2018 mio padre ha effettuato tutta la prassi di preospedalizzazione per effettuare una rimozione/sostituzione protesi ginocchio. Avendo un''età ultraottantenne le complicanze sembrano non essere poche...quindi chiedo gentilmente un parere da chi ha avuto già tale esperienza
Ringrazio anticipatamente
Sciorilli Patrizia



Premesso che conosco da anni questa struttura in cui ho conosciuto professionisti gentili e competenti, questa volta mi sono imbattuto in una situazione davvero spiacevole.
il 2 Marzo 2018 era prenotata una visita ortopedica alle ore 15.30 con la Dott.sa Alibardi poichè mi era stata consigliata da un suo collega come specializzata per la mano (lesione al tendine del terzo dito).
Mi sono presentato in accettazione alle ore 15.15 e fatto accomodare in sala di attesa. Alle ore 16.00, non avendo alcuna chiamata sono tornato in accettazione chiedendo spiegazioni sul ritardo nella visita. Con molta non curanza e in modi sbrigativi mi è stato riferito che la dottoressa era bloccata a Firenze. Tale annuncio mi ha irritato moltissimo. A tutti può capitare un imprevisto, ma tale circostanza era pienamente prevedibile sui tempi, e nessuno ha pensato di avvisarmi, neanche mentre attendevo in sala di attesa. Diverse ore prima si poteva prevedere che mai la dottoressa sarebbe arrivata a Latina per le 15.30.
Per me è difficile stabilire la responsabilità (superficialità e dimenticanza della segretaria/accettazione, dimenticanza e/o supponenza della dottoressa, o altro?), la conclusione è che ho perso mezza giornata di permesso al lavoro (strapieno di impegni) e percorso inutilmente circa 100 km per arrivare in orario.
Ci vorrebbe più rispetto e buona educazione
Chissà se mai tornerò all''Icot!

Indirizzo

ICOT

via franco faggiana, 1668 - latina (LT)
Contatta l'ospedale