Ospedale San Benedetto

5.2

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso sotto la media e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale poco specializzato che gestisce pochi pazienti o che ha tanti reparti poco specializzati.

2 Recensioni (non influenzano il voto)

Hanno ricoverato mia madre novantenne martedì 9 agosto, e da allora non riusciamo a sapere notizie del suo decorso clinico, visto che è impossibile entrare nei reparti,nonstante sul sito della USL competente, sia ancora scritto che dal 22 giugno dalle ore 17 , le visite sono consentite ad un singolo familiare per 45 minuti. Mercoledi 10 agosto sono stato circa 2 ore in ospedale per parlare con l''unico medico di turno fra reparto e pronoto soccorso , che correndo, mi ha spiegato che la patologia di mia madre prevedeva una riduzione chirurgica della quale non sapeva darmi una data. MI ha detto di ripassare il giorno dopo. Abitando a 300 km da Alatri, ho mandato mia sorella che da due giorni sia telefonicamente ,che personalmente in ospedale non riesce a parlare con nessun medico che possa dirci quando e se verrà operata nostra madre. Le infermiere del reparto, manifestano una omertà che non è seconda al più profondo sud Italia e non dicono altro che rivolgersi al medico (che non si fa trovare). Se entro domani non avrò alcuna risposta, penso che inizierò una azione giudiziaria nei confronti dell''ospedale e del reparto, veramente indegno del ns paese e soprattutto.
Hanno ricoverato mia madre novantenne martedì 9 agosto, e da allora non riusciamo a sapere notizie del suo decorso clinico, visto che è impossibile entrare nei reparti,nonstante sul sito della USL competente, sia ancora scritto che dal 22 giugno dalle ore 17 , le visite sono consentite ad un singolo familiare per 45 minuti. Mercoledi 10 agosto sono stato circa 2 ore in ospedale per parlare con l''unico medico di turno fra reparto e pronoto soccorso , che correndo, mi ha spiegato che la patologia di mia madre prevedeva una riduzione chirurgica della quale non sapeva darmi una data. MI ha detto di ripassare il giorno dopo. Abitando a 300 km da Alatri, ho mandato mia sorella che da due giorni sia telefonicamente ,che personalmente in ospedale non riesce a parlare con nessun medico che possa dirci quando e se verrà operata nostra madre. Le infermiere del reparto, manifestano una omertà che non è seconda al più profondo sud Italia e non dicono altro che rivolgersi al medico (che non si fa trovare). Se entro domani non avrò alcuna risposta, penso che inizierò una azione giudiziaria nei confronti dell''ospedale e del reparto, veramente indegno del ns paese e soprattutto.
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Hanno ricoverato mia madre novantenne martedì 9 agosto, e da allora non riusciamo a sapere notizie del suo decorso clinico, visto che è impossibile entrare nei reparti,nonstante sul sito della USL competente, sia ancora scritto che dal 22 giugno dalle ore 17 , le visite sono consentite ad un singolo familiare per 45 minuti. Mercoledi 10 agosto sono stato circa 2 ore in ospedale per parlare con l''unico medico di turno fra reparto e pronoto soccorso , che correndo, mi ha spiegato che la patologia di mia madre prevedeva una riduzione chirurgica della quale non sapeva darmi una data. MI ha detto di ripassare il giorno dopo. Abitando a 300 km da Alatri, ho mandato mia sorella che da due giorni sia telefonicamente ,che personalmente in ospedale non riesce a parlare con nessun medico che possa dirci quando e se verrà operata nostra madre. Le infermiere del reparto, manifestano una omertà che non è seconda al più profondo sud Italia e non dicono altro che rivolgersi al medico (che non si fa trovare). Se entro domani non avrò alcuna risposta, penso che inizierò una azione giudiziaria nei confronti dell''ospedale e del reparto, veramente indegno del ns paese e soprattutto.
Hanno ricoverato mia madre novantenne martedì 9 agosto, e da allora non riusciamo a sapere notizie del suo decorso clinico, visto che è impossibile entrare nei reparti,nonstante sul sito della USL competente, sia ancora scritto che dal 22 giugno dalle ore 17 , le visite sono consentite ad un singolo familiare per 45 minuti. Mercoledi 10 agosto sono stato circa 2 ore in ospedale per parlare con l''unico medico di turno fra reparto e pronoto soccorso , che correndo, mi ha spiegato che la patologia di mia madre prevedeva una riduzione chirurgica della quale non sapeva darmi una data. MI ha detto di ripassare il giorno dopo. Abitando a 300 km da Alatri, ho mandato mia sorella che da due giorni sia telefonicamente ,che personalmente in ospedale non riesce a parlare con nessun medico che possa dirci quando e se verrà operata nostra madre. Le infermiere del reparto, manifestano una omertà che non è seconda al più profondo sud Italia e non dicono altro che rivolgersi al medico (che non si fa trovare). Se entro domani non avrò alcuna risposta, penso che inizierò una azione giudiziaria nei confronti dell''ospedale e del reparto, veramente indegno del ns paese e soprattutto.
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Ospedale San Benedetto

via madonna della sanità - alatri (FR)
Contatta l'ospedale