Ospedale San Filippo Neri

6.4

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.




Distaccamenti di questo ospedale

Casa di Cura Salus Infirmorum VIA DELLA LUCCHINA 46 - Roma (RM)
Casa di Cura Valle Fiorita VIA TORREVECCHIA 157 - Roma (RM)
San Filippo Neri VIA MARTINOTTI N.20 - Roma (RM)
Sant'Andrea VIA CASSIA 912 - Roma (RM)


Andamento del voto

7 Recensioni (non influenzano il voto)

Ospedale San Filippo Neri
Oggi 20/10/3031 alle ore 10,30 circa -----Pronto soccorso ok infermieri ok tranne che per una Dottoressa (credo si chiami Ferrari o Ferri una signora bionda con gli occhi azzurri) e la sua assistente veramente inutile , non all''altezza, prepotente, tratta male pazienti e infermieri, sono entrato con un forte dolore cervicale e mentre ero seduto davanti a lei per spiegare cio'' che avevo si faceva i fatti suoi salutando colleghi facendo telefonate private e non ascoltandomi, o dovuto ripetere quello che mi sentivo più volte e si inca@@ava pure se gli dicevo che erano più volte che glielo ripetevo... alla fine ho alzato la voce e me ne sono andato ad un altro ospedale... ma non finisce qui andro'' intanto a denunciare il fatto e poi vediamo cos''altro fare...
E non sono il solo ad essersi lamentato a detta di altri pazienti si era comportata cosi gia’ altre volte… nota negativa del pronto soccorso sta dottoressa.
Oggi 20/10/3031 alle ore 10,30 circa -----Pronto soccorso ok infermieri ok tranne che per una Dottoressa (credo si chiami Ferrari o Ferri una signora bionda con gli occhi azzurri) e la sua assistente veramente inutile , non all''altezza, prepotente, tratta male pazienti e infermieri, sono entrato con un forte dolore cervicale e mentre ero seduto davanti a lei per spiegare cio'' che avevo si faceva i fatti suoi salutando colleghi facendo telefonate private e non ascoltandomi, o dovuto ripetere quello che mi sentivo più volte e si inca@@ava pure se gli dicevo che erano più volte che glielo ripetevo... alla fine ho alzato la voce e me ne sono andato ad un altro ospedale... ma non finisce qui andro'' intanto a denunciare il fatto e poi vediamo cos''altro fare...
E non sono il solo ad essersi lamentato a detta di altri pazienti si era comportata cosi gia’ altre volte… nota negativa del pronto soccorso sta dottoressa.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Ospedale San Filippo Neri
A distanza di 10 mesi da quel maledetto 21 ottobre 2021, ho il piacere ed il dovere di ringraziare pubblicamente la Dottoressa Pantoli, il Dottor Cacciotti e tutto il loro staff per aver salvato la vita a mia madre.
In una situazione tragica e non augurabile a nessuno, mia madre ha avuto la fortuna di essere tempestivamente accolta, operata, monitorata, curata da Dottori eccezionali e di un''umanità unica nel suo genere.
In piena pandemia e con tutti i problemi del caso, mia mamma è stata curata, accudita e seguita H24, aggiornandoci costantemente sull''evoluzione della situazione, trasferendole il calore e l''assistenza che noi famigliari non potevamo, purtroppo,, darle.
Grazie al loro meraviglioso e tempestivo lavoro, mia madre, dopo aver rischiato la morte per la rottura di aneurisma cerebrale e dopo 59 gg di terapia intensiva, è in gran forma e si gode la vita che la professionalità della dottoressa Pantoli, del Dottor Cacciotti e di tutto lo staff, le hanno donato per la seconda volta.
A nome di tutta la famiglia, un sincero e sentito GRAZIE!
Famiglia Villani-Natangeli
A distanza di 10 mesi da quel maledetto 21 ottobre 2021, ho il piacere ed il dovere di ringraziare pubblicamente la Dottoressa Pantoli, il Dottor Cacciotti e tutto il loro staff per aver salvato la vita a mia madre.
In una situazione tragica e non augurabile a nessuno, mia madre ha avuto la fortuna di essere tempestivamente accolta, operata, monitorata, curata da Dottori eccezionali e di un''umanità unica nel suo genere.
In piena pandemia e con tutti i problemi del caso, mia mamma è stata curata, accudita e seguita H24, aggiornandoci costantemente sull''evoluzione della situazione, trasferendole il calore e l''assistenza che noi famigliari non potevamo, purtroppo,, darle.
Grazie al loro meraviglioso e tempestivo lavoro, mia madre, dopo aver rischiato la morte per la rottura di aneurisma cerebrale e dopo 59 gg di terapia intensiva, è in gran forma e si gode la vita che la professionalità della dottoressa Pantoli, del Dottor Cacciotti e di tutto lo staff, le hanno donato per la seconda volta.
A nome di tutta la famiglia, un sincero e sentito GRAZIE!
Famiglia Villani-Natangeli
Riferito al reparto di NEUROCHIRURGIA
Ospedale San Filippo Neri
Il 3 gennaio 2021 sono stato ricoverato con plmonite interstiziale con problema respiratorio. Il mio più grande ringraziamento va a tutto il personale e al responsabile di pneumologia e al personale di terapia sub i tensiva. Personale di grande responsabilità,professionalità e umanità. Grazie di nuovo.
Il 3 gennaio 2021 sono stato ricoverato con plmonite interstiziale con problema respiratorio. Il mio più grande ringraziamento va a tutto il personale e al responsabile di pneumologia e al personale di terapia sub i tensiva. Personale di grande responsabilità,professionalità e umanità. Grazie di nuovo.
Riferito al reparto di PNEUMOLOGIA
Ospedale San Filippo Neri
Sono stato ricoverato ed operato il 16 aprile 2020 in piena emergenza coronavirus.
Logisticamente sono stato sistemato presso il reparto di Neurochirurgia ma seguito ed operato dall''equipe medica di Otorinolaringoiatria.
L''assistenza infermieristica facente capo a neurochirurgia è stata esemplare: personale competente, cortese nei modi e pronto alle chiamate.
L''operazione chirurgica alla quale sono stato sottoposto e l''assistenza medica post operatoria facente capo al reparto di Otorinolaringoiatria sono da improntare al massimo livello della competenza chirurgica e della professionalità medica.
L''operazione alla quale sono stato sottoposto non era di semplice asportazione della tiroide ma presupponeva anche lo svuotamento di una vasta area latero cervicale destra con interessamento delle corde vocali e rischio di compromissione delle stesse.
Sono stato indirizzato al reparto di Otorinolaringoiatria dal primario del locale reparto di chirurgia oncologica per le difficoltà interventistiche che il mio caso rappresentava e per questo richiedente un intervento altamente specialistico per l''area interessata.
Sono stato operato dal primario prof. Ruscito al quale devo il conseguimento del massimo livello chirurgico possibile e soprattutto la conservazione delle corde vocali; unitamente al primario, va riconosciuta la preparazione e la competenza dei medici del suo staff, della dottoressa anestesista e degli infermieri cooperanti in sala operatoria.
Giuseppe Passatore
Sono stato ricoverato ed operato il 16 aprile 2020 in piena emergenza coronavirus.
Logisticamente sono stato sistemato presso il reparto di Neurochirurgia ma seguito ed operato dall''equipe medica di Otorinolaringoiatria.
L''assistenza infermieristica facente capo a neurochirurgia è stata esemplare: personale competente, cortese nei modi e pronto alle chiamate.
L''operazione chirurgica alla quale sono stato sottoposto e l''assistenza medica post operatoria facente capo al reparto di Otorinolaringoiatria sono da improntare al massimo livello della competenza chirurgica e della professionalità medica.
L''operazione alla quale sono stato sottoposto non era di semplice asportazione della tiroide ma presupponeva anche lo svuotamento di una vasta area latero cervicale destra con interessamento delle corde vocali e rischio di compromissione delle stesse.
Sono stato indirizzato al reparto di Otorinolaringoiatria dal primario del locale reparto di chirurgia oncologica per le difficoltà interventistiche che il mio caso rappresentava e per questo richiedente un intervento altamente specialistico per l''area interessata.
Sono stato operato dal primario prof. Ruscito al quale devo il conseguimento del massimo livello chirurgico possibile e soprattutto la conservazione delle corde vocali; unitamente al primario, va riconosciuta la preparazione e la competenza dei medici del suo staff, della dottoressa anestesista e degli infermieri cooperanti in sala operatoria.
Giuseppe Passatore
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA
Ospedale San Filippo Neri
La struttura è efficiente e ben gestita.
Programma le visite di controllo di anno in anno fornendo le necessarie richieste e impegnative con le informazioni del caso, eliminando così code e perdite di tempo.
La struttura è efficiente e ben gestita.
Programma le visite di controllo di anno in anno fornendo le necessarie richieste e impegnative con le informazioni del caso, eliminando così code e perdite di tempo.
Riferito al reparto di CARDIOLOGIA
Ospedale San Filippo Neri
Sono stata appena dimessa dal reparto di Neurologia e sono in attesa a fine mese di risposte cliniche che mi daranno telefonicamente.
E'' un reparto operativo, concreto, dinamico. Mi hanno richiesto tutte le analisi possibili e immaginabili per escludere il peggio. Come è successo. Volevo pubblicamente ringraziare tutti dai sanitari medici, al personale infermieristico e a quello di supporto. Spero che l''organizzazione Aziendale vi permetta sempre di poter lavorare al meglio.
Lo meritate grazie di cuore.
Edvige Ferrazzi
Sono stata appena dimessa dal reparto di Neurologia e sono in attesa a fine mese di risposte cliniche che mi daranno telefonicamente.
E'' un reparto operativo, concreto, dinamico. Mi hanno richiesto tutte le analisi possibili e immaginabili per escludere il peggio. Come è successo. Volevo pubblicamente ringraziare tutti dai sanitari medici, al personale infermieristico e a quello di supporto. Spero che l''organizzazione Aziendale vi permetta sempre di poter lavorare al meglio.
Lo meritate grazie di cuore.
Edvige Ferrazzi
Riferito al reparto di NEUROLOGIA
Ospedale San Filippo Neri
Mia Mamma, 81 anni, mai stata in un ospedale in vita sua, è arrivata in ambulanza al P.S. ,era ovviamente spaventatissima, gli hanno eseguito immediatamente le prime cure e constatato che aveva una polmonite gravissima e insufficienza cardiaca, mi sono subito resa conto che l''organizzazione e la prontezza medica di questo P.S. sono eccellenti, il personale preparato e cortese. Sono felice di dare un giudizio positivo a questo P.S. di Roma.
Mia Mamma, 81 anni, mai stata in un ospedale in vita sua, è arrivata in ambulanza al P.S. ,era ovviamente spaventatissima, gli hanno eseguito immediatamente le prime cure e constatato che aveva una polmonite gravissima e insufficienza cardiaca, mi sono subito resa conto che l''organizzazione e la prontezza medica di questo P.S. sono eccellenti, il personale preparato e cortese. Sono felice di dare un giudizio positivo a questo P.S. di Roma.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Sanità: a Roma intervento al cuore senza operazione chirurgica

Il Reparto di Emodinamica del San Filippo Neri, diretto dal Prof. Giulio Speciale, ha utilizzato per la prima volta a Roma, e per la terza volta in Italia, un sistema rivoluzionario per la terapia della valvola mitrale. Si tratta di un nuovo sistema percutaneo per il trattamento dell’insufficienza valvolare mitralica, denominato ‘Carillon‘, che si inserisce percutaneamente nel paziente senza la necessita di un intervento chirurgico e neanche di anestesia generale, è stato utilizzato per la prima volta a Roma dal Prof. Giulio Speciale, responsabile dell’Unita’ Operativa di Emodinamica dell’Ospedale San Filippo Neri – ASL Rm1.
24 Marzo 2016


San Filippo Neri, a Roma effettuato un intervento al cuore con un sistema rivoluzionario

Per la prima volta nel Lazio e per la terza in Italia è stato utilizzato un nuovo sistema percutaneo per il trattamento dell’insufficienza valvolare mitralica. Il sistema, chiamato "Carillon", s’inserisce percutaneamente nel paziente senza bisogno d’intervento chirurgico e neanche di anestesia generale, è stato utilizzato per la prima volta a Roma dal Prof. Giulio Speciale Responsabile dell’Unità Operativa di Emodinamica dell’Ospedale San Filippo Neri - ASL Rm1.
Il Messaggero, 23 Marzo 2016


Rivoluzionario intervento al cuore al San Filippo Neri di Roma

E’ la prima volta nel Lazio, la terza in Italia. L’intervento al cuore è rivoluzionario ed è stato utilizzato mercoledì mattina nel reparto di Emodinamica dell’ospedale San Filippo Neri di Roma, diretto dal professor Giulio Speciale.
Il Giornale, 23 Marzo 2016


Indirizzo

Ospedale San Filippo Neri

via giovanni martinotti, 20 - roma (RM)
Contatta l'ospedale