Istituto Nazionale Tumori Regina Elena

6.7

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.



Distaccamenti di questo ospedale

Regina Elena VIA ELIO CHIANESI - Roma (RM)
San Gallicano VIA ELIO CHIANESI 53 - Roma (RM)

3 Recensioni (non influenzano il voto)


La vita ci riserva tante cose…. operarsi di un tumore al polmone, lobectomia superiore sinistra – linfoadenectomia ilo-mediastinica, non è un’esperienza facile da affrontare.
Ci si arriva con incredulità, difficoltà ad accettare la diagnosi, tanti interrogativi, ansia, paura e tanto altro.
Gestire questo percorso è un compito difficile e complesso per tutta la famiglia: bisogna accogliere, informare e tranquillizzare i pazienti; garantire una seria professionalità medica e chirurgica, offrire una degenza in un ambiente specializzato confortevole e sempre in condizioni igieniche perfette; prestare un’assistenza tecnica, assistenziale e infermieristica di qualità, attenta e scrupolosa; continuare a curare bene i pazienti dopo l’intervento, nei seguenti controlli e procedure.
Fare tutto questo con grande umanità e cortesia, salvaguardando sempre la dignità dei pazienti, dando loro supporto psicologico, non solo fisico, e mostrando affezione in uno dei momenti più difficili della loro vita, allora si raggiunge l’eccellenza meritando molta gratitudine e molti elogi.
Far funzionare il reparto di chirurgia toracica in tutte le sue componenti e per tutti i pazienti è prerogativa di Grandi medici, DOTTOR ENRICO MELIS, a cui auguro una lungimirante carriera meritatissima.
Durante tutto il ricovero il DOTTOR ENRICO MELIS, da vero leader armonizzando tutto il personale, è sempre stato presente con i molteplici passaggi quotidiani, pronto a darti spiegazioni, e non solo……. anche da casa in orari impensabili chiamava per monitorare lo stato di salute.
Svolgere questa professione a questi livelli, è merito di una passione e di una vocazione unica ed esemplare con la famiglia che supporta i grossi sacrifici, giorni interi fuori casa, oltre il dovuto.
Un grazie a tutto lo staff del reparto di chirurgia toracica e tutto il personale di collaborazione in servizio presso il reparto di oncologia e l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Toracica dell’Istituto Nazionale Tumori “Regina Elena” di Roma – “eccellenza italiana”.
Ringrazio tutti!!!! Proprio tutti!!!!! La capo sala, sempre sul pezzo!! Don Giovanni, grazie!! Il servizio mensa ok, ti fanno scegliere cosa mangiare.
Professionisti, ciascuno per la sua area di competenza sempre presenti e disponibili ad accogliere le esigenze dei pazienti in qualsiasi momento, facendoti sentire di essere seguito e non abbandonato nel letto di un ospedale.
Ho constatato in diverse occasioni l’amore per il lavoro svolto.
I reparti in perfetta sinergia collaborano tra di loro offrendo un valore aggiunto alla salute dei pazienti.
Grazie a Tutti!!! Che Dio vi sia sempre vicino.
DOTTOR ENRICO MELIS, le sarò sempre grato, ancora grazie!
Arturo Lepore

La vita ci riserva tante cose…. operarsi di un tumore al polmone, lobectomia superiore sinistra – linfoadenectomia ilo-mediastinica, non è un’esperienza facile da affrontare.
Ci si arriva con incredulità, difficoltà ad accettare la diagnosi, tanti interrogativi, ansia, paura e tanto altro.
Gestire questo percorso è un compito difficile e complesso per tutta la famiglia: bisogna accogliere, informare e tranquillizzare i pazienti; garantire una seria professionalità medica e chirurgica, offrire una degenza in un ambiente specializzato confortevole e sempre in condizioni igieniche perfette; prestare un’assistenza tecnica, assistenziale e infermieristica di qualità, attenta e scrupolosa; continuare a curare bene i pazienti dopo l’intervento, nei seguenti controlli e procedure.
Fare tutto questo con grande umanità e cortesia, salvaguardando sempre la dignità dei pazienti, dando loro supporto psicologico, non solo fisico, e mostrando affezione in uno dei momenti più difficili della loro vita, allora si raggiunge l’eccellenza meritando molta gratitudine e molti elogi.
Far funzionare il reparto di chirurgia toracica in tutte le sue componenti e per tutti i pazienti è prerogativa di Grandi medici, DOTTOR ENRICO MELIS, a cui auguro una lungimirante carriera meritatissima.
Durante tutto il ricovero il DOTTOR ENRICO MELIS, da vero leader armonizzando tutto il personale, è sempre stato presente con i molteplici passaggi quotidiani, pronto a darti spiegazioni, e non solo……. anche da casa in orari impensabili chiamava per monitorare lo stato di salute.
Svolgere questa professione a questi livelli, è merito di una passione e di una vocazione unica ed esemplare con la famiglia che supporta i grossi sacrifici, giorni interi fuori casa, oltre il dovuto.
Un grazie a tutto lo staff del reparto di chirurgia toracica e tutto il personale di collaborazione in servizio presso il reparto di oncologia e l’Unità Operativa Complessa di Chirurgia Toracica dell’Istituto Nazionale Tumori “Regina Elena” di Roma – “eccellenza italiana”.
Ringrazio tutti!!!! Proprio tutti!!!!! La capo sala, sempre sul pezzo!! Don Giovanni, grazie!! Il servizio mensa ok, ti fanno scegliere cosa mangiare.
Professionisti, ciascuno per la sua area di competenza sempre presenti e disponibili ad accogliere le esigenze dei pazienti in qualsiasi momento, facendoti sentire di essere seguito e non abbandonato nel letto di un ospedale.
Ho constatato in diverse occasioni l’amore per il lavoro svolto.
I reparti in perfetta sinergia collaborano tra di loro offrendo un valore aggiunto alla salute dei pazienti.
Grazie a Tutti!!! Che Dio vi sia sempre vicino.
DOTTOR ENRICO MELIS, le sarò sempre grato, ancora grazie!
Arturo Lepore
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE
Disumani....purtroppo x loro siamo solo numeri..nn pazienti!!!!
Disumani....purtroppo x loro siamo solo numeri..nn pazienti!!!!
Riferito al reparto di ONCOLOGIA
La scrupolosità con cui da tredici anni sono seguito dagli urologi dell’IFO-Regina Ellena di Roma dopo l’asportazione del rene dx per un carcinoma nel 2005 mi ha salvato da ben due recidive: la prima dopo nove anni risolta con un intervento “open” e dopo quasi altri quattro la seconda, con complicanze anche alla coda del pancreas, che è in via di trattamento col CyberKnife.
Ho avuto quindi tempo e modo di conoscere a fondo questa struttura di eccellenza. A tutti il mio apprezzamento e gratitudine non solo per la qualità evidente ma anche per quel “coinvolgimento” in cui mi sono sentito sempre “compreso” e che mi è stato e mi è di grande conforto.
Un “grazie” in particolare (e doverose scuse) al Dr. Giulio Vallati radiologo interventista - della cui cordialità diretta e naturale ho certamente abusato con la mia petulante invadenza - per avermi porto senza spazientirsi e con semplicità amichevole i suoi qualificati referti, altrove troppo spesso calati come sentenze.
La scrupolosità con cui da tredici anni sono seguito dagli urologi dell’IFO-Regina Ellena di Roma dopo l’asportazione del rene dx per un carcinoma nel 2005 mi ha salvato da ben due recidive: la prima dopo nove anni risolta con un intervento “open” e dopo quasi altri quattro la seconda, con complicanze anche alla coda del pancreas, che è in via di trattamento col CyberKnife.
Ho avuto quindi tempo e modo di conoscere a fondo questa struttura di eccellenza. A tutti il mio apprezzamento e gratitudine non solo per la qualità evidente ma anche per quel “coinvolgimento” in cui mi sono sentito sempre “compreso” e che mi è stato e mi è di grande conforto.
Un “grazie” in particolare (e doverose scuse) al Dr. Giulio Vallati radiologo interventista - della cui cordialità diretta e naturale ho certamente abusato con la mia petulante invadenza - per avermi porto senza spazientirsi e con semplicità amichevole i suoi qualificati referti, altrove troppo spesso calati come sentenze.
Riferito al reparto di ONCOLOGIA

Specializzazione

6.7

Specializzazione in prurito anale


Il prurito anale è un sintomo molto fastidioso che peggiora in genere durante la notte, nei periodi caldi dell'anno o dopo esercizio fisico. Nei bambini è spesso associato alla presenza di parassitosi intestinale. Negli adulti si osserva più tipicamente in presenza di sudorazione eccessiva, ad esempio nella stagione estiva. Il disturbo può essere isolato o può far parte di un quadro di prurito cutaneo diffuso anche ad altre sedi.


Perché questo voto?

La buona valutazione per la specializzazione in prurito anale deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta un numero medio di pazienti con questa patologia, mentre i reparti in cui li cura risultano essere discreti, con valutazione superiore alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 6.0 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Istituto Nazionale Tumori Regina Elena

via elio chianesi, 53 - roma (RM)
Contatta l'ospedale

L'innovazione di oggi,la salute di domani

Il podcast dedicato ai professionisti del mondo della salute

Le scoperte che trasformeranno il mondo della salute.
Scoperte che faranno parte davvero del nostro domani, selezionate da Thatmorning e raccontate da Daniela Faggion, che in ogni puntata dà voce alle eccellenze italiane in prima persona.