Ospedale Antonio Cardarelli

 
4.7

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso sotto la media e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in forte ribasso.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica altissima, con notizie che ne parlano generalmente molto male.


3 Recensioni (non influenzano il voto dell'ospedale)

Ho ricoverato mia madre all''oSpedale Cardarelli di Napoli per un forte prurito. Diagnosi: bile per il corpo a causa di uno stent biliare che lei aveva e che al momento dell''RCP non è stato trovato. Il reparto era la Gastroenterologia...da lì sono iniziati i problemi. Sono stata chiamata in consulenza con i medici più volte per evitare l''intervento che per lei sarebbe stato pericoloso. Gli è stato messo un drenaggio biliare e da allora le proibirono di scendere dal letto. Un giorno mia madre stava malissimo, addirittura la bile era salita nel polmone. La situazione era grave fino a decidere di intervenire con asportazione di liquido e drenaggio polmonare. Sottoposta a tanti martiri, antibiotici di ogni tipo tutto il giorno, prelievi a non finire, ossigeno, ecc.
Un giorno vengo chiamata dal medico del reparto che mi ha presentato un grande chirurgo dicendomi che lui la poteva operare se noi figli avremmo darò il consenso. Ebbene noi dicemmo si ma l''intervento non c''è mai stato. Fino a quando l''ultimo drenaggio ha provocato una forte infezione tanto da far intervenire un infettologo del Cotugno prescrivendole cure fortissime definite da loro stessi "cure da cavallo". La situazione andava peggiorando. Ci spostava da un padiglione all''altro. Le venivano praticate risonanze e tac con mezzi di contrasto di continuo. Il penultimo reparto è stato quello di chirurgia epatobiliare. Lì sembrava essere assistita con cure differenti tanto che nonostante mia madre non camminasse più ormai da 120 giorni dicevano che doveva andare a casa perché stava bene. Qualcun altro quando andavamo a parlare nell''orario di ricevimento rispondevano che la situazione era quello che era, c''era ancora una piccola infezione però mia madre sarebbe dovuta uscire perché avrebbe dovuto praticare un centro di riabilitazione. Dopo queste parole, il giorno stesso le viene praticata una trasfusione di sangue poiché lei effettivamente non stava bene. Senza consultare noi figli improvvisamente veniamo a sapere che doveva subire l''RCP per rimettere lo stent biliare e da lì mia madre non mangia più ma vomita tutti i giorni.
Dopo 15 giorni il medico mi dice che deve andare in un centro di riabilitazione per lo stomaco e ritennero opportuno trasferirla all''OBI2 perché là avrebbe avuto le cure che a lei servivano ma in realtà era un reparto per malati terminali e il dottore è stato fortunato al momento che io non lo sapevo altrimenti gli sarei saltata addosso. Mia madre gravissima l''ho riportata a casa poiché la bile sono arrivati a fargliela salire al cervello.
Mia madre oggi non c''è più grazie a loro.
Siete dei grandi irresponsabili sulle vite umane.
Riferito al reparto di GASTROENTEROLOGIA
Esattamente il 27 Aprile 1971 dopo dieci giorni dalla mia nascita mi fu diagnosticato da mio nonno medico ed alcuni colleghi il TETANO NEONATALE.

La cartella clinica e' presso l'ospedale e potrete consultarla per casi analoghi o salvare altre vite.

Un mese al Cardarelli in terapia intensiva dove spesso dicevano ai miei genitori vi contatteremo quando vostro figlio morirà (all'epoca niente cellulari e le distanze erano diverse no metropolitana ecc.)

Bene dopo un mese sono uscito vivo e senza alcuna difficolta derivante dall'infezione del batterio dal batterio Clostridium tetani.

Ottime cure e risultato davvero eclatante oltre la Fede che aiuta sempre

Grazie a tutti

Livinio
Riferito al reparto di MEDICINA INTERNA
Esattamente il 27 Aprile 1971 dopo dieci giorni dalla mia nascita mi fu diagnosticato da mio nonno medico ed alcuni colleghi il TETANO NEONATALE.

La cartella clinica e' presso l'ospedale e potrete consultarla per casi analoghi o salvare altre vite.

Un mese al Cardarelli in terapia intensiva dove spesso dicevano ai miei genitori vi contatteremo quando vostro figlio morirà (all'epoca niente cellulari e le distanze erano diverse no metropolitana ecc.)

Bene dopo un mese sono uscito vivo e senza alcuna difficolta derivante dall'infezione del batterio dal batterio Clostridium tetani.

Ottime cure e risultato davvero eclatante oltre la Fede che aiuta sempre

Grazie a tutti

Livinio
Riferito al reparto di MEDICINA INTERNA

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Pazienti contro medici: è guerra in ospedale

Di Stefano FilippiAll'ospedale Cardarelli di Napoli hanno formato un gruppo chiamato «Nessuno tocchi Ippocrate». In Puglia hanno scelto un ...
Il Giornale, 18 Luglio 2018


Choc a Napoli, fratelli in ospedale: 16enne muore, la sorella ...

Choc a Napoli, due fratelli in ospedale: 16enne muore, la sorella ricoverata con la febbre alta. ARTICOLI CORRELATI. Chi è Luigi, stroncato a 16 anni dalla febbre: «La sorella... di Melina Chiapparino ...
Il Mattino, 05 Aprile 2018


Morto a 16 anni al Cardarelli, si sospetta meningite - Repubblica.it

Il ragazzo era giunto in ospedale all'alba. Esclusa infezione da meningococco per la sorella ricoverata al Cotugno.
La Repubblica, 05 Aprile 2018


Napoli, Ospedale del Mare al palo: emergenza in tilt tra caos e ritardi

Il Cardarelli è l'ultimo bastione della sanità metropolitana, immerso nelle trincee scavate in collina per fronteggiare una pioggia impressionante (in media 250-270) di arrivi giornalieri di pazienti in pronto soccorso. Un Cardarelli in guerra, dunque, che resiste ma privo dell'appoggio dell'Ospedale del mare ...
Il Mattino, 26 Marzo 2018


Napoli, la resa di tre ospedali: «Siamo saturi con posti letto esauriti ...

Napoli, la resa di tre ospedali: «Siamo saturi con posti letto esauriti». Fax all'Asl da Loreto Mare, San Giovanni Bosco e San Paolo: non possiamo più accogliere pazienti. E il Cardarelli va sotto assedio ...
Corriere Della Sera, 25 Marzo 2018


Auto contro il muro a Coroglio, coppia di fidanzati in ospedale | Il ...

Il ragazzo è stato soccorso dal 118 e trasferito all'ospedale Cardarelli per numerosi politraumi in varie parti del corpo e fratture agli arti mentre la ragazza che era in sua compagnia, una 22enne seduta al posto di passeggero al fianco del conducente, ha riportato fratture agli arti inferiori ed è stata ricoverata ...
Il Mattino, 23 Marzo 2018


Bobb Alagiee dimesso dall'ospedale vivrà con un proiettile in gola ...

CASERTA - È stato dimesso dall'ospedale Cardarelli di Napoli il 19enne richiedente asilo gambiano Alagiee Bobb, ferito il 10 novembre scorso con un colpo di pistola in bocca da uno dei...
Il Mattino, 09 Dicembre 2017


Appalti truccati al Cardarelli di Napoli: ai domiciliari Romeo e il dg ...

Appalti truccati al Cardarelli di Napoli: ai domiciliari Romeo e il dg dell'ospedale. L'imprenditore napoletano, arrestato a marzo nell'ambito ...
La Stampa, 08 Novembre 2017


Napoli, appalti truccati al Cardarelli: arresti domiciliari per Alfredo ...

Arresti domiciliari anche per il manager dell'ospedale Ciro Verdoliva, accusato di abuso d'ufficio e corruzione in atti d'ufficio, Giovanni ...
Corriere Della Sera, 08 Novembre 2017


Napoli, corruzione: arresti domiciliari per l'imprenditore Alfredo ...

L'inchiesta sull'appalto per il servizio di pulizie del Cardarelli era emersa l'anno scorso con una perquisizione negli uffici dell'ospedale ed era ...
Il Fatto Quotidiano, 08 Novembre 2017


Indirizzo

Ospedale Antonio Cardarelli

via antonio cardarelli, 9 - napoli (NA)
Contatta l'ospedale