Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II

 
8.1

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso ottima e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in ribasso.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.


1 Recensioni (non influenzano il voto dell'ospedale)

Per ben tre volte sono stata assistita in questo reparto.
Grazie per la professionalità, la tenerezza e l'assistenza profuse ai "lattantini".
Riferito al reparto di NEONATOLOGIA

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Donna morta in ospedale a Ischia, sequestrate salma e cartella clinica

Sono state sequestrate dai carabinieri la salma e la cartella clinica di una donna di 32 anni, morta ieri sera nell'ospedale Rizzoli di Lacco Ameno, sull'isola di Ischia. In seguito al...
Il Mattino, 09 Aprile 2018


Loreto Mare, tre reparti sotto inchiesta. Arrivano i Nas in ospedale ...

Rianimazione, Pronto soccorso e Chirurgia d'urgenza dell'ospedale Loreto Mare. Sono tre i reparti sotto accusa sui quali la Procura di Napoli ...
Corriere Della Sera, 22 Agosto 2017


Napoli. Leucemica contrae l’aviaria nel reparto di Immunologia: è in coma

È entrata in ospedale per sottoporsi a una cura che le avrebbe dovuto permetterle di aumentare le sue difese immunitarie. E invece, dopo pochi giorni, la terribile scoperta: ha contratto il virus H1N1, meglio conosciuto come quello dell’influenza aviaria. Ora è in gravissime condizioni, in stato di coma, prognosi riservata.
Corriere Adriatico, 26 Aprile 2016


Napoli, in ospedale per curare la leucemia: si ammala di aviaria. In coma

Era ricoverata al Policlinico federiciano di Napoli per curare la leucemia da cui è affetta, ma a pochi giorni dal suo ingresso in reparto è entrata in coma per avere contratto il virus H1N1, più conosciuto come aviaria. A raccontare la storia di Elena Petti, 56enne del centro storico di Napoli, è il quotidiano Il Mattino, che riporta la versione dei parenti della donna: “La paziente ha contratto il virus in ospedale, lo stesso nel quale era stato ricoverato nei giorni precedenti un’altra persona affetta dalla stessa influenza”.
Il Fatto Quotidiano, 26 Aprile 2016


In Campania problemi di peso per un bambino su tre: 250 pediatri scendono in campo a Napoli

Fa tappa oggi a Napoli “Costruiamo il Futuro”, progetto itinerante che sta attraversando l’Italia con l’obiettivo di supportare i pediatri nel loro compito, sempre più rilevante, di consulenti nutrizionali per i soggetti in età evolutiva. Organizzata in tutta Italia da Elodìa Eventi, società partenopea specializzata nella realizzazione di congressi scientifici, l’iniziativa è stata condivisa in partnership dalla Federazione Italiana Medici Pediatri (FIMP) e dalla Presidenza della Società Italiana di Pediatria (SIP).
Il Mattino, 19 Marzo 2016


Otorinolaringoiatria, due nuove sale operatorie al Policlinico Federico II

Due moderne sale operatorie, sala arancio e sala verde, destinate, una alla microchirurgia dell’orecchio ed alla chirurgia endoscopica del naso e dei seni paranasali, l’altra alla microchirurgia delle lesioni tumorali della laringe con il Laser a CO2, saranno inaugurate presso l’UOC di Otorinolaringoiatria del DAI Testa Collo dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II di Napoli.
Il Mattino, 21 Dicembre 2015


Ospedali Campania, raffica di tagli: ecco il piano

Aprire i pronto soccorso ai policlinici, chiudere le mini-strutture ad alto rischio disseminate ovunque: «Per garantire la risposta al bisogno di salute e sicurezza, ci sono possibilità ben più efficaci del piccolo ospedale sotto casa». Il piano che riorganizza la rete di assistenza in Campania prende forma: si ispira, naturalmente, al modello «Hub and Spoke» già operativo in altre regioni.
Il Mattino, 16 Dicembre 2015


Se il mal di testa è recidivo, rivolgetevi a un «centro cefalee»

Quando il mal di testa tende a ripresentarsi con regolarità è opportuno trovare soluzioni efficaci, individuando, grazie alla corretta diagnosi di un esperto, di quale tipo di cefalea si soffre. Per poter prendere in mano la situazione in maniera seria è bene rivolgersi a un centro specializzato. In Italia ne esistono moltissimi, sparsi in tutte le regioni.
La Stampa, 15 Dicembre 2015


In Campania arriva un rete per preservare la fertilità dei pazienti oncologici

Creare una rete assistenziale per la conservazione della fertilità in pazienti oncologici e riunire il mondo sanitario campano intorno ad un progetto promosso e finanziato dalla Regione Campania sul tema dell’oncofertilità.
Il Mattino, 23 Ottobre 2015


Indirizzo

Azienda Ospedaliera Universitaria Federico II

via s.pansini, 5 - napoli (NA)
Contatta l'ospedale