Policlinico di Bari

9.4

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso ottima e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in ribasso.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica discreta, con notizie che ne parlano generalmente male.




Distaccamenti di questo ospedale

Consorziale Policlinico p.zza g. Cesare - Bari (BA)
Giovanni XXIII Via Amendola 207 - Bari (BA)

2 Recensioni (non influenzano il voto)

SORELLA del paziente.
In seguito ad una prima visita privata fatta dal Prof. F. Dammacco, in data 29 Ottobre 2019, mio fratello viene immediatamente fatto ricoverare in data 31 Ottobre 2019 presso Medicina Interna Guido Baccelli del Policlinico di Bari, il cui primario è il Prof. A. Vacca, per sospetto Linfoma di Hodgkin.
Dopo dieci giorni ed in seguito a tutti gli accertamenti (pet, tac, biopsie), viene dimesso in attesa dei risultati.
A distanza di un mese viene nuovamente ricoverato, per altri quattro giorni, per ulteriori esami di controllo.
Si continua a parlare di SOSPETTO linfoma, senza mai mettere per iscritto la diagnosi.
Ci viene dato un appuntamento per il 27 Marzo per ulteriori approfondimenti. Veniamo ricontattati a fine Febbraio e ci sentiamo dire che l''appuntamento dal 27 Marzo è slittato al 24 Aprile (del Covid ancora non si avevano sospetti).
Qualche giorno prima del 24 Aprile veniamo ricontattati e ci dicono che, stavolta causa Covid, l''appuntamento di mio fratello, a loro dire NON GRAVE NE URGENTE, è stato rinviato in data da destinarsi.
A fine Maggio ci chiamano per fissarci un appuntamento per una visita di controllo che ovviamente abbiamo snobbato.
In tutte queste attese e questa superficialità, fortunatamente, ci siamo rivolti altrove, dove nonostante il Covid, nell''arco di un mese, constatando l''effettiva gravità della patologia, abbiamo finalmente avuto una diagnosi.
A mio fratello è stato diagnosticato un Linfoma di Hodgkin ad uno STATO AVANZATO, e fortunatamente è già in terapia da due mesi, presso un altro reparto.
Grazie a Dio c''è anche chi lavora con coscenza... e sicuramente non stiamo parlando di questo reparto.
Riferito a Medicina Interna Guido Baccelli.
Riferito al reparto di MEDICINA INTERNA
Deceduta presso il Dipartimento di Medicina interna e Oncologia del Policlico lunedi scorso. Premetto che nelle precedenti giornate in assistenza di mia mamma, non autosufficiente, che lamentava dolori e di non sentirsi bene oltre che non assumeva cibo, ed ho cercato piu’ volte di chiedere agli infermieri e medici di visitarla. L’unica informazione che mi e’ stata data il sabato pomeriggio era stata che non essendo il primario in reparto, ed essendo i medici presenti di guardia e specializzandi, non potevano assumere decisioni. Domenica, come sabato, ho trovato le medicine che doveva assumere appoggiate sul comodino, come se lei potesse assumere da sola e finanche sono stata redarguita dagli infermieri perche’ era quella la ragione per cui eri li....Nel pomeriggio ugualmente mia madre non si sentiva bene e ho cercato piu’ volte di far venire un medico avvertendo gli infermieri e finanche i medici stessi che stavano effettuando un ricovero. Ho anche comunicato che mia madre non mangiava gia da sabato a parte un gelato che le avevo imboccato. L’unico risultato che ho avuto è stato essere cacciata dal reparto per via del rischio COVID. La badante che era stata con lei nelle giornate precedenti, mi ha anche riferito che l’assistenza data dagli infermieri era stata molto scarsa e mia madre, che non poteva muoversi dal letto, nonostante le ripetute chiamate era stata lasciata sporca per molte ore senza cambio.Nella mattinata del lunedi’ ero tornata ad assistere mia madre, ma non era stato possibile accedere neanche alla portineria del reparto, ne per me ne per gli altri familiari dei ricoverati. Solo a seguito mia insistenza sono state chiamate due dottoresse che sono venute fuori la portineria e ci e’ stato comunicato l’impossibilità di accedere al reparto ne’ in visita ne’ in assistenza poiche’ era stato destinato ai ricoveri COVID. Siamo stati altresi’ informati che ogni paziente sarebbe stato dimesso ovvero trasferito ad altro reparto a seconda delle condizioni. Siamo anche stati rassicurati sul fatto che i pazienti non autosufficienti sarebbero stati dovutamente assistiti, appunto perche non era possibile far entrare nessuno in assistenza.Invece la mattina dopo ho incontrato fuori dal reparto la sorella della paziente che era riuscita ad entrare nel reparto anche nel pomeriggio di lunedi, che mi ha comunicato che aveva visto mia madre in vita e che le avevano lasciato il pasto, ma swenza che nessuno abbia provato ad aiutarla.Lunedi’ sera ci è stato comunicato il decesso senza pero nessuna precisazione sulle cause dello stesso. Con mio fratello siamo tornati piu’ volte a chiedere ai medici una spiegazione, ma non abbiamo ottenuto nessun risultato.Le condizioni precarie della paziente, pur dettate da una serie di problematiche pregresse, avrebbero necessitato una maggior attenzione da parte dei medici di guardia che invece nulla hanno fatto per contrastare il suo progressivo peggioramento. E'' verosimile che il non intervento, clinico e umano, tanto dal non aiutarla a mangiare ne nutrirla con flebo, abbia determinato un rapido decesso probabilmente non giustificato.Dal punto di vista umano riteniamo che non avendo provveduto ad ulteriori terapie ed essendo la paziente in condizioni di estrema precarietà, soprattutto nella paradossale condizione di non poterla assisterla,il reparto avrebbe dovuto dimettere la paziente in vita
Riferito al reparto di MEDICINA INTERNA

Specializzazione

9.4

Specializzazione in papilloma virus umano


Il Papilloma Virus Umano o HPV (acronimo di "Human Papilloma Virus") è un virus appartenente al gruppo dei Papillomavirus. Le infezioni da HPV sono estremamente diffuse e possono causare anche malattie della pelle e delle mucose.


Perché questo voto?

La ottima valutazione per la specializzazione in papilloma virus umano deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta molti pazienti con questa patologia, inoltre i reparti in cui li cura risultano essere buoni, con valutazione molto superiore alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 8.1 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Puglia, visite private in ospedale: il mistero del guadagno dei medici ...

Puglia, visite private in ospedale: il mistero del guadagno dei medici. Trasparenza negata: la Asl non fornisce i dati. Record al Policlinico, un ...
La Gazzetta del Mezzogiorno, 02 Settembre 2018


24zampe | Bari, la labrador Megan in ospedale con i bimbi di ...

Un labrador in corsia per aiutare i bambini ricoverati nel reparto di Oncoematologia pediatrica del Policlinico di Bari ad affrontare il dolore e le difficili terapie cui vengono sottoposti. E' la sperimentazione di "pet-care" avviata …
Il Sole 24 Ore, 03 Maggio 2018


Bari, anziana investita sulle strisce pedonali grave in ospedale ...

Bari, anziana investita sulle strisce pedonali grave in ospedale: caccia all'auto pirata. L'incidente è avvenuto in piazza Garibaldi. La persona che era alla guida del veicolo, però, ha proseguito dritto senza fermarsi a soccorrere la donna sbalzata sull'asfalto ma è stato individuato. di FRANCESCA RUSSI.
La Repubblica, 07 Aprile 2018


Taranto, quattro braccianti hanno contratto la malaria: sono in ... - Bari

I quattro originari del Marocco lavorano nelle campagne di Ginosa. Si sono presentati al pronto soccorso dell'ospedale di Castellaneta e da qui ...
La Repubblica, 03 Ottobre 2017


Policlinico, l'addio di Dattoli «Lascio l'ospedale in salute» - La ...

«Lascio un ospedale in salute che si è sviluppato sul fronte dell'edilizia, dell'assistenza e dell'organizzazione - ha detto Dattoli davanti a oltre ...
La Gazzetta del Mezzogiorno, 03 Ottobre 2017


Ragazzina di 12 anni muore in ospedale dopo intervento al ... - Bari

Il decesso è avvenuto ieri nell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII. La ragazzina colpita da ipertermia maligna. La procura apre un'inchiesta per ...
Corriere Della Sera, 20 Settembre 2017


Bari, bambina morta di Seu: prima del decesso era stata già portata ...

Dopo due giorni, Vittoria è tornata in ospedale stavolta per restarci due ... A distanza di poche ore in ospedale è arrivato un altro bambino, ...
Il Fatto Quotidiano, 11 Giugno 2017


Bari, neonata di 4 mesi morta in ospedale: tre medici indagati per ...

La piccola, ricoverata con diagnosi di bronchiolite all'ospedale Giovanni XXIII, è stata trovata soffocata. Il pm ha disposto l'autopsia e.
La Repubblica, 31 Maggio 2017


Bimba morta in ospedale a Bari: tre medici indagati - La Gazzetta ...

BARI - Tre medici dell'ospedale pediatrico Giovanni XXIII di Bari sono indagati per omicidio colposo con riferimento alla morte di una bambina ...
La Gazzetta del Mezzogiorno, 31 Maggio 2017


Al Bano ricoverato in ospedale a Lecce dopo un malore: "Una ...

Al Bano è arrivato nell'ospedale salentino in mattinata dopo un breve passaggio notturno al Policlinico di Bari, dove era stato accompagnato ...
La Repubblica, 20 Marzo 2017


Indirizzo

Policlinico di Bari

piazza giulio cesare, 11 - bari (BA)
Contatta l'ospedale