A.R.N.A.S. Azienda ospedaliera

7.0

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso molto buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in rialzo.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica alta, con notizie che ne parlano generalmente bene.




Distaccamenti di questo ospedale

Ospedale Civico di Palermo Piazza Nicola Leotta - Palermo (PA)
Ospedale dei Bambini Giovanni di Cristina Via delle Benedettine - Palermo (PA)


Andamento del voto

0 Recensioni (non influenzano il voto)

Specializzazione

7.0

Specializzazione in vaiolo


Il vaiolo è stata una malattia infettiva causata da due varianti del virus Variola, la Variola maior e la Variola minor. La malattia è anche conosciuta con i termini latini variola o variola vera (dal tardo latino variŏla, derivato da varius, a significare vario, chiazzato), mentre il termine inglese smallpox venne coniato nel Regno Unito nel XV secolo per distinguerla dalla sifilide, denominata great pox. Il virus del vaiolo si localizza a livello della piccola circolazione della cute, del cavo orale e della faringe. A livello cutaneo si manifesta con un'eruzione maculo-papulare e, successivamente, con vescicole sollevate piene di liquido. La Variola maior è causa di manifestazioni cliniche più rilevanti ed è caratterizzata da una mortalità del 30-35%. Le complicanze a lungo termine includono cicatrici caratteristiche, soprattutto al volto, nel 65–85% di coloro che riescono a sopravvivere; possono inoltre manifestarsi, seppure con una minore prevalenza stimabile nel 2-5% dei casi, cecità, come conseguenza di ulcere corneali e successivi esiti cicatriziali, e deformità degli arti, a causa di episodi di artrite e osteomielite. La Variola minor causa una forma di malattia più lieve, nota anche come alastrim, che può condurre al decesso nell'1% dei casi. Si ritiene che il vaiolo sia emerso nella popolazione umana circa nel X millennio a.C. e la prima prova fisica si può far risalire al rash pustoloso rilevato sulla mummia del faraone Ramses V. Si è stimato che la malattia abbia ucciso circa 400.000 europei ogni anno durante il XVIII secolo e sia stato responsabile di un terzo di tutti i casi di cecità. Di tutte le persone infettate morirono circa il 20-60% degli adulti e l'80% dei bambini. Si ritiene che il vaiolo sia stata la causa di 300-500 milioni di decessi durante il XX secolo. Solo nel 1967, secondo i dati dell'Organizzazione mondiale della sanità, 15 milioni di persone contrassero la malattia e di questi 2 milioni morirono. Dopo una massiccia campagna di vaccinazione portata avanti dal XIX secolo e condotta con un imponente sforzo congiunto tra il 1958 e il 1977, l'OMS ha dichiarato nel 1979 la malattia eradicata, dopo che l'ultimo caso di vaiolo contratto in natura, causato da Variola minor, era stato diagnosticato in Somalia il 26 ottobre 1977. Si è trattato dell'unica malattia eradicata nella storia dell'umanità fino al 2011, quando la peste bovina ha subito lo stesso destino.


Perché questo voto?

La ottima valutazione per la specializzazione in vaiolo deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta un numero medio di pazienti con questa patologia, mentre i reparti in cui li cura risultano essere buoni, con valutazione superiore alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 7.3 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Donna investita a Palermo, muore dopo 24 ore

Non ce l'ha fatta Rosalia Militello, la donna di 63 anni investita in via Messina Marine nella notte tra giovedì e venerdì, travolta mentre stava attraversando la strada. La donna era ricoverata in seconda rianimazione, in prognosi riservata all’ospedale Civico
Giornale di Sicilia, 03 Dicembre 2016


Ospedale dei Bambini, infermiera malmenata dai genitori ... - Palermo

Un'infermiera, C.R. di 30 anni, in servizio al pronto soccorso dell'ospedale dei Bambini di Palermo, stanotte è stata minacciata con un coltello e ...
La Repubblica, 02 Dicembre 2016


Pet Therapy, animali in corsia all'Ospedale dei bambini di Palermo

Cani, conigli e porcellini d'india in corsia all’Ospedale dei bambini di Palermo. Mercoledì alle 11, nell’atrio interno del padiglione centrale, al via un progetto di Pet Therapy per i piccoli ricoverati: l’interazione con gli animali infatti dona buon umore e aiuta a reagire meglio ai trattamenti.
Giornale di Sicilia, 02 Maggio 2016


Sanità, al via le prime stabilizzazioni: al Civico di Palermo contratti per 34

Dalla prossima settimana, l’ospedale Civico di Palermo darà il via alle prime stabilizzazioni nel mondo della sanità. Le figure che passeranno da una situazione lavorativa precaria a un contratto a tempo indeterminato, sviaranno 34.
Giornale di Sicilia, 22 Aprile 2016


Azienda Cancascì dona nuovi arredi all'ospedale dei Bambini - Video

Nuovi arredi e attrezzature all'avanguardia per i piccoli pazienti del reparto di Malattie metaboliche rare dell'ospedale pediatrico Di Cristina. Sono il frutto della donazione dell'azienda Cancascì Petroli.
Giornale di Sicilia, 06 Aprile 2016


Palermo, ospedale dei bambini: nuovi arredi e attrezzature donati da un'azienda

Nuovi arredi e attrezzature all'avanguardia per i piccoli pazienti del reparto di Malattie metaboliche rare dell'ospedale dei bambini Di Cristina. Una maxi-donazione da parte dell'azienda siciliana Cancascì Petroli che ha dotato il reparto da poco inaugurato di letti, armadi e poltrone.
La Repubblica, 06 Aprile 2016


Derubato un paziente ricoverato all'ospedale Civico

La polizia indaga su un furto compiuto ai danni di un paziente ricoverato all'ospedale Civico di Palermo. Durante alcuni minuti di assenza dell'uomo nella stanza, dove era ricoverato nel reparto di Seconda Medicina qualcuno ha portato via il televisore, il cellulare e il portafoglio.
Giornale di Sicilia, 24 Novembre 2015


Da Ficarra e Picone un ecografo per l'Ospedale dei Bambini

La onlus Maredolce di Ficarra e Picone ha donato all'Ospedale dei Bambini di Palermo, un ecografo, frutto dei proventi della partita di beneficenza dello scorso giugno, Atletico Salvuccio contro Real Valentino. Un altro obiettivo raggiunto dopo la consegna della Tac, avvenuta lo scorso luglio.
La Repubblica, 26 Ottobre 2015


Malattie metaboliche rare, nuovo reparto all'Ospedale dei Bambini

Dieci anni di richieste e di fatiche, con i loro bambini spostati da un reparto all'altro perché a Palermo non esisteva un spazio dedicato ai piccoli affetti da malattie metaboliche rare. Era il 2003 quando i genitori dei pazienti si unirono nell'associazione Iris Malattie Metaboliche Rare per chiedere che le cose cambiassero all'Ospedale dei Bambini. Ed oggi molti di loro hanno visto aprire per la prima volta la porta di un corridoio appena tinteggiato, colorato e dedicato solo ai pazienti colpiti da queste malattie.
La Repubblica, 02 Ottobre 2015


All'ospedale Civico la prima casa del parto naturale del Sud

Sarà la prima "Casa del parto" del Meridione, l'unica pubblica in Italia dopo la chiusura di quella di Ostia. Più che un reparto, quello che vedrà la luce entro la primavera all'ospedale Civico di Palermo sarà una struttura "a gestione familiare" dove a prendersi cura della mamma e del bambino saranno solo le ostetriche e i familiari.
La Repubblica, 14 Settembre 2015


Indirizzo

A.R.N.A.S. Azienda ospedaliera

piazza nicola leotta, 4 - palermo (PA)
Contatta l'ospedale