Ospedale San Giuseppe

6.4

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

16 Recensioni (non influenzano il voto)

Oggi dopo pranzo mi sono sentita male al lavoro ..sono tornata a casa e mi sentivo molto peggio allora avevo deciso di chiamare il pronto soccorso che è arrivato dopo 45 min..fino a lì tutto più o meno bene ..loro hanno insistito a portarmi all’ospedale è quello più vicino era il San Giuseppe ..appena arrivata stavo scrivendo un messaggio a mia mamma è un signore con gli occhiali di mezza età che sta in accettazione mi dice con tono molto maleducato SPEGNI IL TELEFONO !! QUI NON SINPUO STARE AL TELEFONO ..PENSA GE QUESTA VIENE AL PRONTO SOCCORSO PER STARE AL TELEFONO..già li parliamone .. sono stata lì sulla barella un ora senza essere minimamente considerata mentre loro ridevano e scherzavano in reception ..dopo un ora piegata in due dal dolore non ho resistito mi sono avvicinata e ho detto a una signora un po’ grossa di corporatura con un caschetto biondo finto ..scusi ma qualcuno mi considera? Questa con una faccia da schiaffi e dei toni molto maleducati mi fa ..tu sei codice bianco e non è un’emergenza devi aspettare!!! Che aspettare mi sta bene per carità non mi stavo dissanguando ..anche io le dico ..grazie molto gentile e lei si anche tu !! RENDIAMOCI CONTO !! Dopo 1 ora li nemmeno l’accettazione avevo ancora fatto!! Alche mi spazientisco e le dico di darmi la tessera sanitaria che me ne vado ..guarda a caso mi dice subito ..vieni che facciamo l’accettazione .. RIDICOLO !!! Uno deve incazzarsi per forza … io ho preso la Mia tessere e me ne sono andata via non risolvendo nulla ..ho cercato la farmacia di turno visto che erano ormai le 8 di sera ed erano tutte chiuse e ho chiesto aiuto a loro facendomi dare qualcosa per stare meglio !!! QUESTA È LA SANITÀ IN ITALIA AMICI MIEI !! Questa !!!!
Oggi dopo pranzo mi sono sentita male al lavoro ..sono tornata a casa e mi sentivo molto peggio allora avevo deciso di chiamare il pronto soccorso che è arrivato dopo 45 min..fino a lì tutto più o meno bene ..loro hanno insistito a portarmi all’ospedale è quello più vicino era il San Giuseppe ..appena arrivata stavo scrivendo un messaggio a mia mamma è un signore con gli occhiali di mezza età che sta in accettazione mi dice con tono molto maleducato SPEGNI IL TELEFONO !! QUI NON SINPUO STARE AL TELEFONO ..PENSA GE QUESTA VIENE AL PRONTO SOCCORSO PER STARE AL TELEFONO..già li parliamone .. sono stata lì sulla barella un ora senza essere minimamente considerata mentre loro ridevano e scherzavano in reception ..dopo un ora piegata in due dal dolore non ho resistito mi sono avvicinata e ho detto a una signora un po’ grossa di corporatura con un caschetto biondo finto ..scusi ma qualcuno mi considera? Questa con una faccia da schiaffi e dei toni molto maleducati mi fa ..tu sei codice bianco e non è un’emergenza devi aspettare!!! Che aspettare mi sta bene per carità non mi stavo dissanguando ..anche io le dico ..grazie molto gentile e lei si anche tu !! RENDIAMOCI CONTO !! Dopo 1 ora li nemmeno l’accettazione avevo ancora fatto!! Alche mi spazientisco e le dico di darmi la tessera sanitaria che me ne vado ..guarda a caso mi dice subito ..vieni che facciamo l’accettazione .. RIDICOLO !!! Uno deve incazzarsi per forza … io ho preso la Mia tessere e me ne sono andata via non risolvendo nulla ..ho cercato la farmacia di turno visto che erano ormai le 8 di sera ed erano tutte chiuse e ho chiesto aiuto a loro facendomi dare qualcosa per stare meglio !!! QUESTA È LA SANITÀ IN ITALIA AMICI MIEI !! Questa !!!!
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
I medici sono bravissimi.otimi . l''ho consigliato ai miei amici.
I medici sono bravissimi.otimi . l''ho consigliato ai miei amici.
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA
Esperienza pessima . Mio Papà 83 anni .tra l''altro portatore di ossigeno. ..Non riesce più ad urinare ...e in 8 giorni ci dobbiamo recare tre volte in ospedale..per niente ..ed è da due anni in lista di attesa nello stesso. oggi lo hanno lasciato su una sedia 8 ore!!! Senza alla fine fare nulla ..Vergognatevi!!!! Vergognati Direttore Sanitario!!!!Vai a vedere come trattano le persone nel tuo pronto soccorso ..una volta un fiore all''occhiello..ora uno schifo! I Detenuti del carcere li a fianco vengono trattati con più dignità!
Esperienza pessima . Mio Papà 83 anni .tra l''altro portatore di ossigeno. ..Non riesce più ad urinare ...e in 8 giorni ci dobbiamo recare tre volte in ospedale..per niente ..ed è da due anni in lista di attesa nello stesso. oggi lo hanno lasciato su una sedia 8 ore!!! Senza alla fine fare nulla ..Vergognatevi!!!! Vergognati Direttore Sanitario!!!!Vai a vedere come trattano le persone nel tuo pronto soccorso ..una volta un fiore all''occhiello..ora uno schifo! I Detenuti del carcere li a fianco vengono trattati con più dignità!
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Pessimo Pronto soccorso. Attesa lunghissima di molte ore , personale indifferente, non professionale, sgarbato e arrogante. Saletta di ricevimento sporca e senza calorifico. Comunicazioni ai pazienti zero. Pronto soccorso da terzo mondo. Dopo diverse ore in quelle condizioni molti abbandonano il posto nell''indifferenza totale degli infermieri. Da incubo.
Pessimo Pronto soccorso. Attesa lunghissima di molte ore , personale indifferente, non professionale, sgarbato e arrogante. Saletta di ricevimento sporca e senza calorifico. Comunicazioni ai pazienti zero. Pronto soccorso da terzo mondo. Dopo diverse ore in quelle condizioni molti abbandonano il posto nell''indifferenza totale degli infermieri. Da incubo.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
I disabili con problematiche motorie vengono trattati pessimamente dalla portinaia DONNA (gli uomini sono invece sempre cortesi e comprensivi) che NON apre il cancello per far entrare vicino all''ascensore l''auto munita di contrassegno disabili. Lascia i disabili fuori nell''auto a lungo e quando finalmente qualche moto o auto escono la portinaia, costretta ad aprire il cancello, lascia il proprio posto di consegna referti e si catapulta nel cortile urlando sguaiatamente contro il disabile nell''auto per farlo uscire dal cortile. Se nell''angusta via davanti all''ospedale non ci sono posti auto liberi (come accade nella maggior parte delle volte) il disabile è costretto a rinunciare alla propria visita o esame nell''ospedale. Non tutti possono permettersi il taxi! Sembra di entrare in un collegio di correzione di fin''800, con metodi aggressivi e coercitivi, tali da far accusare malori al disabile che viene letteralmente aggredito vocalmente. Certi personaggi non meritano il posto che ricoprono.
I disabili con problematiche motorie vengono trattati pessimamente dalla portinaia DONNA (gli uomini sono invece sempre cortesi e comprensivi) che NON apre il cancello per far entrare vicino all''ascensore l''auto munita di contrassegno disabili. Lascia i disabili fuori nell''auto a lungo e quando finalmente qualche moto o auto escono la portinaia, costretta ad aprire il cancello, lascia il proprio posto di consegna referti e si catapulta nel cortile urlando sguaiatamente contro il disabile nell''auto per farlo uscire dal cortile. Se nell''angusta via davanti all''ospedale non ci sono posti auto liberi (come accade nella maggior parte delle volte) il disabile è costretto a rinunciare alla propria visita o esame nell''ospedale. Non tutti possono permettersi il taxi! Sembra di entrare in un collegio di correzione di fin''800, con metodi aggressivi e coercitivi, tali da far accusare malori al disabile che viene letteralmente aggredito vocalmente. Certi personaggi non meritano il posto che ricoprono.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Auguro a tutti i pazienti di non dover mai avere a che fare con un’infermiera dai capelli rossi cattiva e maleducata come poche. Risponde male ai pazienti e tratta male il personale. Ma come è possibile di certi atteggiamenti in reparto ?? Consiglio a questa “ infermiera di cambiare totalmente lavoro
Auguro a tutti i pazienti di non dover mai avere a che fare con un’infermiera dai capelli rossi cattiva e maleducata come poche. Risponde male ai pazienti e tratta male il personale. Ma come è possibile di certi atteggiamenti in reparto ?? Consiglio a questa “ infermiera di cambiare totalmente lavoro
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE
Pessima organizzazione e totale incompetenza del personale. Mia sorella e arrivata al pronto soccorso alle 11.30 dopo una caduta. Le hanno detto che probabilmente era una crisi neurologica e che le avrebbero fatto la tac. Dopo ore di attesa le hanno dato dei farmaci per i dolori per poi dirle alle 19 che non avevano la traumatologia e che non potevano curarla, così ho dovuto portarla al San Carlo un ospedale serio dove l''hanno subito curata adeguatamente. Sconsiglio l''ospedale san giuseppe a tutti
Pessima organizzazione e totale incompetenza del personale. Mia sorella e arrivata al pronto soccorso alle 11.30 dopo una caduta. Le hanno detto che probabilmente era una crisi neurologica e che le avrebbero fatto la tac. Dopo ore di attesa le hanno dato dei farmaci per i dolori per poi dirle alle 19 che non avevano la traumatologia e che non potevano curarla, così ho dovuto portarla al San Carlo un ospedale serio dove l''hanno subito curata adeguatamente. Sconsiglio l''ospedale san giuseppe a tutti
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
La risposta è stata soddisfacente. L''unica mia preoccupazione è che in questo periodo di Covid sia consigliabile o sconsigliabile fare una biopsia.
Dato che devo inserire degli aghi ecc. Ci sono controindicazioni?
Grazie e scusate la mia apprensione.
Giovanni Acerbi
La risposta è stata soddisfacente. L''unica mia preoccupazione è che in questo periodo di Covid sia consigliabile o sconsigliabile fare una biopsia.
Dato che devo inserire degli aghi ecc. Ci sono controindicazioni?
Grazie e scusate la mia apprensione.
Giovanni Acerbi
Riferito al reparto di UROLOGIA
Adenoma prostatico
Adenoma prostatico
Riferito al reparto di UROLOGIA
In data 27/07/2020 mi sono recata all''accettazione alle ore 7.35 (avevo prenotato con il servizio online azzera la coda). terminata l''accettazione mi sono recata al punto prelievi per consegnare le urine e per procedere con il prelievo. Al box n.2 sono stata "accolta" da una Signora che in maniera pesantemente sgorbutica ed arrogante mi ha detto di non poter accettare il campione di urina da me raccolto in quanto (a suo dire) non era stato raccolto nella maniera corretta. Quando le ho spiegato che avevo già avuto una gravidanza con parto presso lo stesso ospedale e che non ho mai avuto nessun tipo di problema con gli esami sempre sostenuti nella stessa maniera, alzando la voce ed i toni mi ha "accompagnata" nuovamente all''accettazione sostenendo che dovevo rifare la pratica da capo (con anche nuovamente l''impegnativa). a quel punto ho chiesto il rimborso e le mie impegnative indietro per poter andare in un''altra struttura.
La Sig.ra in questione si è rifiutata di fornirmi il suo nome e cognome ma posso dire che è stata estremamente maleducata. Gradirei sapere nome e cognome per procedere con una segnalazione formale e mirata e laddove, malauguratamente dovesse accadermi qualcosa (sono alla quinta settimana di gravidanza) a causa dell''enorme impatto nervoso che ha avuto sul mi stato emotivo la riterrò personalmente responsabile!
alle ore 7.45 del 27/07/2020 era nel box n. 2 dei prelievi
statura media corporatura non esile, capelli scuri e sulla visiera aveva segnate le iniziali se non erro (M.S.)
In data 27/07/2020 mi sono recata all''accettazione alle ore 7.35 (avevo prenotato con il servizio online azzera la coda). terminata l''accettazione mi sono recata al punto prelievi per consegnare le urine e per procedere con il prelievo. Al box n.2 sono stata "accolta" da una Signora che in maniera pesantemente sgorbutica ed arrogante mi ha detto di non poter accettare il campione di urina da me raccolto in quanto (a suo dire) non era stato raccolto nella maniera corretta. Quando le ho spiegato che avevo già avuto una gravidanza con parto presso lo stesso ospedale e che non ho mai avuto nessun tipo di problema con gli esami sempre sostenuti nella stessa maniera, alzando la voce ed i toni mi ha "accompagnata" nuovamente all''accettazione sostenendo che dovevo rifare la pratica da capo (con anche nuovamente l''impegnativa). a quel punto ho chiesto il rimborso e le mie impegnative indietro per poter andare in un''altra struttura.
La Sig.ra in questione si è rifiutata di fornirmi il suo nome e cognome ma posso dire che è stata estremamente maleducata. Gradirei sapere nome e cognome per procedere con una segnalazione formale e mirata e laddove, malauguratamente dovesse accadermi qualcosa (sono alla quinta settimana di gravidanza) a causa dell''enorme impatto nervoso che ha avuto sul mi stato emotivo la riterrò personalmente responsabile!
alle ore 7.45 del 27/07/2020 era nel box n. 2 dei prelievi
statura media corporatura non esile, capelli scuri e sulla visiera aveva segnate le iniziali se non erro (M.S.)
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Il personale è stato estremamente cortese ed accogliente, dicendomi subito che ho fatto bene ad andare a farmi vedere anche se mi hanno dato il codice bianco. Mi hanno tenuto aggiornato sui tempi di attesa, tanti non sanno che basta chiedere all''accettazione per avere risposte utili e tanta comprensione umana. Il tecnico radiologo mi ha trattato con i guanti di velluto e mi ha voluto tranquillizzare guardando subito le lastre e dicendomi che non vedeva niente di rotto. Ha risposto con completezza e senza alcuna fretta a tutte le mie domande. I medici si sono fatti spiegare le circostanze dell''infortunio dimostrando interesse per il mio caso, e hanno aperto la pratica per l''assicurazione. In totale queste tre ore al pronto soccorso sono state trascorse benino, in un ambiente che ho percepito accogliente, positivo, professionale ma anche cortese e simpatico.
Il personale è stato estremamente cortese ed accogliente, dicendomi subito che ho fatto bene ad andare a farmi vedere anche se mi hanno dato il codice bianco. Mi hanno tenuto aggiornato sui tempi di attesa, tanti non sanno che basta chiedere all''accettazione per avere risposte utili e tanta comprensione umana. Il tecnico radiologo mi ha trattato con i guanti di velluto e mi ha voluto tranquillizzare guardando subito le lastre e dicendomi che non vedeva niente di rotto. Ha risposto con completezza e senza alcuna fretta a tutte le mie domande. I medici si sono fatti spiegare le circostanze dell''infortunio dimostrando interesse per il mio caso, e hanno aperto la pratica per l''assicurazione. In totale queste tre ore al pronto soccorso sono state trascorse benino, in un ambiente che ho percepito accogliente, positivo, professionale ma anche cortese e simpatico.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Medici senza comunicativa, respiri solo cattiveria pura. Capaci solo di disfarsi del paziente soprattutto se anziano, trasferimenti coatti presso Rsa senza fare un quadro generale delle patologie .assolutamente negativo il reparto, da chiudere tanto ci pensano loro a farti morire. Sono stata chiamata dopo varie ore dal decesso di mio padre. Peggio di un animale è stato trattato, paese civile vero?
Medici senza comunicativa, respiri solo cattiveria pura. Capaci solo di disfarsi del paziente soprattutto se anziano, trasferimenti coatti presso Rsa senza fare un quadro generale delle patologie .assolutamente negativo il reparto, da chiudere tanto ci pensano loro a farti morire. Sono stata chiamata dopo varie ore dal decesso di mio padre. Peggio di un animale è stato trattato, paese civile vero?
Riferito al reparto di NEUROLOGIA
22/07/2018 sono stata agredita, insultata, minacciata, mi hanno sputato e dato il pugno in faccia solo per aver chiesto di lavare e cambiare il pannolino ad 91 enne, 100% disabile,in decadimento cognitivo e linfoma, che si trovava al PS da più di 10 ore. 13 ore di INCUBO: squilibrati,prepotenti, arroganti e pigri!
PEGGIOR PS, visitato da me, in qualità del badante, in 20 anni !
22/07/2018 sono stata agredita, insultata, minacciata, mi hanno sputato e dato il pugno in faccia solo per aver chiesto di lavare e cambiare il pannolino ad 91 enne, 100% disabile,in decadimento cognitivo e linfoma, che si trovava al PS da più di 10 ore. 13 ore di INCUBO: squilibrati,prepotenti, arroganti e pigri!
PEGGIOR PS, visitato da me, in qualità del badante, in 20 anni !
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Sportello web tempestivo e cortese
Sportello web tempestivo e cortese
Riferito al reparto di GASTROENTEROLOGIA
Mi sono recato al pronto soccorso di questo ospedale, la mattina di Natale verso le ore 6 del mattino, perché purtroppo per me, ero stato colpito da una colica renale all’improvviso mentre ero a casa; appena arrivato, piegato in due dal dolore, mi hanno accolto immediatamente, misurato la febbre e la pressione, e fatto sdraiare sul lettino; la cortesia degli infermieri sia al ricevimento che nella saletta dove mi hanno prontamente fatto una flebo di antidolorifici, è stata esemplare;
passato il dolore, la Dottoressa di turno mi ha visitato e mi ha prescritto le cure del caso.
Due giorni dopo, il 27 dicembre 2017, il calcolo decide di rifarsi sentire; così mi sono nuovamente presentato al pronto soccorso piegato in due dal dolore.
Per la seconda volta, sono stato accolto celermente con la medesima cortesia e professionalità, da parte di tutto il personale medico ed infermieristico; oltremodo cortese la dottoressa che si occupa delle radiografie e le infermiere in sala.
Inoltre ci tengo a specificare, che essendo stato diverse ore nel pronto soccorso, in due giorni diversi, ho potuto vedere con i miei occhi, come venivano trattati tutti pazienti lì presenti, ribadisco che la soglia di educazione, professionalità e sopportazione, soprattutto degli infermieri, era al massimo livello.
Sono pienamente soddisfatto.
Mi sono recato al pronto soccorso di questo ospedale, la mattina di Natale verso le ore 6 del mattino, perché purtroppo per me, ero stato colpito da una colica renale all’improvviso mentre ero a casa; appena arrivato, piegato in due dal dolore, mi hanno accolto immediatamente, misurato la febbre e la pressione, e fatto sdraiare sul lettino; la cortesia degli infermieri sia al ricevimento che nella saletta dove mi hanno prontamente fatto una flebo di antidolorifici, è stata esemplare;
passato il dolore, la Dottoressa di turno mi ha visitato e mi ha prescritto le cure del caso.
Due giorni dopo, il 27 dicembre 2017, il calcolo decide di rifarsi sentire; così mi sono nuovamente presentato al pronto soccorso piegato in due dal dolore.
Per la seconda volta, sono stato accolto celermente con la medesima cortesia e professionalità, da parte di tutto il personale medico ed infermieristico; oltremodo cortese la dottoressa che si occupa delle radiografie e le infermiere in sala.
Inoltre ci tengo a specificare, che essendo stato diverse ore nel pronto soccorso, in due giorni diversi, ho potuto vedere con i miei occhi, come venivano trattati tutti pazienti lì presenti, ribadisco che la soglia di educazione, professionalità e sopportazione, soprattutto degli infermieri, era al massimo livello.
Sono pienamente soddisfatto.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Ho avuto modo di conoscere direttamente questo reparto per un'operazione ginecologica (fibroma uterino), apprezzandone la competenza della maggior parte del personale medico, nonché la cura prestata da quello infermieristico. Il reparto è piccolo, è vero, ma questo può anche far sentire un po' più "a casa". L'aspetto umano e la vicinanza emotiva sono stati un elemento importante, al pari della competenza, che ho in generale potuto riscontrare. Qualche difficoltà/lentezza invece nel prendere contatto/appuntamenti tramite la parte amministrativa.
Ho avuto modo di conoscere direttamente questo reparto per un'operazione ginecologica (fibroma uterino), apprezzandone la competenza della maggior parte del personale medico, nonché la cura prestata da quello infermieristico. Il reparto è piccolo, è vero, ma questo può anche far sentire un po' più "a casa". L'aspetto umano e la vicinanza emotiva sono stati un elemento importante, al pari della competenza, che ho in generale potuto riscontrare. Qualche difficoltà/lentezza invece nel prendere contatto/appuntamenti tramite la parte amministrativa.
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Ospedale San Giuseppe

via san vittore, 12 - milano (MI)
Contatta l'ospedale