Azienda Ospedaliera Istituti Clinici Di Perfezionamento

7.2

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso molto buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in ribasso.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.



Distaccamenti di questo ospedale

Bassini VIA GORKI 50 - Cinisello Balsamo (MI)
CTO Centro Traumatologico Ortopedico VIA BIGNAMI, 1 - Milano (MI)
Ospedale Pediatrico Vittore Buzzi VIA CASTELVETRO 32 - Milano (MI)
Presidio Ospedaliero Citta' di Sesto San Giovanni VIALE MATTEOTTI 83 - Sesto San Giovanni (MI)

2 Recensioni (non influenzano il voto)

Durante la gravidanza, mi è capitato di andare un paio di volte in Pronto Soccorso ed è sempre stata un’esperienza positiva. Ho trovato medici scrupolosi che non tralasciano nessun dettaglio e ostetriche competenti e affabili. La struttura è curata e accogliente. Purtroppo, nella seconda occasione, non c’era posto per essere ricoverata; il medico e le ostetriche che mi avevano in osservazione erano sinceramente rammaricati di non potermi seguire fino in fondo, mi hanno detto che è sempre spiacevole non accettare una degenza. Hanno quindi provveduto a trovare un’altra struttura adeguata e a farmi trasferire.
Durante la gravidanza, mi è capitato di andare un paio di volte in Pronto Soccorso ed è sempre stata un’esperienza positiva. Ho trovato medici scrupolosi che non tralasciano nessun dettaglio e ostetriche competenti e affabili. La struttura è curata e accogliente. Purtroppo, nella seconda occasione, non c’era posto per essere ricoverata; il medico e le ostetriche che mi avevano in osservazione erano sinceramente rammaricati di non potermi seguire fino in fondo, mi hanno detto che è sempre spiacevole non accettare una degenza. Hanno quindi provveduto a trovare un’altra struttura adeguata e a farmi trasferire.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Nel 2010 mi sono dovuta recare in Pronto Soccorso, anche se non in grande emergenza, a causa di un problema gastrointestinale di mia figlia, che aveva allora poco meno di 3 anni; sono rimasta davvero colpita dalla scrupolosità dei medici, che l'hanno trattenuta quasi tutto il giorno per accertamenti per formulare una diagnosi precisa.
Oltre alla competenza e alla gentilezza di tutto il personale, mi ha colpito positivamente la struttura, che sapevo godere di ottima fama, e che è in effetti concepita in maniera razionale e davvero a misura di bambino, con tanto di intrattenimenti e giochi per distrarre i più piccoli durante gli inevitabili tempi d'attesa.
Nel 2010 mi sono dovuta recare in Pronto Soccorso, anche se non in grande emergenza, a causa di un problema gastrointestinale di mia figlia, che aveva allora poco meno di 3 anni; sono rimasta davvero colpita dalla scrupolosità dei medici, che l'hanno trattenuta quasi tutto il giorno per accertamenti per formulare una diagnosi precisa.
Oltre alla competenza e alla gentilezza di tutto il personale, mi ha colpito positivamente la struttura, che sapevo godere di ottima fama, e che è in effetti concepita in maniera razionale e davvero a misura di bambino, con tanto di intrattenimenti e giochi per distrarre i più piccoli durante gli inevitabili tempi d'attesa.
Riferito al reparto di PEDIATRIA

Specializzazione

7.2

Specializzazione in vasectomia


La vasectomia è la resezione, dopo legatura, dei dotti deferenti dell'uomo. I dotti deferenti sono dei tubicini dove si accumula lo sperma "testicolare" il quale è costituito da spermatozoi e da una piccola quantità di liquido molto ricco di proteine che assicura la sopravvivenza degli stessi. Al momento dell'eiaculazione lo sperma "totale" verrà espulso sotto forma di sostanza liquida bianco-gialla formata dalla mescolanza che si realizza con il liquido prostatico e con quello proveniente dalle ghiandole accessorie. La vasectomia è un intervento di piccola entità, sicuro e poco traumatico. Gli interventi di rianastomosi, ricongiungimento dei deferenti, sono possibili grazie alla microchirurgia (tecnica attuata con microscopi operatori) ma solo nel 30% dei casi si è ottenuta una gravidanza. Questo comunque lascia intendere che l'intervento non è così irreversibile come solitamente si crede. Bisogna comunque tenere presente che, se si dovesse cambiare idea, oltre alla possibilità di effettuare una preliminare donazione alla banca del seme e quindi riutilizzare il proprio seme, e nel caso che a seguito di una vaso-vasostomia non si riesca ad ottenere una gravidanza, vi è ancora l'opzione del prelievo chirurgico degli spermatozoi. Il prelievo chirurgico degli spermatozoi è ovviamente riservato ai casi più gravi, per l'appunto, di infertilità maschile: vasectomia non reversibile (cioè la cui reversibilità non produce gli effetti sperati), azoospermia ostruttiva, azoospermia non ostruttiva. Si osservi che, secondo alcuni autori, il prelievo degli spermatozoi non è indicato in congiunzione all'Inseminazione IntraUterina (IUI), in quanto l'intervento non può recuperare l'elevata quantità di spermatozoi richiesta per la IUI, ma piuttosto una quantità di spermatozoi adeguata alla selezione di un unico spermatozoo che verrà iniettato in un unico ovocita per produrre un embrione. È possibile prelevare gli spermatozoi sia dai testicoli, sia dagli epididimi, in funzione della loro capacità riproduttiva. Le tecniche di prelievo chirurgico degli spermatozoi sono cinque: TESE, Estrazione dello Sperma Testicolare (estrazione degli spermatozoi tramite biopsia testicolare); TESA, Aspirazione dello Sperma Testicolare (aspirazione diretta dal testicolo); PESA, Aspirazione Percutanea dello Sperma Epididimale (aspirazione dall'epididimo); Micro-TESE, Estrazione Microchirurgica di Sperma Testicolare (mTESE, estrazione degli spermatozoi tramite biopsia testicolare in campo magnificato); MESA, Estrazione Microchirurgica di Sperma Testicolare (microaspirazione dall'epididimo). L'aspirazione viene effettuata per mezzo di un sottile catetere che aspira gli spermatozoi presenti nell'epididimo o nei testicoli, mentre l'estrazione viene effettuata attraverso una sottile incisione nello scroto cui segue l'apertura del testicolo dal quale possono essere prelevati minuscoli frammenti del tessuto che produce sperma. La scelta della tecnica più adeguata al singolo paziente viene fatta in funzione della sua storia, dei dati anamnestici raccolti, e del rapporto tra benefici e rischi di ogni singola modalità chirurgica. L'intervento di vasectomia non inibisce o modifica a nessun livello le possibilità erettive del pene, il raggiungimento dell'orgasmo o l'eiaculazione.


Perché questo voto?

La ottima valutazione per la specializzazione in vasectomia deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta un numero medio di pazienti con questa patologia, mentre i reparti in cui li cura risultano essere buoni, con valutazione molto superiore alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 7.6 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Azienda Ospedaliera Istituti Clinici Di Perfezionamento

via francesco daverio, 6 - milano (MI)
Contatta l'ospedale

L'innovazione di oggi,la salute di domani

Il podcast dedicato ai professionisti del mondo della salute

Le scoperte che trasformeranno il mondo della salute.
Scoperte che faranno parte davvero del nostro domani, selezionate da Thatmorning e raccontate da Daniela Faggion, che in ogni puntata dà voce alle eccellenze italiane in prima persona.