Ospedale Sacro Cuore Don Calabria

6.9

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.


6 Recensioni (non influenzano il voto)

La storia di Francesca: Malattia di alzheimer

Mio nonno era affetto da Alzheimer. Inizialmente, oltre ad avere dei problemi con la memoria a breve termine, aveva anche atteggiamenti aggressivi e violenti. Preoccupati abbiamo chiesto al medico di medicina generale di visitarlo ma la risposta che abbiamo ricevuto è stata insoddisfacente, infatti ci era stato risposto che il nonno era anziano (84 anni quando sono comparsi i primi sintomi) e quindi era dovuto all'età. Una volta ricevuta la diagnosi, non sapevamo cosa questa avrebbe comportato e quale sarebbe...Leggi tutta la storia

La storia Cefalea

Ho iniziato con forti dolori muscolari e un'algodistrofia alla parte destra del corpo che si è cronicizzata. Non ho mai avuto una diagnosi, alcuni hanno parlato di fibromialgia e dopo due anni sono iniziate le emicranie morto forti. il dolore era cronico e acuto, sono stata ricoverata varie volte. Nei due anni della fase acuta del dolore ho perso il lavoro e sono dovuta rientrare in italia. Quando sono subentrate le crisi di emicrania, molto forti, non riuscivo a fare nulla. Non riuscendo ad avere una...Leggi tutta la storia
Ospedale Sacro Cuore Don Calabria
Buongiorno, sono stato visitato ieri 03/07 2021 al Centro diagnostico di Verona dalla Dott.ssa Campopiano per edemi declivi (gambe e caviglie gonfie). Appuntamento ore 18.30, chiamata in ambulatorio ore 19.15. Non sarebbe grave se la Dott.ssa si fosse almeno scusata per il ritardo, invece quando l''ho fatto notare mi ha risposto con arroganza che "dal medico non ci sono orari". Faccio notare a questa giovane Dott.ssa alloctona che sono un paziente affezionato all''Ospedale di Negrar che ha versato, come tanti altri, 43 anni di contributi alla sanità e poi spesso per essere curato devo ricorrere alle visite a pagamento. Quindi la Sig.ra Dottoressa l''ho pagata 2 volte. Penso che la sua istruzione ,che non ha mancato di vantare, non le dia il permesso di essere maleducata ed arrogante con i pazienti (che oramai sono anche clienti).
Buongiorno, sono stato visitato ieri 03/07 2021 al Centro diagnostico di Verona dalla Dott.ssa Campopiano per edemi declivi (gambe e caviglie gonfie). Appuntamento ore 18.30, chiamata in ambulatorio ore 19.15. Non sarebbe grave se la Dott.ssa si fosse almeno scusata per il ritardo, invece quando l''ho fatto notare mi ha risposto con arroganza che "dal medico non ci sono orari". Faccio notare a questa giovane Dott.ssa alloctona che sono un paziente affezionato all''Ospedale di Negrar che ha versato, come tanti altri, 43 anni di contributi alla sanità e poi spesso per essere curato devo ricorrere alle visite a pagamento. Quindi la Sig.ra Dottoressa l''ho pagata 2 volte. Penso che la sua istruzione ,che non ha mancato di vantare, non le dia il permesso di essere maleducata ed arrogante con i pazienti (che oramai sono anche clienti).
Riferito al reparto di CARDIOLOGIA
Ospedale Sacro Cuore Don Calabria
Sono stato operato di protesi totale al ginocchio sinistro dal dott. Povegliano. Intervento riuscito benissimo. Riabilitazione immediata già il giorno dopo l operazione. Sono rimasto piacevolmente colpito dalla professionalità, dalla cortesia, dall attenzione non solo del dott. Povegliano ma di tutto lo staff medico. Sono dei professionisti eccezionali, giustamente nominati e famosi nel settore di loro competenza. 3 gg dopo l intervento sono stato trasferito nel reparto riabilitazione. Qua'' ho trovato dei medici eccezionali che, mi han seguito preoccupati anche per dei problemi insorti a sorpresa. Mi hanno quotidianamente seguito e accompagnato per cercare una soluzione contemporaneamente alla riabilitazione. Riabilitazione un po'' dura e faticosa ma, gratificante per i risultati ottenuti, grazie allo staff del reparto riabilitativo che non ha lavorato solo nel fisico ma, anche nella testa per aiutarmi a superare i timori e le mie paure. Al reparto una menzione speciale a tutti gli infermieri, sempre vicini al paziente per rendere meno faticoso e doloroso il percorso. Poi naturalmente tutti gli assistenti, sempre disponibili ad aiutarti qualora ne avessi bisogno sopratutto nei momenti di maggior difficoltà. Simpaticissimi tanto più che la mia stanza era diventata la stanza della musica e delle barzellette. Finalmente ho visto del personale che puliva e sanificava la camera tutti i giorni, bravi, bravissimi. Cosa che nel settore ospedaliero pubblico si fa fatica a vedere. Dimenticavo, mi ero portato per scrupolo, sapendo come normalmente si mangia in ospedale, dell olio, sale, zucchero, crackers. Ho riportato tutto integro a casa perché si mangiava bene e, non è poco per chi è all ospedale il momento del pasto diventa una necessità e un piacere. Che dire sono stato fortunato ma sopratutto contento di aver affrontato questa mia prima importante operazione in una struttura che non lascia nulla al caso. Sono organizzatissimi a partire dall ingresso. Bravi bravi tutti
Sono stato operato di protesi totale al ginocchio sinistro dal dott. Povegliano. Intervento riuscito benissimo. Riabilitazione immediata già il giorno dopo l operazione. Sono rimasto piacevolmente colpito dalla professionalità, dalla cortesia, dall attenzione non solo del dott. Povegliano ma di tutto lo staff medico. Sono dei professionisti eccezionali, giustamente nominati e famosi nel settore di loro competenza. 3 gg dopo l intervento sono stato trasferito nel reparto riabilitazione. Qua'' ho trovato dei medici eccezionali che, mi han seguito preoccupati anche per dei problemi insorti a sorpresa. Mi hanno quotidianamente seguito e accompagnato per cercare una soluzione contemporaneamente alla riabilitazione. Riabilitazione un po'' dura e faticosa ma, gratificante per i risultati ottenuti, grazie allo staff del reparto riabilitativo che non ha lavorato solo nel fisico ma, anche nella testa per aiutarmi a superare i timori e le mie paure. Al reparto una menzione speciale a tutti gli infermieri, sempre vicini al paziente per rendere meno faticoso e doloroso il percorso. Poi naturalmente tutti gli assistenti, sempre disponibili ad aiutarti qualora ne avessi bisogno sopratutto nei momenti di maggior difficoltà. Simpaticissimi tanto più che la mia stanza era diventata la stanza della musica e delle barzellette. Finalmente ho visto del personale che puliva e sanificava la camera tutti i giorni, bravi, bravissimi. Cosa che nel settore ospedaliero pubblico si fa fatica a vedere. Dimenticavo, mi ero portato per scrupolo, sapendo come normalmente si mangia in ospedale, dell olio, sale, zucchero, crackers. Ho riportato tutto integro a casa perché si mangiava bene e, non è poco per chi è all ospedale il momento del pasto diventa una necessità e un piacere. Che dire sono stato fortunato ma sopratutto contento di aver affrontato questa mia prima importante operazione in una struttura che non lascia nulla al caso. Sono organizzatissimi a partire dall ingresso. Bravi bravi tutti
Riferito al reparto di ORTOPEDIA E TRAUMATOLOGIA
Ospedale Sacro Cuore Don Calabria
Vi auguro di non dover partorire di notte o vi ritroverete abbandonate in una saletta senza assistenza. Ho richiesto l’epidurale più volte e non me l’hanno fatta senza spiegarmi il motivo, fortunatamente col cambio turno ho trovato personale più attento e preparato, ma quello notturno di quella notte non dovrebbe essere abilitato a mettere le mani nemmeno sugli animali.
Vi auguro di non dover partorire di notte o vi ritroverete abbandonate in una saletta senza assistenza. Ho richiesto l’epidurale più volte e non me l’hanno fatta senza spiegarmi il motivo, fortunatamente col cambio turno ho trovato personale più attento e preparato, ma quello notturno di quella notte non dovrebbe essere abilitato a mettere le mani nemmeno sugli animali.
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Ospedale Sacro Cuore Don Calabria
Sono stata operata il 30 Novembre 2018 dal Prof. Ruffo per resezione del sigma dovuto a diverticolite perforata.
Ringrazio principalmente il Prof. Ruffo, che grazie alla sua disponibilità e professionalità mi ha risolto da una situazione particolare.
Approfitto per ringraziare tutto lo staff ed il personale del reparto che mi hanno seguita con cura e tanta gentilezza.
Sono stata operata il 30 Novembre 2018 dal Prof. Ruffo per resezione del sigma dovuto a diverticolite perforata.
Ringrazio principalmente il Prof. Ruffo, che grazie alla sua disponibilità e professionalità mi ha risolto da una situazione particolare.
Approfitto per ringraziare tutto lo staff ed il personale del reparto che mi hanno seguita con cura e tanta gentilezza.
Riferito al reparto di CHIRURGIA GENERALE

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

L'ospedale nel progetto «Non morire di sonno» - Valpolicella - L'Arena

A Trento, nella sede dell'Autostrada del Brennero, questa mattina è in programma la presentazione del nuovo progetto SicurA22/#Non ...
L'Arena, 23 Giugno 2017


Radioterapia ben tollerata dai malati di Lupus e artrite reumatoide

La decisione di offrire il trattamento radioterapico nei pazienti oncologici con malattie del tessuto connettivo (artrite reumatoide, Lupus eritematoso sistemico, sclerodermia) continua ad essere una scelta clinica complessa e difficile. La radioterapia, se è da un lato efficace nel trattare il cancro, potrebbe infatti attivare malattie del tessuto connettivo attraverso una serie di meccanismi che potenzialmente potrebbero portare a pause del corretto funzionamento del sistema immunitario.
Corriere Della Sera, 18 Aprile 2016


Indirizzo

Ospedale Sacro Cuore Don Calabria

via don a. sempreboni, 5 - negrar (VR)
Contatta l'ospedale