Azienda Ospedaliera di Padova

 
7.8

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso molto buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.


4 Recensioni (non influenzano il voto dell'ospedale)

La storia di Ilaria: Tumore maligno dell'ovaio

Papà mi portò al pronto soccorso perché, tornata a casa da scuola, sentii un peso nella pancia; inizialmente sospettarono fosse appendicite perciò decisero di operarmi in laparoscopia per poi scoprire sotto i ferri che si trattava di una ciste emorragica all’ovaio destro. Trascorsi una settimana in ospedale, dove mi fecero tutti i relativi controlli, dopodiché ritornai alla mia vita di tutti i giorni, anche se gli esami del sangue non erano ancora perfettamente a posto. Infatti poco dopo ero nuovamente...Leggi tutta la storia

La storia di Ilaria: Anemia perniciosa

tornata a casa da scuola sentii un peso nella pancia e mio Papà mi portò al pronto soccorso dove mi fecero tutti i relativi controlli, dopodiché ritornai alla mia vita di tutti i giorni, anche se gli esami del sangue non erano ancora perfettamente a posto. Speravo che la mia parentesi ospedaliera si chiudesse lì ma mi sbagliavo, e infatti, un giorno di febbraio, mentre mi preparavo per andare a scuola, iniziò a girarmi la testa, la vista si annebbiò, persi completamente il controllo del mio corpo fino...Leggi tutta la storia
Avevo un problema di noduli , ho subito un intervento alla tiroide, a suo tempo seguito dalla Dott.ssa Pellizzo. Tutto è andato bene, ottimo reparto , ottimo risultato , nulla da eccepire.
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA
Lavoro qui dentro, mi faccio un mazzo così e ci date solo 7 ? mi chiedo su quali criteri basate i vostri giudizi, visto che è uno dei pochi centri in Italia dove vengono eseguiti tutti gli interventi cardiochirurgici dall'età neonatale all'età geriatrica, inclusi trapianti, chirurgia mininvasiva, cuore artificiale. Ricordo che siamo centro hub regionale per lo shock cardiogeno refrattario: questo significa che dalle altre cardiologie e cardiochirurgie del Veneto, i pazienti vengono inviati qui e non viceversa.
Riferito al reparto di CARDIOCHIRURGIA

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Furto da 300mila euro in ospedale Medici e infermieri studiati per ...

PADOVA - Una banda di ladri ha rubato in ospedale strumentazione per 300 mila euro. Il furto, sul quale c'è l'assoluto riserbo da parte degli ...
Il Gazzettino, 11 Dicembre 2016


Viaggio nell’ospedale dei bambini dove la salute fa i conti con la mancanza di fondi

Questo è un centro di eccellenza con le pezze sul sedere». Da un uomo elegante con il ciuffo bianco dei capelli perfettamente pettinato e un contegno sabaudo come il professor Giuseppe Basso non ti aspetteresti immagini così crude e senza un grammo di ipocrisia. Ma varcare la porta di un reparto di oncoematologia pediatrica è come superare un confine invisibile in cui tutto si semplifica. Compresi gli zigzag tra verità e finzione nei quali finiscono per eccellere tutti i sani o coloro che si credono tali.
Il Sole 24 Ore, 13 Giugno 2016


Salvato dal trapianto, quando muore lascia mezzo milione all'ospedale

Ha lasciato una fortuna all'Azienda ospedaliera universitaria di Padova. Ettore Smania, ex barista di Stra scomparso sette anni fa, ha fissato nel testamento olografo le sue ultime volontà, mettendo nero su bianco il desiderio di donare un complesso immobiliarea di sua proprietà, formato da ben otto fabbricati, alla sanità padovana.
Il Gazzettino, 31 Maggio 2016


Settemila dipendenti in vacanza Ospedale paralizzato da giugno

Trecento posti letto tagliati, reparti accorpati, capacità di ricovero e di assistenza ridotta, attività chirurgica ridimensionata: prende il via mercoledì prossimo, primo giugno, per concludersi venerdì 30 settembre, il cosiddetto "Piano ferie 2016" che consentirà di mandare in vacanza 6.800 dipendenti di Azienda ospedaliera universitaria, Ulss 16 e Istituto oncologico veneto.
Il Gazzettino, 29 Maggio 2016


Immunodeficienze primitive, cosa sono e quali sono i campanelli d’allarme?

Più episodi di otiti, sinusiti e polmoniti in un anno, ascessi ricorrenti sulla pelle, candida orale persistente o un bambino con una crescita ritardata. Sono questi (ma ce ne sono alche altri) i principali campanelli d’allarme delle immunodeficienze primitive, malattie rare e poco diagnosticate che oggi nel mondo colpiscono 6 milioni di persone.
Ok salute e benessere, 26 Aprile 2016


Usl e Comune hanno un “piano”

Il settore dei servizi sociali di Padova, in collaborazione con l’Usl 16 e l’Azienda ospedaliera, all’inizio di ogni estate attiva il “piano caldo” per affrontare le emergenze climatiche. L'obiettivo è garantire qualità della vita alle persone maggiormente a rischio, come gli anziani, i bambini, le persone non autosufficienti colpite da malattie croniche o sottoposte a trattamenti farmaceutici particolari.
Il Mattino di Padova, 23 Aprile 2016


Ospedale di Padova, cantiere infinito: appalti per 80 milioni

Quattro milioni e mezzo di euro per rifare Anatomia Patologica. Per dare una sede unica a un reparto oggi diviso in quattro che è hub in Veneto e che esegue ogni anno oltre 85 mila esami (istologici, citologici, pap test, biologia molecolare e riscontri autoptici) per conto di tutte le strutture sanitarie padovane.
Il Mattino di Padova, 22 Aprile 2016


Un reparto da terzo mondo per le gravidanze a rischio

C’è un’insegna luminosa, spezzata a metà. La scritta - “Accettazione ostetrico ginecologica” - si legge con fatica Poi c’è un unico piccolo ambulatorio che accoglie le pazienti e in mezzo alla sala d’attesa c’è un magazzino improvvisato. Il reparto di prima emergenza dell’Azienda ospedaliera, dedicato ai problemi ostetrici e ginecologici, si presenta così.
Il Mattino di Padova, 19 Aprile 2016


Lo Iov studia la "carta d'identità" del cancro

È l’ente padovano più amato, quello che nel 2014 - secondo gli ultimi dati ministeriali - ha ottenuto la maggiore donazione del 5 per mille, pari a 1 milione 436 mila euro. Tanto hanno versato i cittadini per sostenere l’Istituto Oncologico Veneto che può contare poi sui fondi ministeriali. In tutto, nel 2016, 4 milioni di euro da destinare alla ricerca contro il cancro. Quali i progetti in cantiere? Li spiega il nuovo direttore generale Patrizia Simionato.
Il Mattino di Padova, 18 Aprile 2016


Ospedale, turni massacranti: scatta la denuncia

L registro dei turni degli infermieri dell’Azienda ospedaliera di Padova finirà sul tavolo dell’ispettore del lavoro. Scatta la denuncia per violazioni dei contratti di lavoro del personale del comparto nei confronti dell’ente di via Giustiniani. È la prima mossa decisa dai sindacati della sanità, all’indomani dello sciopero generale.
Il Mattino di Padova, 17 Aprile 2016


Indirizzo

Azienda Ospedaliera di Padova

via nicolò giustiniani, 2 - padova (PD)
Contatta l'ospedale