Presidio Ponente - ASL2 Savonese

6.7

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.



Distaccamenti di questo ospedale

Santa Corona VIA XXV APRILE, 38 - Pietra Ligure (SV)
Santa Maria Misericordia VIALE MARTIRI DELLA FOCE, 40 - Albenga (SV)

3 Recensioni (non influenzano il voto)

Il 20 luglio 2022 ho effettuato presso il reparto di endoscopia una colonscopia di screening, a seguito di sangue occulto positivo nelle feci.
Volevo ringraziare il Dott. Barbera e la sua equipe per la cortesia e gentilezza e professionalità.
In un momento di grande ansia, quale può generare questo esame, una parola gentile o un gesto fa la differenza.
E qui ho trovato entrambe.
Grazie di cuore
Il 20 luglio 2022 ho effettuato presso il reparto di endoscopia una colonscopia di screening, a seguito di sangue occulto positivo nelle feci.
Volevo ringraziare il Dott. Barbera e la sua equipe per la cortesia e gentilezza e professionalità.
In un momento di grande ansia, quale può generare questo esame, una parola gentile o un gesto fa la differenza.
E qui ho trovato entrambe.
Grazie di cuore
Riferito al reparto di GASTROENTEROLOGIA
Equipe cardiologica medica ed infermieristica di alto spessore, senza considerate l''enorme gentilezza, disponibilità nel dare informazioni e rassicurazioni ai pazienti. Un grazie particolare alla dottoressa Nicolino e al dottor Moshiri che hanno eseguito in modo impeccabile una coronarografia che si era presentata molto complessa e con un paziente non molto disciplinato. Un grazie alle dottoresse che si sono avvicendate al mio capezzale con estrema preparazione e sensibilità. Un grazie allo staff infermieristico sempre pronto a soddisfare qualsiasi richiesta con pazienza e cortesia. Mi ricorderò di voi con grande riconoscenza.
Equipe cardiologica medica ed infermieristica di alto spessore, senza considerate l''enorme gentilezza, disponibilità nel dare informazioni e rassicurazioni ai pazienti. Un grazie particolare alla dottoressa Nicolino e al dottor Moshiri che hanno eseguito in modo impeccabile una coronarografia che si era presentata molto complessa e con un paziente non molto disciplinato. Un grazie alle dottoresse che si sono avvicendate al mio capezzale con estrema preparazione e sensibilità. Un grazie allo staff infermieristico sempre pronto a soddisfare qualsiasi richiesta con pazienza e cortesia. Mi ricorderò di voi con grande riconoscenza.
Riferito al reparto di CARDIOLOGIA
Buongiorno,volevo solo esprimere la mia soddisfazione nell''esperienza che ha visto come protagonista mio padre di quasi 90 anni da quando è stato portato a Santa corona a quando è stato dimesso dopo l''Intervento di impianto di pacemaker.a partire dagli angeli che ti accolgono in ambulanza,al personale del triage e a tutti i medici ed infermieri che si sono presi a cuore il problema di papà sempre con il sorriso e massima competenza.il dottore che l''ha operato è stato fantastico come tutta la sua equipe!in questo mondo un po'' precario volevo solo segnalare la mia recente esperienza all''ospedale santa corona di pietra ligure!buone feste a tutti!Patrizia roca da Loano.
Buongiorno,volevo solo esprimere la mia soddisfazione nell''esperienza che ha visto come protagonista mio padre di quasi 90 anni da quando è stato portato a Santa corona a quando è stato dimesso dopo l''Intervento di impianto di pacemaker.a partire dagli angeli che ti accolgono in ambulanza,al personale del triage e a tutti i medici ed infermieri che si sono presi a cuore il problema di papà sempre con il sorriso e massima competenza.il dottore che l''ha operato è stato fantastico come tutta la sua equipe!in questo mondo un po'' precario volevo solo segnalare la mia recente esperienza all''ospedale santa corona di pietra ligure!buone feste a tutti!Patrizia roca da Loano.
Riferito al reparto di CARDIOLOGIA

Specializzazione

6.7

Specializzazione in oligoemia


Si definisce anemia (dal greco ἀναιμία, senza sangue) la riduzione patologica dell'emoglobina (Hb) o dei globuli rossi nel sangue al di sotto dei livelli di normalità. Può anche essere definita come una ridotta capacità del sangue di trasportare ossigeno. Quando l'anemia si instaura lentamente, i sintomi sono spesso vaghi e possono includere: sensazione di stanchezza, debolezza, mancanza di respiro o di una scarsa capacità di compiere esercizi. L'anemia può anche verificarsi rapidamente e quando avviene i sintomi sono più marcati e possono comprendere: stato confusionale, sensazione di svenimento e aumento della sete. L'anemia deve essere significativa prima che una persona assuma un aspetto notevolmente pallido. Si possono verificare ulteriori sintomi a seconda della causa sottostante. L'anemia falciforme è considerata autosomica recessiva in quanto i pazienti affetti hanno due copie del gene mutato, ovvero sono omozigoti recessivi. I pazienti che presentano una condizione di eterozigosi sono portatori sani del gene. Vi sono tre principali tipi di anemia, classificati in base alla causa: a causa di una perdita di sangue, a causa di una ridotta produzione di globuli rossi, a causa di maggior distruzione dei globuli rossi. Le cause di una perdita di sangue possono includere, tra le altre, un trauma e un sanguinamento gastrointestinale. Le cause della diminuzione della produzione di globuli rossi possono essere una carenza di ferro, una carenza di vitamina B12, la talassemia e una serie di neoplasie del midollo osseo. Per quanto riguarda una maggior distruzione dei globuli rossi, le cause potrebbero essere un certo numero di condizioni genetiche come l'anemia falciforme, infezioni come la malaria e alcune malattie autoimmuni. L'anemia può anche essere classificata in base alle dimensioni dei globuli rossi e alla quantità di emoglobina presente. Se i globuli rossi sono piccoli si parla di anemia microcitica, se sono grandi di anemia macrocitica e se sono di dimensioni normali di anemia normocitica. Negli uomini la diagnosi si basa su un valore di emoglobina inferiore a 130 o 140 g/L, mentre nelle donne questo valore deve essere inferiore a 120 o 130 g/L. Ulteriori test vengono quindi eseguiti per determinare la causa. Alcuni gruppi di persone, come le donne in gravidanza, beneficino dell'uso di pillole di ferro per la prevenzione. L'integrazione alimentare, senza aver determinato la causa specifica, non è raccomandata. Il ricorso a trasfusioni di sangue è tipicamente deciso sui segni e sintomi del paziente. In coloro che sono asintomatici, le trasfusioni non sono raccomandate a meno che i livelli di emoglobina non scendano sotto i 60 o 80 g/L. Tali raccomandazioni possono valere anche per alcune persone con una emorragia acuta in atto. I farmaci stimolanti l'eritropoiesi sono consigliati solo in coloro che accusano una grave anemia. L'anemia è il disturbo del sangue più comune e che colpisce circa un quarto della popolazione mondiale. L'anemia da carenza di ferro colpisce quasi 1 miliardo di individui e nel 2013 è stata la causa di circa 183.000 decessi, un dato in diminuzione dai 213.000 morti registrati nel 1990. Si riscontra più frequentemente nelle femmine rispetto ai maschi, tra i bambini, durante la gravidanza e negli anziani. L'anemia aumenta i costi delle cure mediche e abbassa la produttività delle persone attraverso una diminuzione della capacità di lavorare.


Perché questo voto?

La buona valutazione per la specializzazione in oligoemia deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta pochi pazienti con questa patologia, tuttavia i reparti in cui li cura risultano essere buoni, con valutazione molto superiore alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 6.6 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Presidio Ponente - ASL2 Savonese

via a. manzoni, 14 - savona (SV)
Contatta l'ospedale

I migliori ospedali nei dintorni per specializzazione in oligoemia