Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

 
7.8

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso molto buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è stabile.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica bassa, con notizie che ne parlano generalmente in maniera neutra.


9 Recensioni (non influenzano il voto dell'ospedale)

Nulla da eccepire su i medici,professionisti seri e preparati contrariamente al personale infermieristico VERGOGNA... Convocato ale 7,30 presentatomi per primo per sottopormi ad intervento di miringoplastica vengo lasciato su una sedia per molte ore perché casualmente il mio letto non è pronto,nel frattempo tutti coloro che vengono dopo di me vengono regolarmente ricevuti e sistemati nelle stanze bohhhh sarà perché sono meridionale?
L''infermiers bionda capigliatura a caschetto acida come non mai.Peccato
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA
Il reparto della clinica oculisitca e' veramente pietoso. Le centraliniste sono di una MALEDUCAZIONE allucinante. Consiglio a tutte quante loro di andare a raccogliere i pomodori senza essere pagate sotto il sole a 40 gradi. Anche i medici che ti curano NON PARLANO. senbrano degli automi. CON TUTTE LE TASSE CHE PAGHIAMO ALLA SANITA' dovrebbere assumere persone piu' qualificate. NO HANNO RISPETTO PER LE PERSONE CHE SOFFRONO. VERGOGNATEVI!!!!!!
Riferito al reparto di OCULISTICA
Mi chiamo Gerardo Giannella. Ho 57 anni e vivo a Roma. Da diversi anni indossavo, purtroppo, gli apparecchi acustici ad ambedue gli orecchi a causa di un otosclerosi bilaterale che diminuiva l’udito maggiormente all’orecchio sinistro. Con il passare del tempo pur indossando gli specifici apparecchi avevo notevoli difficoltà ad ascoltare i suoni e le voci in quanto l’otosclerosi diventava sempre più severa. Miei carissimi amici suggerivano di farmi operare dal prof. Pasanisi presso l’ospedale di Parma poiché avevano avuto in passato esperienze positive in tal senso. Così in data 23 novembre scorso mi sono sottoposto al particolare intervento con il professore consigliatomi. Oggi 13 dicembre 2017 il prof. Pasanisi mi ha rimosso il tampone e con mia grande gioia finalmente posso ascoltare i suoni e le voci senza problemi anche senza indossare detti apparecchi acustici. Oltre a ringraziare di persona e di vero cuore il prof. Pasanisi ho voluto scrivere questa recensione in quanto oggi ritengo sia uno degli uomini più felici della terra. Molti ringraziamenti desidero parteciparli anche a tutto il personale medico dell’Ospedale di Parma che ha collaborato con il prof. Pasanisi nella specifica circostanza.
Gerardo Giannella
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA
Operato di OSAS grave ho trovato un'ottima equipe chirurgica che mi ha sempre seguito con dedizione e si è sempre dimostrata estremamente disponibile sia di persona sia, nel periodo di convalescenza, telefonicamente. Reparto molto confortevole con un servizio infermieristico encomiabile.
Riferito al reparto di CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE

MAUDOMI

Un pericolosissimo ospedale, rischioso!!! Pericolo infezioni che nessun antibiotico riesce a debellare. Tanti camici bianchi, studenti e pochissimi 2 su 30 sono bravi medici. Segnalo anche la maleducazione di tanti infermieri che si credono dottori. La corsia sembra più una passerella di uno stilista di moda che un serio ospedale. Non lo consiglio è pericoloso

il mondo di alice

Delusa..centro del cuore ..mia madre arriva venerdì da Piacenza per un intervento serio ..dicono lunedì o martedì intervento ,mi organizzo nn avendo macchina di stare su per starle vicino siamo già a martedi e nn l' hanno ancora operata!! Io domani me ne devo tornare a casa dai miei figli ,ho una bambina disabile che mi aspetta e questi dottori fanno i loro comodi!! Sono arrabbiatissima mia mamma buttata lì come un cane..spero mi dicano qualcosa oggi almeno che la operano domani mattina ..vorrei vedere se loro lascerebbero loro madre in quelle condizioni da sola!!! Sono schifata!!!
4/3/2018
Siamo ancora lì buttati nel letto.. addirittura nemmeno la padella le viene tolta..trattata peggio di un cane! Ma insomma era tanto grave!! Se nn è operabile mandartela a casa!! Noi nn siamo di Parma ed è una pena nn poter accudirla.. infermiere antipatiche..sento puzza di denuncia ..lavoro per uno studio legale ci metto poco..sono veramente schifata la state facendo morire lontana da casa
21/3/2018
Nessuno a operato mia madre a distanza di un mese nn sanno nemmeno loro come operare..senza parole me la riportorto a casa e fatto chiarezza ..una bella denuncia perché veramente nn si può essere così impreparati,da Parma nn me lo aspettavo proprio..
Alla fine nn l' hanno operata perché nn sono in grado e hanno dato la colpa a noi...un mese ricoverata e nn hanno fatto nulla solo bugie su bugie ..che vergogna

Fabio Angeloni

Io mi esprimo in merito al Professore Dell'Abate, è alla sua equipe del reparto di chirurgia, e chirurgia degenza breve. Sono un squadra che non ha eguali, umani, gentili professionali, educati, chiari nel farti capire la situazione, del pre e post operazione. Mai vista una cosa del genere, è proprio il caso di dire che per loro non è un lavoro, ma una passione, vissuta con il cuore è lo si vede da come si comportano con il paziente, da come gli parlano da quante volte ritornano a fare visita , il paziente viene messo in una situazione di tranquillità che in questi casi È LA COSA PIU' IMPORTANTE.

Daniele Caruso

Assurdo!!!!! Solo per fare un controllo ci mettono 20 minuti a persona.....ridicoli

giulia luciani

Grazie al cielo solo una volta mi è capitato di andare al pronto soccorso di Parma e spero sia anche l'ultima, personale sgorbutico, soprattutto infermiere, caos totale, affollamento in sala prelievi.. Per nulla organizzati..peccato per la struttura che sembra buona e all'avanguardia..

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Paura dell'ospedale? Ti passa grazie all'app

Per aiutare i bambini a vincere la paura e l’ansia dell’attesa, l’associazione Giocamico, ogni giorno a fianco dei piccoli pazienti dell’Ospedale dei bambini «Pietro Barilla», ha prodotto l’innovativa applicazione per iPad denominata «Brian’s travel».
Gazzetta di Parma, 08 Maggio 2016


Protesi al femore: meno rischi con la ceramica

I problemi al femore non sono solo di origine traumatica. Le fratture al femore (che rappresentano in Italia un quinto di tutte le fratture e, nelle donne, sono a livello mondiale la sesta causa di morte) possono derivare anche da artriti reumatiche, di origine infiammatoria, e artrosi, di origine degenerativa. L'osteoartrosi (più comunemente artrosi) colpisce circa il 10% della popolazione adulta e il 50% degli ultra sessantenni.
Gazzetta di Parma, 12 Aprile 2016


Ospedale, «cacciata» assenteista

Una donna, dipendente dell'Ospedale Maggiore, si fa curare in orario di servizio: «cacciata». Un'ausiliaria ultracinquantenne si assentava senza permesso dal posto di lavoro per sottoporsi a trattamenti fisiatrici: è stata licenziata senza preavviso.
Gazzetta di Parma, 28 Febbraio 2016


Università e ospedale, esposti e indagini su un concorso

Loris Borghi avrebbe favorito la convivente nella ristrutturazione dei dipartimenti di medicina. Il rettore respinge le accuse e si dice vittima di un attacco politico: "Già iniziata la campagna elettorale".
La Repubblica, 07 Gennaio 2016


L'ospedale assume 32 infermieri a tempo indeterminato

Più personale in corsia all’ospedale Maggiore: 32 infermieri nei prossimi giorni entreranno in servizio nelle unità operative dell’Azienda Ospedaliero-Universitaria. La decisione è stata deliberata nei giorni scorsi dalla direzione del Maggiore e dalla prossima settimana saranno stipulati i nuovi contratti, tutti a tempo indeterminato.
Gazzetta di Parma, 10 Dicembre 2015


La città dell'Ospedale, il Maggiore nel ventunesimo secolo

Un luogo aperto ai cittadini, dove passeggiare tra aree verdi. Un luogo dove si produrrà ricerca e innovazione tecnologica, con startup e spinoff aziendali. Un luogo di cura, con strutture moderne e avanzate. Un luogo dove le navette di collegamento si guideranno da sole, senza conducenti. A cent'anni dalla fondazione l'Ospedale Maggiore ripensa se stesso e le sue funzioni, per rispondere alla sfide non solo della medicina, ma della società.
La Repubblica, 31 Ottobre 2015


Ospedale Maggiore, ecco i sei nuovi primari

L'ospedale Maggiori avrà sei nuovi primari. Si tratta di: Enrico Vaienti a Clinica Ortopedica, Antonio Freyrie a Chirurgia vascolare, Alfredo Chetta a Clinica pneumologica, Claudio Feliciani a Dermatologia, Antonio Percesepe a Genetica medica, Riccardo Volpi a Clinica e terapia medica.
La Repubblica, 28 Ottobre 2015


"Cuccioli di cuore" a sostegno dell’Ospedale dei Bambini di Parma

E' stata presentata all'Ospedale dei Bambini di Parma l'iniziativa promossa da Conad "Cuccioli de Cuore a spasso nella Preistoria", attiva dal 2 settembre in tutti i punti vendita in cui opera Conad Centro Nord: Lombardia e Emilia Romagna (per le province di Piacenza, Parma e Reggio Emilia).
La Repubblica, 10 Settembre 2015


Indirizzo

Azienda Ospedaliero-Universitaria di Parma

strada abbeveratoia, 2 - parma (PR)
Contatta l'ospedale