Arcispedale Sant'Anna

6.6

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in ribasso.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

9 Recensioni (non influenzano il voto)

Buongiorno
vorrei condividere la mia esperienza personale..sperando, che in parte, ad altri non accada la stessa cosa..porto mio padre al p.soccorso il giorno martedi 23 gennaio con addome gravemente gonfio e dolorante...dopo ore e ore viene dimesso con diagnosi di blocco intestinale... la terapia delle goccine di olio per farlo andare in bagno....i due medici uomini che l''hanno visitato e dimesso hanno ovviamente sbagliato la diagnosi ( turno diurno e notturno ). Lo ricovero di nuovo il giorno 25 gennaio..in una situazione ancora più grave..intestino rovesciato e attorcigliato..le condizioni sono gravi... per fortuna incontriamo due medici professionalmente bravi e competenti e umanamente eccezionali...la dottoressa Sira Danese e il chirurgo Domenico Lacavalla che hanno letteralmente salvato la vita a mio padre...questi Dottori sono stati in una situazione per noi davvero dolorosa fondamentali in quanto hanno con le loro competenze salvato la vita e con le loro parole sono stati delicati e umani ma hanno chiaramente spiegato la reale situazione clinica... medici cosi sarebbero da premiare!!!! la sera del 25 gennaio torno in ospedale e trovo al cambio turno un medico che non auguro a nessuno...le frasi di accoglienza sono state..."ah è suo padre? non so neanche se supera la notte..cmq se vuole lo dimetto e puo'' tornare a casa..." beh signora cosa vuole ..ha 84 anni ..l''aspettativa di vita è 82...quindi... " nelle sue condizioni..ormai... queste ed altre frasi ci hanno accolto per la nottata del 25... per fortuna mia mamma era andata a casa a riposare distrutta dalle giornate passate e non era presente ... ripeto si possono dire le stesse identiche cose ma in modi molo diversi e umani... ora mio papa'' è ricoverato nel reparto di medicina interna sett 1 corpo B e devo ringraziare tutto lo staff per lavoro e competenza. Purtroppo nella vita bisogna davvero essere fortunati ad incontrare il medico giusto che puo'' davvero salvare la vita del paziente e dei suoi familiari..
Buongiorno
vorrei condividere la mia esperienza personale..sperando, che in parte, ad altri non accada la stessa cosa..porto mio padre al p.soccorso il giorno martedi 23 gennaio con addome gravemente gonfio e dolorante...dopo ore e ore viene dimesso con diagnosi di blocco intestinale... la terapia delle goccine di olio per farlo andare in bagno....i due medici uomini che l''hanno visitato e dimesso hanno ovviamente sbagliato la diagnosi ( turno diurno e notturno ). Lo ricovero di nuovo il giorno 25 gennaio..in una situazione ancora più grave..intestino rovesciato e attorcigliato..le condizioni sono gravi... per fortuna incontriamo due medici professionalmente bravi e competenti e umanamente eccezionali...la dottoressa Sira Danese e il chirurgo Domenico Lacavalla che hanno letteralmente salvato la vita a mio padre...questi Dottori sono stati in una situazione per noi davvero dolorosa fondamentali in quanto hanno con le loro competenze salvato la vita e con le loro parole sono stati delicati e umani ma hanno chiaramente spiegato la reale situazione clinica... medici cosi sarebbero da premiare!!!! la sera del 25 gennaio torno in ospedale e trovo al cambio turno un medico che non auguro a nessuno...le frasi di accoglienza sono state..."ah è suo padre? non so neanche se supera la notte..cmq se vuole lo dimetto e puo'' tornare a casa..." beh signora cosa vuole ..ha 84 anni ..l''aspettativa di vita è 82...quindi... " nelle sue condizioni..ormai... queste ed altre frasi ci hanno accolto per la nottata del 25... per fortuna mia mamma era andata a casa a riposare distrutta dalle giornate passate e non era presente ... ripeto si possono dire le stesse identiche cose ma in modi molo diversi e umani... ora mio papa'' è ricoverato nel reparto di medicina interna sett 1 corpo B e devo ringraziare tutto lo staff per lavoro e competenza. Purtroppo nella vita bisogna davvero essere fortunati ad incontrare il medico giusto che puo'' davvero salvare la vita del paziente e dei suoi familiari..
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
28/08/2022 ore 17 circa, ero in attesa al pronto soccorso da tempo per trauma con frattura osso sacro, seduta su una normale sedia, quando una collega non in servizio degli infermieri è arrivata per un problema di salute, ma del tutto vigile, ed è stata fatta accomodare sul letto ed entrare per le cure passando davanti a tutti noi in attesa da ore.
28/08/2022 ore 17 circa, ero in attesa al pronto soccorso da tempo per trauma con frattura osso sacro, seduta su una normale sedia, quando una collega non in servizio degli infermieri è arrivata per un problema di salute, ma del tutto vigile, ed è stata fatta accomodare sul letto ed entrare per le cure passando davanti a tutti noi in attesa da ore.
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO
Ho subito un intervento di vitreoctomia per pucker maculare e cataratta. Il Prof. Marco Mura ha eseguito magistralmente l''intervento, con esito ottimale. Elevata la professionalità e competenza clinica, sua e di tutti gli operatori sanitari, coinvolti a ogni livello in tutte la fasi del percorso assistenziale. Il prof. Mura ha creato una struttura di eccellenza, che consiglio caldamente.
Ho subito un intervento di vitreoctomia per pucker maculare e cataratta. Il Prof. Marco Mura ha eseguito magistralmente l''intervento, con esito ottimale. Elevata la professionalità e competenza clinica, sua e di tutti gli operatori sanitari, coinvolti a ogni livello in tutte la fasi del percorso assistenziale. Il prof. Mura ha creato una struttura di eccellenza, che consiglio caldamente.
Riferito al reparto di OCULISTICA
Sono appena uscito da un intervento impianto cocleare
Devo dire che sin dall''inizio ho trovato personale ORL fantasticche e con molta professionalità e soprattutto molto gentili
Il reparto 3C2 siamo su livelli molto alti per la loro grade professionalità e gentilezza
La sala operatoria e stato come andare a trovare vecchi amici tutti gentili e molto professionali e soprattutto molto preparati
E già la seconda operazione che faccio all''ospedale di cona e mi sono sempre trovato come a casa
Devo ringraziare il reparto orl e soprattutto la dottoressa Michela Borin e tutto lo staff
Un grazie a tutti voi che fate un lavoro prezioso per la società
Saluti e ancora grazie da Valerio
Sono appena uscito da un intervento impianto cocleare
Devo dire che sin dall''inizio ho trovato personale ORL fantasticche e con molta professionalità e soprattutto molto gentili
Il reparto 3C2 siamo su livelli molto alti per la loro grade professionalità e gentilezza
La sala operatoria e stato come andare a trovare vecchi amici tutti gentili e molto professionali e soprattutto molto preparati
E già la seconda operazione che faccio all''ospedale di cona e mi sono sempre trovato come a casa
Devo ringraziare il reparto orl e soprattutto la dottoressa Michela Borin e tutto lo staff
Un grazie a tutti voi che fate un lavoro prezioso per la società
Saluti e ancora grazie da Valerio
Riferito al reparto di CHIRURGIA MAXILLO FACCIALE
Infermiere arroganti e prepotenti da quando c''è sto famoso virus, sono diventate tutte delle super eroine. Siamo venuti a far visita a nostra nipote di 15 anni, ricoverata per un ictus, dopo un''accesa discussione, hanno fatto entrare solo una delle 2 cuginette imponendo rigorose regole che sono "costrette" a far rispettare. Un giorno tutto questo finirà e tireremo le somme. Vergogna
Infermiere arroganti e prepotenti da quando c''è sto famoso virus, sono diventate tutte delle super eroine. Siamo venuti a far visita a nostra nipote di 15 anni, ricoverata per un ictus, dopo un''accesa discussione, hanno fatto entrare solo una delle 2 cuginette imponendo rigorose regole che sono "costrette" a far rispettare. Un giorno tutto questo finirà e tireremo le somme. Vergogna
Riferito al reparto di CHIRURGIA PEDIATRICA
Pronto soccorso ginecologia mi hanno visitata in breve tempo con cortesia e gentilezza
Ringrazio in particolar modo l''infermiera Silvia molto carina e comprensiva nei miei confronti
Pronto soccorso ginecologia mi hanno visitata in breve tempo con cortesia e gentilezza
Ringrazio in particolar modo l''infermiera Silvia molto carina e comprensiva nei miei confronti
Riferito al reparto di OSTETRICIA E GINECOLOGIA
Durate le visite, sembrerebbe una normale visita , ma se dovessi aver bisogno per un urgenza, trovi medici molto disponibili ad ascoltarti e preparati per aiutarti..
Durate le visite, sembrerebbe una normale visita , ma se dovessi aver bisogno per un urgenza, trovi medici molto disponibili ad ascoltarti e preparati per aiutarti..
Riferito al reparto di REUMATOLOGIA

Prof.Andrea Ciorba e collaboratori gentilissimi e scrupolosi.

Prof.Andrea Ciorba e collaboratori gentilissimi e scrupolosi.
Riferito al reparto di OTORINOLARINGOIATRIA
Sto scrivendo nel momento in cui attendo che si occupino di mio padre, abbiamo chiamato l'ambulanza 2 volte e nel giro di un'ora ancora non arrivava , quindi abbiamo preso la macchina e siamo arrivati al pronto soccorso, una volta li nessuno che arriva con barella o cumunque a chiedere cosa ci fosse,premetto ero dentro al pronto soccorso con la macchina, quindi zero sicurezza tutti possono entrare dove entrano le ambulanze, caricato in barella arrivo in accettazione, una persona arrogante inizia a fare domande riguardanti l'impegnativa per la lastra al torace..... poi visto che mi ero un po' scomposto mi dice che comunque la lastra l'avrebbero fatta comunque.... che giudizio dovrei avere di questa esperienza? Cosa dovrei dire di questa gente?
Sto scrivendo nel momento in cui attendo che si occupino di mio padre, abbiamo chiamato l'ambulanza 2 volte e nel giro di un'ora ancora non arrivava , quindi abbiamo preso la macchina e siamo arrivati al pronto soccorso, una volta li nessuno che arriva con barella o cumunque a chiedere cosa ci fosse,premetto ero dentro al pronto soccorso con la macchina, quindi zero sicurezza tutti possono entrare dove entrano le ambulanze, caricato in barella arrivo in accettazione, una persona arrogante inizia a fare domande riguardanti l'impegnativa per la lastra al torace..... poi visto che mi ero un po' scomposto mi dice che comunque la lastra l'avrebbero fatta comunque.... che giudizio dovrei avere di questa esperienza? Cosa dovrei dire di questa gente?
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO

Specializzazione


Cerca una patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

Indirizzo

Arcispedale Sant'Anna

via aldo moro, 8 - ferrara (FE)
Contatta l'ospedale

L'innovazione di oggi,la salute di domani

Il podcast dedicato ai professionisti del mondo della salute

Le scoperte che trasformeranno il mondo della salute.
Scoperte che faranno parte davvero del nostro domani, selezionate da Thatmorning e raccontate da Daniela Faggion, che in ogni puntata dà voce alle eccellenze italiane in prima persona.