Arcispedale Sant'Anna

5.8

La struttura

Questa struttura risulta nel suo complesso buona e nell'ultimo periodo la sua valutazione è in ribasso.

E' un ospedale grande e questo è un vantaggio perché le strutture più grandi generalmente possono sostenere i costi delle professionalità e delle tecnologie necessarie a garantire il massimo livello di efficienza e sicurezza.

E' un ospedale specializzato che gestisce molti pazienti in reparti specializzati.

L'ospedale ha una copertura mediatica discreta, con notizie che ne parlano generalmente male.


1 Recensioni (non influenzano il voto)

Arcispedale Sant'Anna
Sto scrivendo nel momento in cui attendo che si occupino di mio padre, abbiamo chiamato l'ambulanza 2 volte e nel giro di un'ora ancora non arrivava , quindi abbiamo preso la macchina e siamo arrivati al pronto soccorso, una volta li nessuno che arriva con barella o cumunque a chiedere cosa ci fosse,premetto ero dentro al pronto soccorso con la macchina, quindi zero sicurezza tutti possono entrare dove entrano le ambulanze, caricato in barella arrivo in accettazione, una persona arrogante inizia a fare domande riguardanti l'impegnativa per la lastra al torace..... poi visto che mi ero un po' scomposto mi dice che comunque la lastra l'avrebbero fatta comunque.... che giudizio dovrei avere di questa esperienza? Cosa dovrei dire di questa gente?
Sto scrivendo nel momento in cui attendo che si occupino di mio padre, abbiamo chiamato l'ambulanza 2 volte e nel giro di un'ora ancora non arrivava , quindi abbiamo preso la macchina e siamo arrivati al pronto soccorso, una volta li nessuno che arriva con barella o cumunque a chiedere cosa ci fosse,premetto ero dentro al pronto soccorso con la macchina, quindi zero sicurezza tutti possono entrare dove entrano le ambulanze, caricato in barella arrivo in accettazione, una persona arrogante inizia a fare domande riguardanti l'impegnativa per la lastra al torace..... poi visto che mi ero un po' scomposto mi dice che comunque la lastra l'avrebbero fatta comunque.... che giudizio dovrei avere di questa esperienza? Cosa dovrei dire di questa gente?
Riferito al reparto di PRONTO SOCCORSO

Specializzazione

5.8

Specializzazione in polimiosite


Per polimiosite in campo medico, si intende una rara forma di miopatia infiammatoria, ovvero un'alterazione patologica e degenerativa dei muscoli. Viene spesso associata alla dermatomiosite.


Perché questo voto?

La discreta valutazione per la specializzazione in polimiosite deriva in primo luogo dal fatto che questa struttura tratta pochi pazienti con questa patologia, inoltre i reparti in cui li cura risultano essere discreti, con valutazione allineata alla media nazionale.


Perché il voto cambia?
Il voto generale di questo ospedale è 6.6 ed è la media della specializzazione in ciascuna patologia. Il voto diventa più preciso quando si analizza una patologia perché è possibile raffinare la valutazione con alcuni parametri aggiuntivi, quali ad esempio il numero di casi trattati e gli esiti degli interventi per la patologia ricercata.
Viene inoltre valutata la completezza dell'offerta all'interno dell'ospedale: ad esempio valutiamo positivamente la presenza di un reparto di terapia intensiva neonatale a fianco al reparto di ostetricia e ginecologia, poichè la struttura è attrezzata per gestire eventuali complicazioni.

Trova gli ospedali più specializzati nella cura di questa patologia


Cerca un'altra patologia per vedere come viene curata in questo ospedale:

Reparti

News

Ferrara, esposto dei grillini contro il buco di bilancio all'ospedale di ...

Ferrara, 20 aprile 2018 - Procura della Repubblica, Corte dei Conti e Autorità nazionale per l'anti-corruzione: sono i destinatari dell'esposto che Raffaella Sensoli, consigliera regionale del MoVimento 5 Stelle, ha presentato in questi giorni riguardo al caso «del buco da oltre 100 milioni di euro che riguarda ...
Il resto del carlino, 20 Aprile 2018


Ospedale di Cona, battaglia sui costi: "Costruito grazie ai ... - Ferrara

Ferrara, 23 gennaio 2018 - Giallo a 'cinquestelle' sull'ospedale di Cona. Secondo il capogruppo in Regione del M5S Raffaella Sensoli, infatti, i 100 milioni di euro che non sono mai arrivati dalla vendita dell'ex Sant'Anna e dal finanziamento da parte dell'Inail attraverso l'acquisto della prima parte della ...
Il resto del carlino, 23 Gennaio 2018


Muore all'ospedale di Cona anziano colpito dal virus West ... - Bologna

FERRARA — È morto all'ospedale ferrarese di Cona, vittima della West Nile, un uomo di 78 anni residente a Pieve di Cento (Bologna) che vi ...
Corriere Della Sera, 27 Agosto 2017


Infarto, un ospedale su due non rispetta i criteri del Ministero: le ...

Una struttura sanitaria su due (49%) in Italia non rispetta i volumi minimi di attività fissati dal ministero della Salute per il trattamento degli infarti.
Il Messaggero, 20 Febbraio 2017


Ospedale Sant'Anna, interventi rinviati per sovraffollamento ... - Ferrara

Questa è la decisione presa dall'Azienda ospedaliero-universitaria di Ferrara e la motivazione è il sovraffollamento dell'ospedale Sant'Anna.
Il resto del carlino, 31 Gennaio 2017


Si rompe femore e due costole, dopo due giorni muore in ospedale

Una caduta in casa, due giorni di agonia all’ospedale, poi l’improvvisa morte. Graziella Biasini, 81 anni compiuti a gennaio di Ferrara, non ce l’ha fatta e la sua scomparsa oggi rimane un mistero. Tanto da portare la famiglia (attraverso l’avvocato Denis Lovison) a depositare alcuni giorni fa un esposto in Procura per chiedere che cosa è avvenuto in quel lasso di tempo del ricovero all’ospedale di Cona.
Il resto del carlino, 08 Giugno 2016


Morì di legionella a 71 anni, è colpa dell’ospedale

È colpa della direzione dell’ospedale se Rosa Priore morì di legionella all’età di 71 anni al policlinico Sant’Anna di Ferrara: il giudice di primo grado ha condannato a 8 mesi due dirigenti, Ermes Carlini e Paola Antonioli, per omicidio colposo, dopo che le perizie disposte durante il procedimento avevano verificato la presenza del batterio negli ambienti e negli impianti ospedalieri, accertando che la donna aveva contratto al Sant’Anna la malattia che ne ha provocato la morte.
La Stampa, 13 Gennaio 2016


Nuova bufera sull’ospedale di Cona: "Legionella in una doccia"

L’ospedale di Cona torna nella bufera. La denuncia arriva da Raffaella Sensoli, consigliera regionale del M5S e vicepresidente della Commissione sanità. «La Regione – spiega – ha confermato la presenza della legionella.
Il resto del carlino, 09 Settembre 2015


Ospedale Cona Ferrara, paziente muore per legionella: “Batterio nella doccia del reparto”

Un paziente muore per sospetta legionellosi nell’ospedale Sant’Anna di Cona a Ferrara e il batterio viene trovato nella doccia di una stanza dove era stato ricoverato. Dopo la notizia del decesso riportata dal giornale on line Estense.com a metà agosto, Raffaella Sensoli, consigliere M5S e vicepresidente della commissione sanità, aveva interrogato in merito l’assessore Sergio Venturi.
Il Fatto Quotidiano, 08 Settembre 2015


Ferrara, direttore d'ospedale si assegna un altro premio da oltre ...

Tutto questo mentre a Comacchio si scende in strada per difendere lo 'scippo' dell'ospedale cittadino, che chiuderà così come altri nosocomi in ...
Il Fatto Quotidiano, 18 Gennaio 2014


Indirizzo

Arcispedale Sant'Anna

via aldo moro, 8 - ferrara (FE)
Contatta l'ospedale

I migliori ospedali nei dintorni per specializzazione in polimiosite