Sangue, sistema ematico e linfatico

Difetti della coagulazione e condizioni emorragiche

Emofilia A (carenza del fattore VIII)
La storia di Andrea

Il primo impatto

Come sei arrivato a capire che nella tua vita aveva fatto incursione questa malattia?

Sono venuto a conoscenza della mia malattia casualmente da piccolo dopo una caduta dalla bicicletta e con conseguente versamento di sangue non visibile ad occhio nudo.

Quali sono state le reazioni tue e di chi ti circonda?

Le reazioni dei miei genitori sono state quelle di attenzione particolarmente la mia vita soprattutto negli anni dell'adolescenza, ma per fortuna senza che mi abbiano mai condizionato.
Io ho reagito nel miglior modo possibile, pur essendo una malattia rara per cui devi fare particolarmente attenzione al tuo stile di vita; cerco di farmi influenzare il meno possibile, ma cerco di dirlo alle persone che stanno quotidianamente con me così nel caso di un ipotetico bisogno sanno come potermi dare aiuto


Come si affronta

Come ti sei curato? Quali le tappe o le fasi più significative del tuo percorso terapeutico?

Centro emofilia del policlinico di milano, centro di eccellenza specializzato proprio in emofilia di tipo A. Non esiste una vera e propria cura ma esistono farmaci per fare prevenzione (desmopressina) e nel caso in cui ci siano complicanze vi sono i farmaci ricombinanti di fattore XIII (Kogente)


Cosa cambia

Come è cambiata la tua vita da quando hai affrontato/stai affrontando questo problema di salute?

La mia vita non è cambiata, sono solo più attento a ciò che potrebbe farmi avere dei traumi


Piccoli consigli di Andrea

Come reagire

Vivere la propia vita senza privarsi di nulla, facendo solo attenzione a non fare determinate cose che potrebbero

Come informarsi sulle cure migliori

Cercare centri specializzati e non solamente reparti di ematologia, perché la prima diagnosi che mi avevano fatto era sbagliata e mi hanno detto che ero affetto da emofilia solamente quando sono andato al policlinico di Milano

Effettua il log-in per commentare questa storia